Seleziona una pagina

Domanda: Sono un'infermiera e stiamo facendo lezioni di educazione sui modi in cui le diverse culture sono influenzate da una degenza in ospedale. Inoltre, come noi infermieri possiamo essere più consapevoli dei bisogni dei pazienti ebrei e delle loro famiglie. Potresti parlarmi di eventuali preoccupazioni o bisogni spirituali che potrei incontrare e del modo migliore per aiutare qualcuno che è ebreo e che è sotto la mia cura? Qualsiasi informazione sui tuoi bisogni culturali sarebbe molto utile.

Cathie, Tempio TX

Risposta: È fantastico che tu sia così impegnata a garantire che tutti i tuoi pazienti si sentano a proprio agio e ricevano cure adeguate, Cathie. Grazie per aver fatto i compiti!

Ho parlato con Jessica Weinberger, un'infermiera ebrea a Nashville, nel Tennessee, dei modi in cui il personale infermieristico può soddisfare i bisogni di un paziente ebreo, e la prima cosa che ha detto è stata: Chiedi alla famiglia quali sono i loro desideri e le loro preoccupazioni culturalmente, poiché ogni paziente e la famiglia dei pazienti è diversa.

Questo può sembrare ovvio, ma è la parte più importante per fornire cure adeguate. Alcune famiglie ebree saranno molto più interessate alla legge ebraica di altre. Alcuni pazienti avranno richieste specifiche sulla modestia o sui modi per celebrare le festività ebraiche. Dipende davvero dalla famiglia, quindi prima di saltare a qualsiasi conclusione, è meglio (e più semplice) chiedere.

Ho anche parlato con Susan Buchbinder, Direttrice della Vita Religiosa al Council for Jewish Elderly di Chicago. Susan ha ribadito il punto di Jessica che chiedere è la cosa più utile che puoi fare e ha aggiunto che è importante non fare supposizioni in queste situazioni. Molto meglio fare una domanda che azzardare un'ipotesi e finire per fare qualcosa di offensivo.

Ha anche detto: Trova risorse a cui puoi rivolgerti per rispondere alle domande che hai. Se la tua struttura ha un rabbino nel personale del dipartimento di Pastorale, usa quella persona come risorsa. In caso contrario, rivolgersi ai rabbini locali oa risorse affidabili come Questo Web per informazioni. Naturalmente, apprezziamo la spina! Infine, ha detto, Riconosci che tutte le persone con cui lavori hanno bisogni spirituali oltre che fisici ed emotivi. Lascia che questo concetto ti guidi nel tuo lavoro.

Queste sono alcune linee guida generali ma importanti. Ma ci sono alcune cose che sono molto più probabili di altre, quando si tratta di pazienti ebrei. I principali tra questi problemi sono Shabbat (il giorno di riposo), kashrut (leggi alimentari ebraiche), preghiera e questioni di modestia.

In breve, gli ebrei osservanti mantengono le 25 ore dal tramonto del venerdì al buio del sabato come periodo di riposo durante il quale si astengono da una varietà di attività, dal parlare al telefono, allo scrivere, all'uso dell'elettricità. Nelle situazioni in cui è in gioco una vita (come chiamare il 911 se qualcuno ha un infarto), si è obbligati a violare il sabato. Tuttavia, se non ci sono danni imminenti, alcuni ebrei potrebbero preferire posticipare varie forme di trattamenti o attività fino a dopo lo Shabbat. Se sai di avere a che fare con un paziente che osserva lo Shabbat in qualche modo, la soluzione migliore è dire, so che lo Shabbat arriverà questa sera. C'è qualcosa che posso fare per assicurarmi che tu sia in grado di osservarlo nel modo che desideri?

Kashrut, o leggi dietetiche ebraiche, possono anche venire in mente con alcuni pazienti ospedalieri. Possono richiedere pasti speciali o chiedere se possono mangiare cibo portato da amici. La maggior parte degli ospedali ha un protocollo impostato per ordinare pasti kosher, quindi anche se non hai mai dovuto ordinarne uno prima, è probabile che siano disponibili se richiesto.

La preghiera è una parte importante della vita ebraica e avviene in determinati momenti e con determinati rituali. Nelle comunità ebraiche tradizionali gli uomini pregano tre volte al giorno (anche alcune donne lo fanno). Potresti scoprire che un paziente ebreo osservante si prende spesso del tempo per pregare o è raggiunto da un gruppo di almeno altri nove per i servizi di preghiera. Al mattino, uomini osservanti (e alcune donne) pregano indossando qualcosa chiamato tefillin , che è composto da due piccole scatole di cuoio con cinghie di cuoio. La preghiera ebraica è per lo più scritta e, di conseguenza, molti ebrei sono a disagio con le preghiere improvvisate, preferendo recitare una preghiera scritta e riconosciuta come parte della liturgia ebraica.

La modestia fisica è una delle principali preoccupazioni per molti ebrei osservanti, e questo generalmente significa che gli ebrei osservanti indosseranno determinati tipi di abbigliamento e limiteranno le interazioni fisiche con i membri del sesso opposto. Nel contesto dell'assistenza medica, la legge ebraica consente a uomini e donne di toccarsi, ma potresti scoprire che alcuni ebrei osservanti chiederanno di avere un aiutante o un'infermiera del loro stesso sesso, se possibile. Potrebbero anche voler indossare qualcosa sopra l'abito dell'ospedale per preservare la modestia. Naturalmente, la sicurezza e la salute sono sempre le prime priorità, quindi se queste richieste non possono essere ragionevolmente soddisfatte, ciò è accettabile secondo la legge ebraica, ma è bene sapere da dove provengono.

Grazie ancora per il tuo duro lavoro!

kosher

Pronunciato: KOH-sher, Origine: ebraico, aderente al kashrut, le leggi alimentari ebraiche tradizionali.

Shabbat

Pronunciato: shuh-BAHT o shah-BAHT, Origine: ebraico, il Sabbath, dal tramonto del venerdì al tramonto del sabato.

In che modo gli ebrei si prendono cura dei loro pazienti

IGIENE – Gli ebrei osservanti si lavano ogni mano 3 volte al risveglio. Vorrebbero anche lavarsi le mani prima di un pasto che include il pane. PREGHIERA Tradizionalmente un ebreo prega tre volte al giorno: mattina, pomeriggio e sera. Si dice anche una benedizione prima e dopo aver mangiato.

Cosa si dovrebbe fare dopo la morte di un paziente ebreo

Immediatamente dopo la morte * La famiglia, il rabbino e il medico di famiglia devono essere chiamati e informati della morte. * Il paziente deceduto deve rimanere intatto per circa 30 minuti dopo la morte. Maneggia il corpo il meno possibile e apri una finestra se ce n'è una nella stanza.

Gli ebrei possono essere infermieri

Lo spostamento dell'istruzione infermieristica nell'ambiente collegiale ha comportato un aumento delle infermiere ebree. Anche l'eliminazione delle quote sulle ammissioni scolastiche ha aiutato. Un'istruzione universitaria e la possibilità di vivere a casa hanno reso una carriera infermieristica accettabile per i genitori ebrei.

Gli ebrei credono nelle cure palliative

Astratto. Mentre l'ebraismo sposa il valore infinito della vita umana, l'ebraismo riconosce che tutta la vita è finita e, come tale, i suoi insegnamenti sono compatibili con i principi della medicina palliativa e delle cure di fine vita come sono attualmente praticati.