Seleziona una pagina

Sei interessato ad entrare a far parte del club del libro più grande del mondo?

Daf yomi (pronunciato dahf YOH-mee) è un programma internazionale per leggere l'intero Talmud babilonese, il testo principale dell'ebraismo rabbinico in sette anni e mezzo al ritmo di una pagina al giorno. Decine di migliaia di ebrei studiano daf yomi in tutto il mondo e sono tutti letteralmente sulla stessa pagina seguendo un programma fissato nel 1923 in Polonia dal rabbino Meir Shapiro, il fondatore di daf yomi, che immaginava il mondo intero come una vasta aula talmudica collegata da una rete globale di thread di conversazione.

L'attuale ciclo di Daf Yomi è iniziato il 5 gennaio 2020. Iscriviti qui per un'e-mail giornaliera accessibile di Daf Yomi da My Jewish Learning!

Una pagina al giorno non sembra troppo scoraggiante, finché non consideri che ogni pagina talmudica è in realtà un foglio a doppia faccia composto da conversazioni multigenerazionali tra i rabbini dei primi secoli dell'era volgare, che trattano di tutto, da cosa fare se il tuo cammello fa cadere una candela e dà fuoco a un negozio con le conseguenze di mettere in imbarazzo un'altra persona mentre è nuda.

Il Talmud è suddiviso in 37 volumi, detti trattati, ognuno dei quali affronta diversi aspetti della legge ebraica, dai voti al matrimonio alla logistica dell'offerta di sacrifici nell'antico Tempio. Ma i soggetti dei trattati sono in parte solo nominali, perché il Talmud è un testo altamente discorsivo, che procede per associazione piuttosto che per qualsiasi schema razionale. Ogni pagina presuppone la conoscenza di altre pagine, motivo per cui è difficile iniziare a imparare senza un precedente background. Ma ogni pagina si collega a conversazioni su altre pagine, quindi una volta che hai iniziato a imparare, è quasi impossibile smettere.

Ecco le risposte ad alcune domande frequenti di coloro che stanno pensando di intraprendere questo viaggio selvaggio di sette anni e mezzo attraverso una delle opere più bizzarre, irriverenti, sorprendenti e intriganti del canone letterario ebraico:

Devo essere religioso o ebreo per studiare il Talmud?
Posso studiare il Talmud anche se ho poca o nessuna formazione ebraica?
Quale versione del Talmud mi consigliate di usare e dove posso trovarla?
Quali risorse e aiuti allo studio sono più utili?
Ha senso iniziare nel bel mezzo di un ciclo daf yomi o devo aspettare che inizi il ciclo successivo?
Una pagina al giorno, sette giorni su sette, è un ritmo piuttosto inarrestabile. Hai qualche consiglio per rimanere nei tempi previsti? E se rimango indietro?
Cosa ti fa andare avanti nei giorni in cui non hai motivazione per imparare o inizi a perdere interesse?
Come tieni traccia di tutto ciò che impari?
Cosa potrei ricavare dallo studio di Daf Yomi?

1. Devo essere religioso o ebreo per studiare il Talmud?

Assolutamente no! Il Talmud tratta tutti gli aspetti della vita ebraica, ma non è necessario essere un ebreo osservante praticante per apprezzare gli argomenti in discussione, molti dei quali hanno una risonanza più ampia e universale, come ad esempio quali sono i nostri obblighi quando ci imbattiamo in un oggetto che qualcun altro ha perso. Sebbene i rabbini talmudici seguissero i comandamenti della Torah, il loro orientamento teologico era spesso così audace ed eretico che alcune delle loro affermazioni possono essere apprezzate al meglio da coloro che non sono essi stessi devoti. E a differenza delle opere successive che ne sono seguite, il Talmud non è un codice di legge inteso a dire agli ebrei come comportarsi, ma una registrazione di conversazioni legali rabbiniche in cui molte delle questioni rimangono aperte e irrisolte. È un testo per chi sta vivendo le domande piuttosto che per chi ha trovato le risposte. E quindi, se sei una persona pensante e interrogativa che non prende nulla per valore nominale, allora lo studio del Talmud potrebbe fare al caso tuo.

2. Posso studiare il Talmud anche se ho poca o nessuna formazione ebraica?

Sì. Il Talmud è in realtà scritto in una combinazione di ebraico e aramaico, che era la lingua franca degli ebrei che vivevano a Babilonia (l'attuale Iraq) durante i primi secoli d.C. Ma è disponibile in più traduzioni in inglese, sia in formato cartaceo che online. Molti passaggi del Talmud coinvolgono Midrash (interpretazioni rabbiniche di passaggi biblici) e un'attenta lettura delle fonti bibliche; certamente la conoscenza dell'ebraico è utile per apprezzare le connessioni linguistiche che il Talmud disegna frequentemente. Ma il Talmud può essere studiato a molti livelli, viene spesso paragonato a un mare per la sua vastità e profondità e, come con un mare, puoi sfiorare la superficie, nuotare sott'acqua o diventare un subacqueo e conoscere tutta la flora e fauna sul fondo dell'oceano. Puoi imparare superficialmente o profondamente, e sì, parte di ciò dipende dal tuo livello di ebraico.

3. Quale versione del Talmud mi consigliate di usare e dove posso trovarla?

La versione del Talmud che è diventata più standard e più ampiamente studiata negli ambienti tradizionali è il Vilna Shas , stampato per la prima volta nel 1835. Questo è ciò che la gente comunemente immagina quando immagina una pagina del Talmud un blocco di testo ebraico al centro del pagina circondata da commenti marginali. Ma ci sono anche versioni più accessibili del testo, come l'edizione in ebraico moderno pubblicata con l'utile commento del rabbino Adin Steinsaltz, che è attualmente in fase di traduzione in inglese come Koren Talmud Bavli e disponibile gratuitamente online su Sefaria.org. (Sefaria offre anche un collegamento diretto alla pagina attuale del Talmud dalla sua homepage.) Artscroll pubblica una traduzione che sarà più adatta agli ebrei tradizionali, e il commento di Soncino disponibile gratuitamente online su www.halakhah.com è leggibile anche se alquanto arcaico .

4. Quali risorse e aiuti allo studio sono più utili?

Esiste una vasta gamma di podcast daf yomi in lingua inglese costituiti da registrazioni di lezioni daf yomi tenute da rabbini e altri studiosi che vanno dalla durata di cinque minuti daf yomi shiur (lezione) a lezioni che durano ben più di un'ora. Il podcast standard daf yomi è probabilmente di circa 45-50 minuti. Una spiegazione molto accessibile e chiara della pagina quotidiana è Michelle Farbers dafyomi4women , che, sebbene insegnata da una donna a un gruppo di donne a Raanana, in Israele, è preziosa tanto per gli uomini quanto per le donne. Numerosi siti web, come la pagina delle risorse del Daf Yomi dei sindacati ortodossi, offrono vari materiali supplementari, come riepiloghi e commenti, per il daf yomi.

E infine, se sei interessato a leggere fonti secondarie che ti introdurranno al mondo dei rabbini e alla natura del Talmud come genere letterario, potresti prendere in considerazione libri come Ruth Calderons Una sposa per una notte , una raccolta di racconti di fantasia basato su narrazioni talmudiche; Binyamin Laus The Sages , una raccolta e un'interpretazione di storie su varie figure talmudiche, organizzate cronologicamente; e il mio libro, If All the Seas Were Ink , un libro di memorie di sette anni e mezzo di studio daf yomi che è allo stesso tempo una visita guidata del Talmud e una storia profondamente personale di amore e perdita.

5. Ha senso iniziare nel bel mezzo di un ciclo daf yomi o devo aspettare che inizi il ciclo successivo?

Un nuovo ciclo daf yomi inizia solo una volta ogni sette anni e mezzo, il ciclo successivo inizia l'8 giugno 2027. Ma iniziamo un nuovo trattato che copre un nuovo argomento ogni pochi mesi, quindi puoi iniziare all'inizio di un trattato senza sentirsi persi. Numerosi calendari daf yomi, come questo, sono disponibili online e puoi anche scaricare i calendari daf yomi sul tuo telefono.

6. Una pagina al giorno, sette giorni su sette, è un ritmo piuttosto inarrestabile. Hai qualche consiglio per rimanere nei tempi previsti? E se rimango indietro?

La chiave per restare fedeli a daf yomi è trovare un modo per incorporare un po' di apprendimento nel tuo programma ogni giorno, ma questo apprendimento può assumere molte forme. I rabbini nel Tractate Taanit insegnano che una persona dovrebbe essere sempre flessibile come una canna e non rigida come un cedro (Taanit 20a). Aiuta ad essere flessibili su cosa significa imparare la pagina. Alcuni giorni potresti essere in grado di sederti e leggere la pagina stessa, insieme ai relativi commenti e aiuti allo studio; altri giorni potresti avere il tempo di ascoltare un podcast mentre guidi per andare al lavoro o piegando il bucato. Il punto è imparare ogni giorno, non come lo fai. Se rimani indietro, è utile avere un giorno specifico della settimana designato per recuperare. Aiuta anche imparare con un compagno di studio o come parte di una classe, perché poi sei responsabile verso qualcun altro. Ovviamente, sei sempre responsabile del programma di daf yomi, che è una specie di tapis roulant che continua ad andare avanti e devi continuare a correre. A volte è estenuante, ma ti tiene anche all'erta.

7. Cosa ti fa andare avanti nei giorni in cui non hai motivazione per imparare o inizi a perdere interesse?

L'impegno nell'apprendimento del daf yomi è una specie di matrimonio in cui hai una relazione a lungo termine, anche se quasi tutti i giorni non ci sono scintille appassionate. A volte è difficile trovare qualcosa di significativo o rilevante nella pagina, ma forse aiuta a immaginare quelle pagine come il contesto per il materiale più eccitante che seguirà pochi giorni dopo. Senza il contesto, non puoi apprezzare appieno quella favolosa storia dell'uomo che scambia sua moglie per una prostituta, o gli unicorni che non potrebbero entrare nell'arca di Noè. Nelle pagine in cui gli argomenti sembrano meno interessanti, a volte aiuta prestare attenzione non solo a ciò che dicono i rabbini, ma anche a come passano da un argomento all'altro, in modo tale che una discussione sul sesso con una vergine si trasformi improvvisamente in una discussione su come evitare di sentire qualcosa di spiacevole infilandosi le dita nelle orecchie per suggerire che tutti gli atti di penetrazione sono la stessa cosa. Per imparare daf yomi, devi lasciarti trasportare per il viaggio e mentre la navigazione non è quasi mai fluida, alcuni giorni sono sicuramente più accidentati di altri.

8. Come tieni traccia di tutto ciò che impari?

Imparare daf yomi è un po' come sfrecciare in un safari su una motocicletta, c'è così tanto da vedere, eppure si va avanti velocemente. Ci sono molti modi per fare il punto senza rallentare. Potresti scrivere di qualcosa che hai imparato (vedi, ad esempio, il mio daf yomi limericks), o disegnare un'immagine che riassuma qualcosa sul daf (vedi questi incredibili schizzi). Puoi semplicemente scrivere note a margine, riassumendo ciò che hai imparato. Nel mio caso, molti anni di note marginali scarabocchiate nei miei volumi del Talmud sono diventate la base di un libro di memorie, If All the Seas Were Ink .

9. Cosa potrei ottenere studiando daf yomi?

Quando ho iniziato a imparare, non pensavo che il Talmud potesse avere qualcosa da dirmi personalmente. Ma ho scoperto che quando impari a fondo e permetti a te stesso di ascoltare attentamente ciò che il testo ha da dire, ti ritrovi a vivere sullo sfondo del Talmud in modo tale che il testo è un commento alla vita e la vita è un commento al testo . I rabbini insegnano nel Tractate Eruvin (54a) che chi cammina da solo per la sua strada e non ha compagni dovrebbe occuparsi dello studio della Torah. All'inizio il Talmud fu mio compagno durante un periodo di vita piuttosto solitario. Ma attraverso il mio studio del Talmud, ho superato un periodo difficile della mia vita e ho trovato un modo per andare avanti. E così ho seguito il Talmud, ma il Talmud ha anche seguito me attraverso i vari colpi di scena e le svolte che la mia vita ha preso attraverso il divorzio, gli appuntamenti, il matrimonio aliya (immigrazione in Israele), la gravidanza e la maternità. Ti invito a unirti a me in questo viaggio.

daf Yomi

Pronunciato: dahf YO-mee, Origine: ebraico, pagina quotidiana, si riferisce alla pagina quotidiana del Talmud che molte persone leggono insieme in gruppi durante un ciclo di sette anni e mezzo.

Talmud

Pronunciato: TALL-mud, Origine: ebraico, l'insieme degli insegnamenti e dei commenti alla Torah che costituiscono la base della legge ebraica. Composto dalla Mishnah e dalla Gemara, contiene le opinioni di migliaia di rabbini di diversi periodi della storia ebraica.

maschet

Pronunciato: muh-SEKH-et, Origine: ebraico, un trattato del Talmud.

Mishnah

Pronunciato: MISH-nuh, Origine: ebraico, codice di diritto ebraico compilato nei primi secoli dell'era volgare. Insieme alla Gemara, costituisce il Talmud.

Gemara

Pronunciato: guh-MAHR-uh, Origine: aramaico, un compendio di scritti e discussioni rabbiniche dei primi secoli dell'era volgare. Il Talmud comprende Gemara e Mishnah, un codice di diritto su cui elabora Gemara.

Midrash

Pronunciato: MIDD-rash, Origine: ebraico, il processo di interpretazione mediante il quale i rabbini hanno riempito le lacune riscontrate nella Torah.

aliya

Pronunciato: a-LEE-yuh per uso sinagoga, ah-lee-YAH per immigrazione in Israele, Origine: ebraico, letteralmente, salire. Questo può significare l'onore di pronunciare una benedizione prima e dopo la lettura della Torah durante un servizio di culto, o immigrare in Israele.

Quante pagine del Talmud ci sono

L'intero Talmud è composto da 63 trattati e nella stampa standard, chiamata Vilna Shas, ci sono 2.711 fogli a doppia faccia.

Cosa significa Talmud

Il Talmud, che significa "insegnamento", è un testo antico contenente detti, idee e storie ebraiche. Comprende la Mishnah (legge orale) e la Gemara ("Completamento"). La Mishnah è una vasta raccolta di detti, argomenti e contro-argomentazioni che toccano praticamente tutti i settori della vita.

Quali sono i capitoli del Talmud

Il Talmud comprende sei ordini, che si occupano di ogni aspetto della vita e dell'osservanza religiosa. È ulteriormente suddiviso in 63 parti, o trattati, suddivisi in 517 capitoli. Questa particolare pagina è il primo capitolo del primo trattato del Talmud, chiamato Berakhot o "Benedizioni".

La Torah e il Talmud sono la stessa cosa

Il Talmud è una registrazione dei dibattiti rabbinici nel II-V secolo sugli insegnamenti della Torah, sia cercando di capire come si applicano sia cercando risposte per le situazioni che essi stessi stavano incontrando.