Seleziona una pagina

La Bibbia è di, circa e per il popolo d'Israele dalle sue origini come un'unica famiglia in Canaan attraverso il suo parziale ritorno come nazione dall'esilio in Babilonia. La Bibbia ebraica è tradizionalmente suddivisa in tre sezioni: / T orah (Insegnamento), / N eviim (Profeti), e / K etuvim (Scritti) da cui deriva il nome TaNaKh [scritto anche Tanach], acronimo che denota le tre sezioni . La Bibbia, che contiene una diversità di voci e messaggi e tuttavia rimane un unico libro, riflette l'ideale di un popolo che parla con una diversità di voci e tuttavia è visto come un unico popolo impegnato in una conversazione eterna.

Sulla Bibbia

La Bibbia è un libro complesso composto da 24 libri scritti da autori diversi in un periodo di circa 850 anni. Include narrazioni, codici di legge, racconti, racconti eziologici, profezie, esortazioni, poesie e scrittura di saggezza. Sebbene gli studiosi abbiano prospettive diverse su come è nata la Bibbia, la centralità della Bibbia nella cultura ebraica, nello studio della Torah e nel culto ebraico è indiscussa.

Bibbia nella storia

Mentre i rabbini dell'era talmudica affermano che la Torah esisteva prima della storia, gli eventi descritti nella Bibbia creano una narrazione che può essere vista sullo sfondo della storia mondiale. Diversi storici e archeologi hanno vari approcci all'uso del testo biblico come fonte per la storia.

Problemi contemporanei nella lettura della Bibbia

Mentre la Bibbia porta il marchio della storia nella sua lingua e nei suoi presupposti culturali, i suoi lettori in ogni generazione portano i propri presupposti e preoccupazioni nella loro lettura della Bibbia. Varie questioni contemporanee, come le letture femministe di narrazioni bibliche o l'analisi computerizzata di testi biblici, hanno attirato molte persone allo studio dei testi biblici.

I tre libri della Bibbia

La Torà

La Torah, o Cinque Libri di Mosè, racconta la storia di come la famiglia di Abramo e Sara divennero il popolo d'Israele e di come tornarono dall'esilio in Egitto, sotto la guida di Mosè, al confine della terra d'Israele , lungo il percorso sosta al Monte Sinai per la rivelazione dei cosiddetti Dieci Comandamenti . La Torah include sia la narrazione della formazione del popolo d'Israele sia le leggi che definiscono l'alleanza che lega il popolo a Dio.

I profeti

La seconda delle tre sezioni è essa stessa divisa in due parti. Gli ex profeti, inclusi i libri di Giosuè, Giudici, Samuele e Re, sono narrazioni che spiegano la storia di Israele dal punto di vista dell'adempimento da parte di Israele del patto di Dio. Questi ultimi profeti, inclusi Isaia, Geremia ed Ezechiele, insieme a 12 profeti minori riportano le esortazioni di questi capi infuocati a tornare a Dio e alla Torah.

Gli scritti

Qualcosa di una miscellanea, gli Scritti includono poesia (Salmi e Lamentazioni) e letteratura sapienziale (Proverbi ed Ecclesiaste), racconti (Ester, Ruth e Giobbe) e storie (Ezra-Neemia e 1-2 Cronache).

Commentari biblici

Attraverso la tradizione del commento continuo, le leggi, i racconti, le profezie ei proverbi della Bibbia trovano un significato contemporaneo ed eterno. I commenti classici come quelli di Rashi, Radak e Ibn Ezra mostrano una diversità nello stile e nell'approccio quasi altrettanto grande dei commenti più contemporanei.

Torah

Pronunciato: TORE-uh, Origine: ebraico, i cinque libri di Mosè.

Tanach

Pronunciato: tah-NAKH, Origine: ebraico, Bibbia ebraica (acronimo di Torah, Neviim e Ketuvim, o Torah, Profeti e Scritti).

Quali sono le tre parti del quizlet della Bibbia ebraica

Tanakh è l'acronimo delle tre divisioni della Bibbia ebraica; si riferisce alla Bibbia ebraica. Consiste di tre divisioni: la torah, i profeti e gli scritti.

Qual è la terza parte della Bibbia ebraica

Il Ketuvim (/kətuːˈviːm, kəˈtuːvɪm/; ebraico biblico: כְּתוּבִים Kəṯūvīm 'scritti') è la terza e ultima sezione del Tanakh (Bibbia ebraica), dopo Torah (istruzione) e Nevi'im (profeti). Nelle traduzioni inglesi della Bibbia ebraica, questa sezione è solitamente intitolata "Scritti" o "Agiographa".

In che cosa differiscono le tre parti principali della Bibbia ebraica

Le tre parti della Bibbia ebraica sono la Torah, i Profeti e gli Scritti. Differiscono perché La Torah parla dei dieci comandamenti e di molte altre regole e leggi. The Prophets parla della storia dell'ebraismo e della creazione del regno o di Israele.