Seleziona una pagina

La mitzvah centrale di Sukkot si trova in Levitico 23:42, dove agli ebrei viene comandato di dimorare in una sukkah, una capanna temporanea, per sette giorni e sette notti. Lo facciamo per ricordare le esperienze dei nostri antenati, sia durante il viaggio dall'Egitto alla terra d'Israele sia in un'epoca successiva, quando i contadini portavano offerte all'antico Tempio di Gerusalemme al momento della mietitura.

Ma molte persone vivono in climi, quartieri o edifici che precludono la costruzione e la vita in una sukkah. Una sinagoga locale, un campus Hillel o persino un ristorante kosher ne avranno probabilmente uno che puoi usare per soddisfare la mitzvah di stare seduto in una sukkah. Eppure tutti, con o senza una sukkah personale, possono rivolgersi a interpretazioni creative dell'abitazione e concentrarsi sugli aspetti di Sukkot che sono orientati verso altri rituali e usanze per arricchire l'esperienza della vacanza.


Quando è Sukkot 2022? Clicca qui per scoprirlo.


A casa in una capanna

Nella Torah, i figli d'Israele usavano sukkot (plurale di sukkah) come loro dimora temporanea mentre viaggiavano attraverso il deserto. Invece di costruire il tuo spazio temporaneo o in aggiunta ad esso, puoi aiutare qualcun altro ad acquisire una casa permanente. Habitat for Humanity, un'organizzazione cristiana, gestisce progetti di costruzione in molte aree urbane. Ci sono anche molte organizzazioni ebraiche che si occupano di senzatetto e povertà, come i numerosi gruppi che fanno parte della Jewish Social Justice Roundtable.

Altri programmi di servizio nella tua comunità possono aiutare le persone a passare dai rifugi per senzatetto alle case raccogliendo articoli per la casa e altri articoli necessari. Il riconoscimento che ci sono persone nelle nostre comunità che non hanno alcun riparo può portare una consapevolezza significativa alla tua celebrazione.

Una dimora temporanea

Una sukkah è un rifugio di transizione inteso a fornire solo la struttura di base di un edificio. In effetti, la legge ebraica richiede un minimo di due pareti e mezzo e il soffitto, ricoperto di rami e foglie degli alberi, deve essere sufficientemente aperto in modo che le stelle siano visibili. Un'alternativa è costruire una struttura simile a una sukkah all'interno. Per i bambini, l'atto di costruire fortezze e tende è la creazione di uno spazio di gioco personale. Gli adulti possono costruire un baldacchino sopra il tavolo della sala da pranzo usando una tovaglia, o anche sopra il letto forse per sembrare una chuppah, o un baldacchino nuziale per godersi il rifugio temporaneo e il ricordo della transizione che evoca.

Festa del raccolto

Nella Bibbia, Sukkot ha segnato il tempo della raccolta dei frutti e dell'uva. È anche il momento del raccolto in Nord America e i prodotti della stagione sono prontamente disponibili. Puoi visitare un mercato contadino o anche una fattoria per acquistare o aiutare a raccogliere frutta e verdura di stagione. Vai a raccogliere le mele o visita semplicemente il parco per raccogliere foglie e ramoscelli caduti da usare come decorazioni. Crea centrotavola per la casa con frutta e verdura e pianifica pasti che incorporano un'ampia selezione di prodotti locali. Cerca anche la varietà di prodotti importati da Israele in questo periodo dell'anno.

Le quattro specie

Il lulav e l'etrog sono costituiti da quattro diversi tipi di piante (cedro/etrog, palma/lulav, mirto/hadas e palma/arava) e sono spesso chiamati le Quattro Specie, o arba minim . Funzionano come un'unica unità e insieme diciamo una benedizione su di loro: il loro scopo è raccogliere e godere delle piante della terra. Chiunque può scuotere un lulav a casa, in una sinagoga o ovunque ti trovi, anche nel mondo naturale. Un lulav e un etrog possono essere trovati online o in un negozio Judaica locale. I quattro sono spesso indicati con il termine inclusivo lulav, poiché il lulav è la specie più grande e prominente. Quindi, mentre la mitzvah è sventolare il lulav, questo in realtà si riferisce allo sventolare tutte e quattro le specie: palma, salice, mirto ed etrog. Inoltre, quando le persone si riferiscono al lulav e all'etrog, si riferiscono a tutte e quattro le specie, inclusi il salice e il mirto.

Ushpizin

Tutto l'anno, accogliere gli ospiti è un valore ebraico espresso dalla mitzvah di hachnasat orhim (accogliere gli ospiti). Invita gli ospiti a casa tua per una festa sukkah o un pasto e servi prelibatezze a tema raccolto. Potresti anche organizzare un picnic in un parco locale.

A Sukkot diamo il benvenuto in modo specifico a ushpizin , tradizionalmente uno dei sette esaltati uomini d'Israele che si stabilirono nella sukkah con noi: Abramo, Isacco, Giacobbe, Giuseppe, Mosè, Aaronne e Davide. Sii creativo e incoraggia i tuoi ospiti ad accogliere i propri personaggi famosi ed eroi, antichi o moderni, ebrei o non ebrei, che hanno vissuto vite esemplari e continuano a ispirare.

Il tempo della nostra gioia

Nella liturgia ebraica, Sukkot è indicato come il tempo della nostra gioia, zman simchateinu . Prenditi del tempo libero da trascorrere con la famiglia o gli amici, o fai molte telefonate per augurare un chag sameach , buone vacanze, ai tuoi cari che sono troppo lontani per visitare.

Rendi la tua casa un luogo gioioso con decorazioni nello spirito della festa: decora la tua porta d'ingresso con un tema del raccolto, appendi catene di carta ai soffitti o costruisci una mini-sukkah con cracker, salatini e glassa Graham per servire da trattamento divertente. I sukkah (il plurale ebraico è sukkot) in Israele sono spesso decorati con quelle che gli americani chiamerebbero luci di Natale, quindi prendi una scatola e appendili attorno alle finestre e alle pareti per trasformare la tua casa in una sukkah.

Lo spazio e l'investimento finanziario necessari per costruire una sukkah possono essere molto reali, ma trovare modi per celebrare la festa richiede solo un po' di creatività.

etrog

Pronunciato: ETT-rahg, Origine: ebraico, cedro, o grande agrume giallo che è una delle quattro specie (le altre sono salice, mirto e palma) scosse insieme come rituale durante la festa di Sukkot.

kosher

Pronunciato: KOH-sher, Origine: ebraico, aderente al kashrut, le leggi alimentari ebraiche tradizionali.

lulav

Pronunciato: LOO-lahv (oo come in boo), Origine: ebraico, un fascio di rami che rappresentano tre specie di salice, mirto e palma che vengono scossi insieme all'etrog su Sukkot.

mitzvà

Pronunciato: MITZ-vuh o meetz-VAH, Origine: ebraico, comandamento, usato anche per significare buona azione.

sukkah

Pronunciato: SOO-kah (oo come nel libro) o sue-KAH, Origine: ebraico, la capanna temporanea costruita durante la festa del raccolto di Sukkot.

Sukkot

Pronunciato: sue-KOTE, o SOOH-kuss (oo come nel libro), Origine: ebraico, festa del raccolto in cui gli ebrei mangiano all'interno di capanne temporanee, cade nel mese ebraico di Tishrei, che di solito coincide con settembre o ottobre.

Come festeggi Sukkot

La vacanza di sette giorni ha origine dal Libro del Levitico, in cui Dio istruisce Mosè: "Vivrai in capanne per sette giorni". Oggi, gli aderenti celebrano costruendo abitazioni temporanee – o sukkah – in legno, tela o alluminio e pregando al loro interno.

Cosa puoi fare durante Sukkot

Trascorri del tempo mangiando pasti e accampandoti nella Sukkah. Racconta storie tratte dalle Scritture, in particolare quelle dei 40 anni trascorsi dagli israeliti nel deserto. Partecipa al canto e alla danza di Sukkah: molti canti religiosi sono fatti solo per Sukkot. Invita la tua famiglia a partecipare alla celebrazione del Sukkot.

Come si festeggia Sukkot a casa

Sukkot si traduce in "molte cabine" e tradizionalmente le famiglie assemblano sukkah (cabine temporanee a tre lati) nel loro giardino o su un portico o balcone. PJ Library osserva che 'lo stand aperto è un promemoria di come i bambini di Israele hanno dormito dopo essere fuggiti dalla schiavitù in Egitto, un collegamento con la storia della Pasqua.

Come fanno le persone a celebrare Sukkot senza una sukkah

Come celebrare Sukkot senza una Sukkah

  1. Fai un picnic nel tuo giardino.
  2. Vai a guardare le stelle.
  3. Aiuta a nutrire e proteggere gli altri.
  4. Prepara una sukkah commestibile.
  5. Raccolto. Cucinare. Mangiare.