Seleziona una pagina

Tamar sposò Er, figlio primogenito di Giuda, che morì giovane e senza figli. Giuda disse al suo secondo figlio, Onan, di sposare Tamar e di fornire così una discendenza al fratello morto. Onan, non volendo che i suoi figli portassero il nome dei suoi fratelli, spargeva il suo seme per terra ogni volta che faceva l'amore con Tamar. Anche lui è morto senza figli.

Giuda, temendo che anche il suo figlio più giovane, Sela, andasse a una tomba precoce se avesse sposato Tamar, le disse: Rimani vedova nella casa di tuo padre finché mio figlio Sela non crescerà (Genesi 38:11).

Passarono gli anni, Shelah crebbe, ma Giuda non lo sposò con Tamar. Dopo la morte della moglie di Giuda e la fine del periodo di lutto, Giuda si recò con i suoi tosatori di pecore e il suo amico Hirah a Timnath, vicino alla casa dei genitori di Tamars.

A Tamar fu detto che suo suocero sarebbe venuto per la tosatura delle pecore. Si tolse le vesti da vedova, si avvolse e con il viso coperto da un velo si sedette sul ciglio della strada.

Giuda la vide e non la riconobbe. Le si avvicinò e, supponendo che fosse una prostituta, le disse che voleva dormire con lei. Cosa, mi chiese, pagherai per dormire con me? Manderò un capretto del mio gregge, promesso a Giuda.

Tamar ha detto: Devi lasciare un pegno finché non lo hai inviato. Che pegno devo darti? Il tuo sigillo, il tuo cordone e il bastone che porti, disse Tamar (Genesi 38:1618). Ha ricevuto gli impegni e ha dormito con lui. Poi tornò a casa, si tolse il velo e si rimise gli abiti da vedova.

Giuda, uomo di parola, mandò il suo amico Hirah con il capretto a ricevere i suoi pegni dalla prostituta. Hirah chiese ad alcuni uomini: Dov'è la prostituta di culto, quella di Enaim, sulla strada? Non c'è stata nessuna prostituta qui, hanno risposto (Genesi 38:21).

Incapace di trovarla, Hirah tornò da Giuda e gli disse che non riusciva a trovare la prostituta. Giuda disse: Lascia che li tenga, perché non diventiamo uno zimbello. Le ho mandato questo bambino, ma tu non l'hai trovata (Genesi 38:23).

Tre mesi dopo, a Giuda fu detto che Tamar era incinta. Giuda, furioso, ordinò che gli fosse condotta e bruciata. Tamar, condotto alla presenza di Giuda, gli mostrò i pegni e disse: Sono incinta dell'uomo che possiede queste cose. Puoi dire a chi appartengono?

Giuda li esaminò, riconobbe che erano suoi e disse: Ha ragione, perché non le ho mai dato mio figlio Sela (Genesi 38:2526). Non fu mai più intimo con lei.

Sei mesi dopo, Tamar diede alla luce due gemelli, che furono chiamati Perez e Zerah. Durante il parto, la levatrice, vedendo la mano di Zera, vi legò un filo scarlatto, ma fu Perez il primo a uscire.

Ristampato con il permesso di Whos Who nella Bibbia ebraica (The Jewish Publication Society).

David Mandel ha studiato all'Università della Pennsylvania con lo studioso della Bibbia Moshe Greenberg e si è trasferito in Israele nel 1970, dove ha fondato la Computronic Corporation, una società israeliana di sviluppo software specializzata in software biblico. –>

Mosè

Pronunciato: moe-SHEH, Origine: ebraico, Mosè, che Dio sceglie per condurre gli ebrei fuori dall'Egitto.

Tamar era un ebreo o un cananeo

Secondo il racconto biblico, molto probabilmente Tamar era un cananeo. Il. Midrash è relativamente silenziosa sulla sua vita prima di sposarsi nella famiglia di Giuda.

Quale etnia era Tamar nella Bibbia

Sia la Genesi Rabbah che il Talmud affermano che Tamar era un israelita e che Giuda finì per sposarla e di conseguenza ebbe ulteriori legami sessuali con lei.

Che relazione aveva Tamar con Giuda

Storico: Giuda è figlio di Giacobbe, Tamar, sua nuora. I figli di Giuda furono Er, Onan e Shelah. Teologico: Dio custodisce la linea della famiglia di Giuda, figlio di Giacobbe, attraverso il quale sarebbe venuto Gesù Cristo.