Seleziona una pagina

Qui. Ora.

Qui. Ora. è un movimento ebraico guidato dagli adolescenti per fornire supporto, creare connessioni, aumentare il benessere e la resilienza e ridurre lo stigma sulla salute mentale. Reso possibile dalla UJA-Federation of New York e dal Jewish Board.

Tutte le relazioni hanno i loro alti e bassi. Ci sono disaccordi (vuoi andare al cinema; l'altra persona vuole andare a una festa di amici), sfide di comunicazione (quel messaggio ha mandato vibrazioni sbagliate?) e il fatto che siete due persone diverse che hanno obiettivi unici e interessi che non sempre si allineano perfettamente.

Alla fine della giornata, tuttavia, se hai una relazione sana, sarai in grado di mantenere tutte queste cose in prospettiva. Le relazioni sane si basano sul rispetto reciproco, sulla fiducia e sull'onestà. Le persone in relazioni sane tengono sotto controllo la loro rabbia anche quando non sono d'accordo su qualcosa, perché i sentimenti delle altre persone sono importanti tanto quanto essere giusti.

Se la tua relazione si sente a disagio o non ti senti al sicuro nell'esprimere come ti senti, quelli potrebbero essere segnali che è meglio porvi fine, afferma Brian Jory, Ph.D., direttore degli studi sulla famiglia al Berry College e autore di Cupid on Trial: What We Impara l'amore quando amare diventa difficile. Ma lasciare una relazione non è sempre facile. Potresti non sapere cosa dire o preoccuparti di turbare l'altra persona. Continua a leggere per consigli su come capire se una relazione non è sana e cosa fare al riguardo.

Che aspetto ha una brutta relazione?

Non esiste una risposta univoca a questa domanda, ma le relazioni tossiche possono avere una o più delle seguenti caratteristiche:

Controllo. Una persona nella relazione si comporta in modo possessivo, dicendo all'altra persona cosa fare, come vestirsi o con quali amici possono e non possono uscire.

Dipendenza. Una persona afferma di non poter vivere senza l'altra. È lusinghiero pensare che qualcuno sia così attaccato a te, ma in realtà è un segno malsano.

Disonestà. In una relazione malsana, una o entrambe le persone possono mentire all'altra su dove stanno andando, cosa stanno facendo o anche solo su come si sentono.

Intimidazione. Quando una persona dice cose per intimidire o minacciare l'altra, è tempo di farla finita. (Ironia della sorte, potrebbero anche minacciare di rompere con te se non giochi secondo le loro regole, che è esattamente quello che dovresti fare!) Se una persona minaccia mai di porre fine alla relazione, allora potrebbe essere che non gli importi tanto di te come si suol dire, dice Dan Rice, M.Ed., direttore della formazione presso Answer, un'organizzazione di educazione sessuale presso la Rutgers University.

Abuso verbale, fisico o sessuale. Essere parlato in modi destinati a demolirti non va mai bene. Nessuno dei due viene spinto, colpito o spinto in situazioni sessuali per le quali non sei pronto.

Illuminazione a gas. Una persona manipola l'altra facendogli pensare che ci sia qualcosa di sbagliato in loro dicendo ripetutamente cose false (sei così stupido o sei un tale perdente) finché quella persona inizia a credere alle bugie. Questa forma di manipolazione emotiva è una bandiera rossa importante per lasciare una relazione.

Il tuo primo passo

Se ti senti a disagio o insicuro nella tua relazione, parlare con un'altra persona può aiutarti ad avere una prospettiva su cosa sta succedendo. Un amico può essere una buona cassa di risonanza sul fatto che porre fine a una relazione sia la cosa giusta da fare, ma è importante ascoltare il tuo istinto e ricordare che lo stai facendo per il tuo benessere. Condividere i tuoi pensieri con qualcuno di cui ti fidi ti aiuterà a sentirti supportato e più fiducioso in qualsiasi decisione tu prenda.

Qual è la cosa migliore da dire?

Non esiste una formula prestabilita su come avere una conversazione di rottura, ma è probabilmente la cosa migliore. Puoi dire qualcosa sulla falsariga di "Questo non funziona per me e ho bisogno di porre fine a questa relazione". Oppure potresti voler spiegare le ragioni della rottura. L'altra persona potrebbe cercare di convincerti a cambiare idea, potrebbe prometterti che cambieranno o dirti che sei pazzo e che non c'è niente di sbagliato nella tua relazione. Potrebbero anche provare a farti sentire in colpa: come puoi essere così cattivo con me? Questo è un esempio di manipolazione emotiva, e forse uno dei motivi per cui hai deciso di rompere in primo luogo! Non farti risucchiare da questo tipo di conversazione. Puoi dire qualcosa del tipo, mi dispiace che la pensi così, ma ci ho pensato molto e questo è ciò che è meglio per me in questo momento.

Se un colloquio faccia a faccia è troppo snervante, prendi in considerazione una conversazione telefonica, scrivendo una lettera o inviando un messaggio ai tuoi sentimenti. (Puoi far sapere all'altra persona che stai davvero lottando per parlarne in modo da annotare i tuoi sentimenti e volere che prima lo leggano, e poi puoi discutere.) Potresti anche trovare utile scrivere un elenco di motivi perché ti stai lasciando prima di avere la conversazione. In questo modo, se senti la pressione di rimanere, puoi dare un'occhiata a quel foglio come promemoria.

Quando rompere

Il tempismo è tutto. La fine di una relazione può consumare molta energia emotiva e fisica, quindi a meno che non sia offensivo o non ti senti minacciato e hai bisogno di porre fine alle cose immediatamente, scegli un momento per dire all'altra persona quando non sei nel mezzo di qualcosa di super importante, come l'ultimo esami.

Una volta che hai avuto la conversazione, pianifica qualcosa per te stesso per distogliere la mente dalle cose. Conosciute come cura di sé, queste attività ti fanno sentire bene emotivamente, fisicamente e spiritualmente. (Leggi di più qui: goodtherapy.org ) Vedere un film divertente, farsi dipingere le unghie, andare a una partita sportiva sono tutti modi per migliorare il tuo umore.

A volte, può sembrare pericoloso o intimidatorio dire all'altra persona che è finita. Se sei preoccupato, chiedi a un amico di essere lì con te quando finisci la relazione. Oppure fai in modo che qualcuno venga a prenderti a una certa ora, nel caso l'altra persona renda difficile partire. E se l'altra persona si rifiuta di smettere di chiamarti o di cercare di vederti dopo la rottura, dillo a un adulto fidato. Nei casi in cui l'altra persona si comporta in modo inappropriato, minacciando o cercando di spaventarti, i tuoi genitori o un altro adulto possono aiutarti a presentare una denuncia alle forze dell'ordine locali.

Lasciare una relazione scomoda probabilmente sarà, beh, scomodo. Ma ti sentirai sollevato e molto più felice una volta che sarà finita. E ricorda, la vita è piena di situazioni difficili che dovrai affrontare. Essere in grado di stabilire dei limiti e comunicare le tue esigenze è un'abilità che utilizzerai ancora e ancora.

Un ringraziamento speciale ai nostri esperti: Brian Jory, Ph.D., direttore degli studi familiari, Berry College e autore di Cupid on Trial What We Learn About Love When Loving Gets Tough; Dan Rice, M.Ed., direttore della formazione, Answer.

Va bene sentirsi a disagio in una relazione?

"I momenti imbarazzanti ti rendono più forte perché ti aiutano a conoscere l'altro e la tua relazione", ha detto a Bustle Laura F. Dabney, psichiatra e terapista relazionale. Quindi non solo è normale sentirsi a disagio in una relazione, può essere utile.

Come faccio a smettere di essere a disagio in una relazione

Come superare la fase imbarazzante in una relazione

  1. 1 Sii autentico.
  2. 2 Mettiti comodo con il tocco fisico.
  3. 3 Trova il tempo per l'intimità.
  4. 4 Rimani concentrato sui tuoi interessi al di fuori della relazione.
  5. 5 Definisci la relazione quando sei pronto.
  6. 6 Affrontare direttamente il conflitto.
  7. 7 Incontra amici e familiari.

Come fai a sapere che sei a disagio in una relazione

Se: ieri sera sei stato aggressivo e vuoi scusarti. Prova a dire: "Mi rendo conto che potrei essere stato davvero invadente quando ho chiesto sesso e ti ha messo a disagio. Mi dispiace per il mio comportamento, ti meriti il ​​mio meglio e non è così. Se per te va bene, lo farei mi piace parlare con te di quello che è successo e scusarti".

Perché mi sento così a disagio con il mio ragazzo

A volte, le persone si sentono ancora a disagio con i loro fidanzati anche dopo aver assicurato la relazione. Ciò è particolarmente comune nelle persone che non si sono mai frequentate prima, nelle persone che non frequentano spesso e nelle persone che hanno avuto brutte esperienze in precedenti relazioni .