Seleziona una pagina

Domanda: Mia suocera vuole organizzarmi un baby shower. Ma ho sentito dire che gli ebrei non fanno i baby shower. Cosa dovrei fare?
Sara, Vancouver

Risposta: Va bene Sarah, prima dipende dal tuo rapporto con tua suocera. È un grosso dolore al tuchis o voi ragazzi generalmente andate d'accordo? Se vuole fare qualcosa per te che ti sembra problematico, e ritieni che questa sia una situazione in cui devi stabilire dei limiti con lei, direi di elemosinare. Una volta che il bambino è nato (pooh pooh pooh) probabilmente tua suocera vorrà essere sempre in giro, quindi se vuoi la distanza, è meglio prenderla ora.

È vero che in molte comunità ebraiche i baby shower sono disapprovati. Come mai? Molti ebrei evitano i baby shower (ed evitano persino di acquistare vestiti o mobili per il bambino prima che nasca) per paura che fare storie grandi (o anche medie) su un bambino non ancora nato possa fargli succedere qualcosa di brutto o la madre.


Per ulteriori informazioni sulla genitorialità ebraica, visita il nostro sito partner Kveller!


Questa superstizione deriva dalla nozione del malocchio, o ayin hara . Nella Mishnah, una persona con ayin hara è qualcuno che non può essere felice per la fortuna di un altro, e infatti è angosciato e arrabbiato quando accadono cose buone ai suoi amici. Lo sguardo di questa persona è considerato pericoloso, perché preferirebbe che gli altri non godessero delle cose buone e potrebbe in qualche modo causare disgrazie agli altri attraverso uno sguardo malizioso. Di conseguenza, molte comunità ebraiche hanno sviluppato una tradizione di non richiamare l'attenzione sulle cose buone, per non provocare ayin hara.

Tuttavia, è importante ricordare che questa è una tradizione superstiziosa e non una legge ebraica. Secondo l'halacha (legge ebraica), non c'è niente di male nell'avere un baby shower, ma potrebbe scandalizzare le signore della sorellanza della sinagoga.

Per avere un consiglio da esperti qui ho pensato che fosse meglio consultare mia nonna. Non ho mai saputo che fosse eccessivamente superstiziosa quando si tratta di vita ebraica, ma lavora a teatro e penso che potrebbe davvero rompersi una gamba prima di salutare qualcuno prima di uno spettacolo. Quando ho chiamato, per la prima volta ho dovuto sottolineare attentamente che non stavo chiedendo di me, per timore che si eccitasse eccessivamente per la possibilità di pronipoti (oy).

Alla fine ha risposto alla domanda del baby shower: se non sei superstizioso e se non c'è alcuna indicazione che qualcosa sarebbe andato storto, allora penso che vada bene. Se ti mette a disagio, allora non farlo assolutamente. Fai quello che ti dice il tuo cuore. E se il tuo cuore dice di no, non farlo. Penso che probabilmente sia un buon piano. Se ti senti strano ad avere un baby shower, o se sei superstizioso, allora direi di evitarlo. Ma se non ti infastidisce affatto, allora fallo.

Può darsi che ti senta a disagio per un baby shower perché i palloncini color pastello e una torta a forma di ciuccio non ti piacciono. In tal caso, prova a chiedere a tua suocera se puoi fare un baby shower alternativo, dove tu e un gruppo di amici andate a fare pedicure, vedere uno spettacolo o fare un picnic, e invece di farti regali per il baby, chiedi alle persone di contribuire a donne o enti di beneficenza incentrati sui bambini come la Womens Funding Network o un ospedale pediatrico locale. Un baby shower che non sembra un baby shower è molto meno probabile che faccia sentire te (o uno qualsiasi dei tuoi ospiti più superstiziosi) come se stessi tentando il destino.

E hey, bshaah tovah ! (È consuetudine non augurare alle donne incinte mazel tov , ma desiderare invece che il bambino arrivi in ​​un momento buono e di buon auspicio.)

Gli ebrei fanno i baby shower

Nella tradizione ebraica, i baby shower erano tabù. Né l'Halakha né la legge ebraica vietano i regali per un bambino non ancora nato, ma l'usanza li proibisce di fatto. Un tempo si pensava che tali doni attirassero l'attenzione degli spiriti oscuri, contrassegnando il bambino per il disastro.

Come si chiama un baby shower ebraico

È molto meno probabile che un baby shower che non sembri un baby shower farà sentire te (o uno qualsiasi dei tuoi ospiti più superstiziosi) come se stessi tentando il destino. E hey, b'shaah tovah! (È consuetudine non augurare alle donne incinte mazel tov, ma desiderare invece che il bambino arrivi in ​​un momento buono e di buon auspicio.)

In che modo gli ebrei celebrano la nascita di un bambino

La nascita di un bambino in una famiglia ebrea è accolta con grande gioia e devozione. Si cercano benedizioni per la madre e il bambino alla sinagoga e si sceglie un nome ebraico appropriato, oltre a un nome civico.

Cosa scrivi in ​​un biglietto da visita ebreo per il baby shower

Se stai facendo la doccia prima della nascita del bambino, è consuetudine augurare alla madre "B'shaah tovah". Questo esprime la speranza che il bambino arrivi al momento giusto. "Mazel tov" è riservato dopo la nascita del bambino per augurare congratulazioni e benedizione.