Seleziona una pagina

Domanda: La mia famiglia ed io andremo in vacanza in Islanda quest'estate e stavamo programmando un'escursione nell'estremo nord, dove il sole non tramonta durante i mesi estivi. Speriamo di accendere le candele dello Shabbat e fare un pasto dello Shabbat venerdì sera, ma ho appena realizzato che non saprò quando inizierà lo Shabbat se il sole non tramonta. Cosa facciamo?
Joni, San Paolo

Risposta: Sai che stai andando in vacanza quando ciò merita qualche ricerca rabbinica, Joni. Un viaggio per vedere il sole di mezzanotte sembra fantastico!

Questa è una di quelle domande che non sarebbero mai venute in mente ai rabbini che hanno codificato la maggior parte delle leggi ebraiche, non sapevano che esistessero luoghi in cui il sole non tramonta per mesi. Quindi, questo enigma non è stato affrontato dalle autorità rabbiniche fino a tempi relativamente recenti.

Il rabbino Israel Lipschutz, che visse a Danzica (ora conosciuta come Danzica) in Polonia all'inizio del 19° secolo, distingueva tra luoghi come Copenaghen, dove la notte potrebbe non diventare mai veramente buio, ma dove il sole tramonta ogni giorno, e luoghi più a nord, dove il sole rimane sopra l'orizzonte per mesi. Ha stabilito che nei luoghi in cui il sole tramonta, lo Shabbat inizia quando il sole tramonta, anche se non diventa mai completamente buio, e anche se il tramonto è ben oltre la mezzanotte. Lo Shabbat termina 25 ore dopo, indipendentemente dal fatto che diventi abbastanza buio per contare tre stelle.

Ma nei luoghi in cui il sole non tramonta affatto, il rabbino Lipschutz ha stabilito che un viaggiatore dovrebbe adottare l'orologio del luogo da cui è partito. La domanda ovvia, quindi, è da quale sia partito quando, esattamente? Dalla sua città natale? Dall'ultimo villaggio in cui si trovava prima di entrare nella zona di tutta la luce del giorno?

Nei luoghi in cui questa sentenza era rilevante, sembra che le comunità avessero l'usanza di non celebrare lo Shabbat in base al porto di imbarco di ciascun individuo, ma in base alla comunità ebraica significativa più vicina. All'epoca la pratica fu istituita per la prima volta nel 19° secolo, ad Amburgo, in Germania (un rabbino ha suggerito che la prima comunità che aveva bisogno di farlo adottò il tempo di Amburgo perché il loro rabbino era di Amburgo, e tutte le altre comunità lo seguirono il loro vantaggio).

A parte la sentenza del rabbino Lipschutz, ci sono alcune pratiche diverse che potresti trovare in queste comunità ebraiche più settentrionali. Mi sono consultato con Daniel Reisel, un mio amico ebreo in Norvegia, per vedere cosa fa la sua comunità. Apparentemente l'usanza norvegese nei mesi estivi (basata su un insegnamento del Baal Shem Tov che dice che stiamo tutti camminando sempre verso Gerusalemme) è di portare lo Shabbat nello stesso momento in cui lo Shabbat inizia a Gerusalemme. Quindi, se l'ora dell'accensione delle candele a Gerusalemme è alle 19:45, lo Shabbat a Oslo inizia alle 19:45 ora locale. Lo Shabbat termina il giorno successivo quando il sole è nel punto più basso dell'orizzonte.

Durante i periodi dell'anno in cui il sole tramonta, alcune persone portano lo Shabbat in anticipo. (Secondo la legge ebraica, non puoi iniziare lo Shabbat quando vuoi. In genere, il limite è di circa 90 minuti prima del tramonto.) Altri aspettano per accendere le candele in tempo, che potrebbe essere dopo la mezzanotte. Indipendentemente da quando accendi le candele, lo Shabbat non finisce fino al tramonto del sole il giorno successivo, che a volte può essere molto presto la domenica mattina. Molte persone fanno Havdalah al risveglio la domenica mattina.

Se scegli di seguire la sentenza del rabbino Lipschutz di andare dalla comunità ebraica più vicina, potresti scoprire che l'ora dell'accensione delle candele in quella città non arriva fino a dopo la mezzanotte di venerdì sera, e lo Shabbat non finisce fino a poche ore dopo la domenica. Quindi, aspettare di cenare per lo Shabbat fino a dopo l'ora dell'accensione delle candele può essere una sfida (soprattutto se hai bambini piccoli).

Se non puoi o non vuoi aspettare alzato per iniziare lo Shabbat in tempo, potresti prendere in considerazione l'idea di fare un pasto festivo con la tua famiglia il venerdì all'ora di cena e semplicemente accendere le candele senza dire una benedizione. Invece dello Shabbat Kiddush, pronuncia semplicemente la benedizione di base sul vino. Puoi mantenere le tue tradizioni, anche senza stare sveglio fino all'una del mattino. Questa cena dello Shabbat è un ottimo momento per parlare con la tua famiglia di cosa significa osservare lo Shabbat. Pensano allo Shabbat come strettamente legato a un periodo di tempo, a un evento, a un rituale, a una comunità, o pensano allo Shabbat come a qualcosa di più spirituale e che può accadere ovunque e in qualsiasi momento, anche se non è venerdì, o no? fa buio?

Buon divertimento nella terra del sole di mezzanotte!

Shabbat

Pronunciato: shuh-BAHT o shah-BAHT, Origine: ebraico, il Sabbath, dal tramonto del venerdì al tramonto del sabato.

A che ora finisce il sabato in Israele

Lo Shabbat termina alle 18:06

A che ora finisce il sabato a Gerusalemme

Che cos'è lo Shabbat? Shabbat è il giorno di riposo ebraico, il sabato. Inizia al tramonto di venerdì e termina al tramonto di sabato, quando inizia la nuova settimana.

A che ora iniziava il sabato

Sabato come Sabato

(L'uso della mezzanotte invece del tramonto come delimitatore risale all'Impero Romano.)

A che ora è la fine del sabato

23:32) in una settimana di sette giorni; Lo Shabbat termina circa un'ora dopo il tramonto per ordinanza rabbinica per estendere il Sabbath dal tramonto al tramonto del Tanakh nel primo giorno della settimana.