Seleziona una pagina

Secondo i calcoli rabbinici, una volta ogni 28 anni, nello stesso giorno della settimana e alla stessa ora del giorno, il sole ritorna nella posizione in cui si trovava quando è stato creato per la prima volta. In questo momento propizio, hanno legiferato i rabbini, è una mitzvah prendere parte a una cerimonia Birkat Hahammah (Benedizione del Sole).

Il Talmud afferma: Colui che vede il sole alla sua tekufah (stagione) dovrebbe dire: Benedetto sia il Creatore della Creazione ( barukh oseh bereishit ). Abaye spiega che il tekufah del sole si verifica ogni 28 anni quando il ciclo si ripete e Tekufat Nisan cade su Saturno la sera del martedì, fino al mercoledì. (Berakhot 59b)

Tekufat Nisan si riferisce all'equinozio di primavera, che è il momento esatto in cui inizia la primavera. All'equinozio di primavera, la notte e il giorno hanno esattamente la stessa durata, con la notte che inizia alle 18:00 e il giorno che inizia alle 6:00.

Abayes ragionamento

Ma perché questo si ripete solo ogni 28 anni? Il Dr. Daniel Lasker, del Dipartimento di Pensiero Ebraico Goldstein-Goren dell'Università Ben-Gurion, spiega la matematica sul blog di Seforim:

L'ipotesi condivisa da molti nel mondo antico era che l'anno solare fosse esattamente lungo 365 1/4 giorni. Sulla base di questo calcolo, i tekufot (equinozi e solstizi) avanzano ogni anno di un giorno e sei ore (365 giorni e mezzo corrispondono a 52 settimane, un giorno e sei ore). Se il primo equinozio di primavera era martedì sera alle 18:00, il successivo era mercoledì sera a mezzanotte; il successivo era venerdì mattina alle 6:00; poi sabato a mezzogiorno; Domenica sera alle 18:00 e così via.

Con questa logica, ci sono voluti 28 anni dopo l'anno della creazione perché l'equinozio di primavera cadesse di nuovo martedì sera alle 18:00. E poi ha continuato a ripresentarsi ogni 28 anni. Il 14 Nisan 5769 (la sera del 7 aprile 2009) l'equinozio di primavera sarà martedì alle 18:00 per la 207a volta.

Scienza moderna

Lasker sottolinea che la sentenza di Abayes si basa su alcuni presupposti problematici: la Bibbia non fornisce alcuna indicazione che il sole sia stato creato all'equinozio (primaverile o autunnale), o che sia stato creato alle 18:00 di martedì sera (dopotutto, prima della creazione del sole non c'erano le 18:00). Ma soprattutto, l'anno non è esattamente lungo 365 1/4 giorni.

Sulla base di tutto ciò che sappiamo oggi sull'astronomia e sul mondo naturale, spiega Lasker, il mondo ebraico sta benedicendo il sole mentre ritorna all'ora originale all'equinozio di primavera in una data che non ha nulla a che fare con il vero equinozio di primavera (che è quest'anno il 20 marzo alle 11:44 UTC (Coordinated Universal Time).

Una tradizione duratura

Ma è noto che le tradizioni ebraiche sopravvivono anche quando sono scientificamente dubbie, e questa non fa eccezione. Gli ebrei continuano a recitare Birkat Hahammah ogni 28 anni, secondo il calcolo di Abayes.

La benedizione viene recitata la mattina dopo quella speciale ricorrenza delle 18:00, quando il sole è visibile. Il testo esatto è:

Barukh atah Adonai Eloheinu melekh haolam oseh maaseh bereishit .
Benedetto sei Tu, Signore nostro Dio, Sovrano dell'universo, che influisci sull'opera della creazione.

Oggi, alcune comunità svolgono un servizio ampliato basato sulla Mishnah Berurah, che riportava una celebrazione del 1813 della Birkat Hahammah di R. Moses Sofer, l'Hatam Sofer. Il servizio consiste nel Salmo 148, Birkat Hahammah, El Adon (una canzone del servizio mattutino dello Shabbat), Salmo 19, Aleinu e Kaddish . A volte sono incluse altre selezioni di Salmi o altra poesia liturgica.

Ritualwell ha informazioni per le celebrazioni contemporanee di Birkhat Hahammah, comprese idee su come rendere l'anno di Birkat Hahammah un anno di maggiore consapevolezza ambientale.

Birkat Hahammah è uno dei rituali ebraici meno praticati. Nel 1981 mia madre era incinta di 9 mesi quando ha partecipato a questo rituale. Sono nato una settimana dopo. L'8 aprile 2009 ho benedetto il sole in modo simile, con la mia nuova bambina al seguito. Chissà dove saranno tutti nel 2037?

Adonai

Pronunciato: ah-doe-NYE, Origine: ebraico, nome di Dio.

mitzvà

Pronunciato: MITZ-vuh o meetz-VAH, Origine: ebraico, comandamento, usato anche per significare buona azione.

Nisan

Pronunciato: nee-SAHN, Origine: ebraico, mese ebraico, solitamente coincidente con marzo-aprile.

Shabbat

Pronunciato: shuh-BAHT o shah-BAHT, Origine: ebraico, il Sabbath, dal tramonto del venerdì al tramonto del sabato.

Talmud

Pronunciato: TALL-mud, Origine: ebraico, l'insieme degli insegnamenti e dei commenti alla Torah che costituiscono la base della legge ebraica. Composto dalla Mishnah e dalla Gemara, contiene le opinioni di migliaia di rabbini di diversi periodi della storia ebraica.

Quante volte è Birchas Hachama

Birchas Hachama si recita sempre di mercoledì. Nel XX e XXI secolo si recita l'8 aprile.

Quando è stata l'ultima Birka Hachama

L'ultima volta che è stato recitato è stato in A (14 Nisan 5769 sul calendario ebraico.)