Seleziona una pagina

Le immagini dei melograni sono pilastri delle carte Rosh Hashanah, gioielli ebraici e una serie di oggetti rituali ebraici, e il frutto stesso fa frequenti apparizioni nella cucina ebraica. Ma cosa c'è di così ebraico in questa antica delizia? Parecchio!

1. Il melograno è una delle sette specie di Israele.

Il melograno è una delle sette specie di Israele (insieme a grano, orzo, uva, fichi, olive e datteri) elencate nella Torah in Parashat Eikev (Deuteronomio 7:12-11:25).

2. I melograni simboleggiano tradizionalmente la fertilità e l'amore.

Nella tradizione ebraica, i melograni sono un simbolo di fertilità e di amore, tanto da guadagnarne una frequente menzione, tra gli altri testi biblici, nel Cantico dei Cantici. Ad esempio (Cantico dei Cantici 4:3): le tue labbra sono come un filo cremisi; la tua bocca è adorabile. La tua fronte dietro il velo [brilla] come un melograno spaccato.

3. I melograni decorano molti rotoli della Torah.

Rimonim (ornamenti a forma di melograno) in cima a questo rotolo della Torah. (Forze di difesa israeliane/Flickr)

Gli ornamenti decorativi nella parte superiore di molte copertine di pergamene della Torah ashkenazita hanno spesso la forma di melograni e sono chiamati rimonim , la parola ebraica per melograno.

4. I melograni fanno parte del sefardita Rosh Hashanah Seder.

(Avi Deror/Wikimedia)

Il melograno è uno dei numerosi cibi simbolici incorporati nel Rosh Hashanah seder, un rituale sefardita. Prima di mangiare i semi del melograno, gli ebrei dicono tradizionalmente: possiamo essere pieni di mitzvot (comandamenti) come il melograno è pieno di semi.

5. Un melograno è spesso il nuovo frutto della seconda notte di Rosh Hashanah.

(Julien Menichini/Wikimedia Commons)

Molti ebrei usano i melograni la seconda notte di Rosh Hashanah, per l'usanza di dire una benedizione su un frutto nuovo, che la gente non mangia da molto tempo.

6. I semi di melograno sono associati ai 613 Mitzvot (comandamenti).

Si dice spesso che il melograno abbia 613 semi, corrispondenti ai 613 mitzvot (plurale di mitzvah) derivati ​​dalla Bibbia. Sebbene ciò non sia effettivamente vero (il numero di semi in ogni melograno varia ampiamente), alcuni hanno teorizzato che questa credenza derivi da un'errata interpretazione di un passaggio della Gemara (Berachot 4), che conclude che anche quelli vuoti tra gli ebrei sono pieno di mitzvot come un melograno è [pieno di semi.]

7. I melograni continuano a crescere in Israele.

I melograni sono coltivati ​​in Israele (e in tutto il Medio Oriente) da migliaia di anni e continuano a crescere lì in abbondanza. Quando i melograni sono di stagione, il succo di melograno appena spremuto è disponibile nei chioschi di tutto il paese. Secondo il portale internazionale dell'agricoltura israeliana, Israele raccoglie circa 60.000 tonnellate di frutta all'anno, di cui circa la metà è destinata all'esportazione.

8. I melograni sono spesso citati nei testi ebraici.

I melograni fanno frequenti apparizioni nella Bibbia e nel Talmud, tra cui:

  • In Parashat Shlach (Numeri 13:1-15:41) nella Torah, un melograno è uno degli oggetti riportati dalle 12 spie quando tornano dall'esplorazione della Terra di Canaan.
  • Immagini di melograni adornano le vesti del sommo sacerdote, come descritto in Parashat Tetzaveh (Esodo 27:20 30:10) della Torah.
  • In una storia del Talmud, la moglie di un rabbino (Hiyya Bar Ashi) lo mette alla prova travestendosi da prostituta e poi seducendolo, chiedendogli di pagarla con una melagrana appena colta. (Kiddushin 81b)

9. I melograni si trovano su monete della Giudea antica.

L'immagine di un melograno decorava alcune antiche monete ebraiche, inclusa una recentemente scoperta dell'era della rivolta di Bar Kochba (II secolo d.C.).


Prova queste ricette di melograno per Rosh Hashanah

Petto Di Melograno Con Succotash Di Mirtilli Rossi

Pollo glassato al melograno e miele

Stinco di agnello marocchino con salsa di melograno

Piselli dall'occhio nero con curcuma e melograno

Costolette Di Crockpot Con Melassa Di Melograno

Rosh Hashanah Melograno Date Blondies

Miele Di Melograno Mandelbrot

Insalata di arance e melograno

Pollo Al Melograno

sefardita

Pronunciato: seh-FAR-dik, Origine: ebraico, che descrive gli ebrei discendenti dagli ebrei di Spagna.

Talmud

Pronunciato: TALL-mud, Origine: ebraico, l'insieme degli insegnamenti e dei commenti alla Torah che costituiscono la base della legge ebraica. Composto dalla Mishnah e dalla Gemara, contiene le opinioni di migliaia di rabbini di diversi periodi della storia ebraica.

Gemara

Pronunciato: guh-MAHR-uh, Origine: aramaico, un compendio di scritti e discussioni rabbiniche dei primi secoli dell'era volgare. Il Talmud comprende Gemara e Mishnah, un codice di diritto su cui elabora Gemara.

mitzvà

Pronunciato: MITZ-vuh o meetz-VAH, Origine: ebraico, comandamento, usato anche per significare buona azione.

Cosa simboleggia il melograno nell'art

Simbolo di resurrezione e vita eterna nell'arte cristiana, il melograno si trova spesso nelle statue devozionali e nei dipinti della Vergine col Bambino. Nelle rappresentazioni medievali l'albero di melograno, simbolo di fertilità, è associato alla fine di una caccia all'unicorno.

Cosa simboleggia un melograno nella Bibbia

La tradizione ebraica insegna che il melograno è un simbolo di rettitudine, perché si dice che abbia 613 semi che corrispondono ai 613 mitzvot o comandamenti della Torah. In alcune raffigurazioni artistiche il melograno si ritrova nella mano di Maria, madre di Gesù.