Seleziona una pagina

Tu Bishvat è il capodanno ebraico per gli alberi. Alcuni celebrano la giornata con un seder Tu Bishvat o piantando alberi. Ma c'è molto di più! Ecco nove cose che forse non sapevi su Tu Bishvat.

1. In questo giorno alcuni ebrei mangiano il frutto del carrubo essiccato.

Tutti i frutti degli alberi sono particolarmente appropriati su Tu Bishvat. Ma il frutto del carrubo, in particolare, è associato alla festa per via della storia del saggio Honi che vagava per la terra piantando semi di carrubo. I carrubi impiegano decenni per produrre frutti, quindi Dio ha fatto addormentare Honi per permettergli di vedere i suoi stessi alberelli creare frutti commestibili. C'è anche una famosa storia talmudica su un saggio di nome Rabbi Shimon Bar Yochai che fu costretto a nascondersi dalla persecuzione romana con suo figlio in una grotta. Sono sopravvissuti grazie a un carrubo e a un corso d'acqua per 13 anni (Talmud Shabbat 33b).

2. Tu Bishvat non era originariamente un festival.

I rabbini designarono Tu Bishvat, il 15 del mese di Shevat, come data importante per i contadini ebrei nei tempi antichi per calcolare le tasse per l'anno. In Levitico 19:23, la Torah afferma: Quando entrerai nel paese [di Israele] e pianterai un albero come cibo, considererai il suo frutto come proibito. Tre anni ti sarà proibito di non essere mangiato. Durante i primi tre anni di crescita era vietato mangiare i frutti e il frutto del quarto anno doveva essere offerto ai sacerdoti nel Tempio come dono di gratitudine per la generosità della terra. Il frutto del quinto anno e tutti i frutti successivi erano finalmente per il contadino da mangiare e da gustare. Tu Bishvat, quindi, divenne noto come il compleanno generale di tutti gli alberi, quando si considerava ogni albero più vecchio di un anno e segnava il momento in cui gli agricoltori avrebbero potuto designare le tasse o finalmente mangiare i loro frutti raccolti.

3. Tu Bishvat è uno dei QUATTRO capodanni ebrei.

I rabbini del Talmud stabilirono quattro nuovi anni. ( Mishnah , Rosh Hashanah 1:1) Il più famoso, Rosh Hashanah , è il capodanno ebraico per la data del calendario. C'era anche un nuovo anno per stabilire il regno dei re e un nuovo anno per la decima degli animali che i contadini ebrei davano al Tempio.

4. Tu Bishvat cade alla fine della stagione delle piogge in Israele.

Una volta che il terreno è diventato saturo di piogge, i frutti possono iniziare a fiorire. Questa era una data che aveva senso per segnare l'inizio di una nuova stagione. Anche se cade proprio in inverno, il messaggio di Tu Bishvat è di rinnovamento e di speranza che la primavera stia arrivando.

5. I cabalisti nel Medioevo crearono un seder per Tu Bishvat.

Il mistico seder Tu Bishvat rispecchia il seder pasquale. Si tratta di mangiare quattro diversi frutti originari della Terra d'Israele e di bere quattro coppe di vino (in diverse tonalità di rosso) per corrispondere alle quattro stagioni e ai quattro aspetti della creazione secondo la Kabbalah. I frutti più comuni da mangiare durante Tu Bishvat sono olive, datteri, uva, fichi e melograni.

6. Gli alberi da frutto hanno un posto speciale nel giudaismo.

A cominciare dal Giardino dell'Eden, nel pensiero ebraico gli alberi da frutto simboleggiano la vita, la crescita e il nutrimento. C'è anche un'immagine tradizionale di una persona come un albero le cui braccia e gambe sono rami che portano buone azioni, il prodotto delle proprie fatiche. (Midrash Shmuel su Pirkei Avot 3:24)

7. Divenne un'usanza piantare alberi su Tu Bishvat con l'istituzione dello stato di Israele.

Sul Tu Bishvat del 1949, meno di un anno dopo la creazione dello stato, il primo primo ministro israeliano David Ben-Gurion fece scalo a Shaar HaGai, una vedetta alla periferia di Tel Aviv, in rotta verso Gerusalemme per la prima Knesset assemblea. Lì piantò alberi per celebrare Tu Bishvat, i primi alberi piantati in onore della festa in Israele. Oggi, le persone comunemente donano al Jewish National Fund, un'organizzazione ebraica senza scopo di lucro che ha un'iniziativa per piantare alberi in Israele. Ogni albero può essere piantato a nome di una persona cara e si riceve un certificato che mostra che un albero è stato piantato per loro conto.

8. Era abitudine del famoso rabbino cabalista Isaac Luria (Arizal) mangiare 15 varietà di frutta il 15 di Shevat.

Quattro bicchieri di vino sono buoni, ma aggiungere quindici tipi di frutta è ancora meglio!

9. C'è un'usanza di piantare semi di prezzemolo su Tu Bishvat.

Il prezzemolo piantato su Tu Bishvat germoglierà e maturerà in tempo per essere utilizzato sul piatto del seder pasquale.