Seleziona una pagina

Per quanto una sinagoga sia una comunità di preghiera, è anche un luogo in cui gli ebrei si riuniscono per socializzare, essere educati, impegnarsi nell'azione sociale, essere ispirati e ottenere consigli. Sebbene le comunità con popolazioni ebraiche più piccole possano essere città con una sinagoga, aree metropolitane più grandi spesso forniscono agli ebrei una varietà di sinagoghe diverse tra cui scegliere.

È probabile che nessuna sinagoga soddisfi tutti i tuoi bisogni. Ma è importante trovare la migliore corrispondenza tra te e la tua congregazione prescelta. Ogni sinagoga, o shul, ha il suo carattere o personalità. La personalità shuls si riflette nel comportamento dei suoi membri, clero, stile rituale e servizi. Prendersi il tempo per pensare a cosa stai cercando da una comunità sinagoga e come questo corrisponda alle opzioni disponibili è il primo passo per creare una connessione significativa con una sinagoga.

Fare i compiti

Oggi è facile raccogliere molte informazioni sulle sinagoghe locali senza uscire di casa. Il primo passo è trovare i nomi e le posizioni degli shul locali.

Puoi anche controllare il sito web della tua federazione ebraica locale (se esiste) o cercare in Internet la sinagoga più la tua città natale e stato. Le comunità ebraiche più grandi hanno spesso un consiglio locale di rabbini, che puoi anche contattare per informazioni. La maggior parte delle sinagoghe del Nord America ha i propri siti web. Scopri come trovare risorse ebraiche locali qui.

Gli amici possono anche essere una fonte affidabile di consigli e informazioni e possono anche indicarti comunità ebraiche alternative come havurot (piccoli gruppi di comunità ebraiche informali) e minyan guidati da laici (raduni di preghiera di almeno 10 adulti ebrei) che possono incontrarsi all'interno di una sinagoga o esistere indipendentemente.

Il secondo passo è raccogliere informazioni su ciascuna congregazione. I siti web possono darti un'idea della personalità della congregazione, dei suoi programmi e dei tipi di servizi che fornisce. Molte sinagoghe producono anche pacchetti di abbonamento che puoi trovare sui loro siti Web o richiedere.

Anche con l'accessibilità delle informazioni, non c'è alcun sostituto per visitare le congregazioni che stai considerando. Prima di andare di persona, potresti voler vedere se la sinagoga ha un archivio di servizi che ha trasmesso in streaming live su Internet. In tali visite, assicurati di partecipare a un servizio shabbat o festivo, incontrare personale professionale e socializzare con membri nuovi e veterani. Le sinagoghe con comitati di appartenenza ben organizzati possono fornirti un ospite, un membro (o una famiglia) della congregazione che può farti fare un giro, sedersi con te durante i servizi o le attività e seguirti per telefono in seguito.

Denominazioni

Molti ebrei si identificano con un particolare movimento congregazionale ebraico. Altri rifiutano le etichette denominazionali o trovano confuse le differenze tra le denominazioni. Inoltre, la scena confessionale in Nord America è cambiata notevolmente negli ultimi anni con l'aggiunta di nuove espressioni dell'ebraismo. (Puoi trovare informazioni sulle diverse denominazioni qui.)

È importante capire che anche all'interno di un movimento, le sinagoghe variano ampiamente nel loro stile di servizi, osservanze rituali e strutture congregazionali. Per esempio:

  • Alcune sinagoghe conservatrici usano strumenti musicali durante lo Shabbat, mentre altre no. Le sinagoghe conservatrici variano anche in quanto ebraico usano nella preghiera e nella misura in cui aderiscono alla liturgia tradizionale o usano alternative moderne. Un numero molto piccolo di congregazioni conservatrici non è egualitario, il che significa che le donne non vengono conteggiate come minian e non possono guidare i servizi.
  • Allo stesso modo, le sinagoghe riformate differiscono per l'equilibrio ebraico-inglese nei servizi e nella durata dei loro servizi.
  • Alcune congregazioni ortodosse sono più liberali di altre quando si tratta dei ruoli delle donne nella vita della sinagoga. Le sinagoghe liberali potrebbero ospitare minyanim per sole donne, ad esempio, mentre più congregazioni di destra no.
  • Sebbene le denominazioni abbiano posizioni ufficiali su come trattano gli ebrei gay, lesbiche, bisessuali e transgender, le congregazioni all'interno di ciascun movimento differiscono nel modo in cui tali politiche vengono attuate.

Un numero crescente di congregazioni ha scelto di non allinearsi con un movimento particolare per ragioni pratiche e/o filosofiche. Le congregazioni più piccole e nuove spesso non si affiliano perché sentono di non potersi permettere le quote di movimento. Le congregazioni con leader spirituali che non sono stati formati dai programmi rabbinici convenzionali spesso non appartengono a una denominazione e spesso si considerano al di fuori delle istituzioni del giudaismo tradizionale. Alcune congregazioni sono troppo eclettiche nelle loro osservanze, credenze e pratiche per sentirsi rappresentate da uno qualsiasi dei movimenti.

In generale, è una buona idea chiedersi perché una congregazione non affiliata ha scelto di rimanere tale, anche se questo da solo non è solitamente un motivo per eliminare una congregazione dalla considerazione.

Quale tipo mi servirà meglio?

Quando contemplano l'appartenenza a una sinagoga, molti adulti scoprono di riflettere sulle sinagoghe a cui hanno partecipato in passato. Tale riflessione è importante, anche se ti dà un elenco di ciò che non vuoi che sia una congregazione. È importante conoscere te stesso e cosa vorresti tu e/o la tua famiglia in una comunità congregazionale. Chiediti quanto segue:

  • Preferirei una sinagoga più piccola dove è probabile che riceva l'attenzione personale o una congregazione più grande che offre più servizi e attività? Le congregazioni più grandi offrono una maggiore varietà di servizi di preghiera, opzioni scolastiche, attività per bambini e adulti, leadership professionale e usi delle strutture. Una congregazione più piccola di solito sarà più unita, avrà un rabbino (o nessuno) e avrà meno opzioni nei programmi e nelle attività. Alcuni individui si sentono persi nella folla in una grande sinagoga. Altri sentono di non poter trovare le risorse di cui hanno bisogno in una congregazione più piccola.
  • Voglio una sinagoga di persone uniformemente al livello o vicino al mio livello di osservanza? Preferisco una sinagoga che aspira a un livello di osservanza per il quale posso lavorare?
  • Quanto deve essere vicina a casa mia una sinagoga? Ricorda che i tipi di attività a cui parteciperai tu e/o la tua famiglia determineranno la frequenza con cui percorrerai questa distanza di andata e ritorno.
  • Preferisco servizi con o senza accompagnamento musicale? Molte congregazioni fanno uso di strumenti musicali nei loro servizi per aumentare la bellezza e il potere ispiratore dell'esperienza di preghiera. Le sinagoghe ortodosse, la maggior parte dei conservatori e altre tradizionali non usano strumenti, poiché è vietato suonare strumenti durante lo Shabbat e le festività secondo la loro comprensione dell'halacha (legge ebraica).
  • Preferisco servizi con più o meno ebraico? Indipendentemente dall'abilità ebraica, ci sono molte persone per le quali un servizio con letture in inglese non si sente a proprio agio. Altri che hanno poca capacità di lettura o comprensione dell'ebraico trovano scomodo un servizio tutto ebraico. Anche alcuni che parlano correntemente l'ebraico trovano che alcune letture in inglese accrescano il sentimento partecipativo di un servizio.
  • Quanto voglio spendere per le quote della sinagoga e altre tasse? Le sinagoghe variano ampiamente su questo argomento e molti si aspettano (o richiedono) ai membri di pagare determinate quote annuali, come un pagamento al fondo edilizio, al di là delle quote.

Di quali risorse ho bisogno?

Il passo successivo è valutare quali risorse potresti aver bisogno o preferire da uno shul.

Rabbino

Non tutte le congregazioni hanno rabbini. Le congregazioni più piccole possono avere un rabbino che lavora solo part-time. I rabbini svolgono ruoli diversi in diverse congregazioni. Alcuni si concentrano principalmente sull'organizzazione della vita rituale della congregazione che guida e parla ai servizi, conduce eventi del ciclo di vita e organizza le celebrazioni delle vacanze. Altri lasciano molto di questo ai capi laici o al cantore. Ci sono rabbini il cui ruolo è in gran parte pastorale, fornendo consulenza, prestando servizio come cappellano presso l'ospedale locale e lavorando uno contro uno con individui che esplorano i loro percorsi ebraici. L'insegnamento è spesso una delle attività principali di un rabbino in una congregazione.

Scuola religiosa

Molte sinagoghe in Nord America hanno un programma di doposcuola e/o scuola domenicale o un programma giornaliero di studi secolari ed ebraici. Una congregazione potrebbe anche avere una scuola materna.

Programmazione per bambini per lo Shabbat e le festività

Un numero significativo di sinagoghe fornisce servizi e attività speciali per bambini e adolescenti.

Gruppi di Interesse Speciali

La maggior parte delle sinagoghe ha gruppi (patrocinio israeliano, adolescenti, single, anziani, sorelle, confraternite) o havurot. che forniscono una programmazione aggiuntiva e comunità più intime all'interno della sinagoga più grande.

Educazione degli adulti

La sinagoga ha un programma di educazione degli adulti e/o un servizio per gli studenti? L'apprendimento è un'esperienza spirituale fortemente enfatizzata nel giudaismo. Oggi molte congregazioni offrono opportunità di apprendimento permanente.

Accessibilità

La struttura e i suoi programmi sono accessibili a persone con disabilità fisiche, mentali o dello sviluppo? Alcune comunità hanno edifici più vecchi che non sono stati ancora ristrutturati per l'accesso in sedia a rotelle al loro ingresso principale e/o al loro bimah (l'area sopraelevata simile a un palcoscenico nella parte anteriore di molti santuari della sinagoga). Alcune scuole religiose potrebbero non sentirsi attrezzate per educare studenti ciechi, ipoudenti o con problemi di sviluppo. Altri sono capaci di accogliere pienamente gli ebrei con disabilità nei loro servizi e nelle loro scuole.

Debrie te stesso

Dopo aver raccolto tutte le tue ricerche, intervistato i membri della comunità e il personale e visitato la congregazione, non dimenticare di elaborare i tuoi sentimenti riguardo alla comunità. Porsi le seguenti domande:

  1. Come sono stato trattato quando ho fatto le mie richieste e ho visitato? Il personale e i membri hanno fatto di tutto per farmi sentire il benvenuto?
  2. Mi sento a mio agio nel partecipare ai loro servizi?
  3. Sento di potermi collegare al rabbino e/o al cantore?
  4. Mi sentivo come se mi fossi adattato? C'erano congreganti presenti nella mia fase della vita?

Alla fine, sei l'unico giudice sull'idoneità di una congregazione. La scelta di una shul e di una comunità non sono decisioni permanenti e vale la pena rivalutare la tua affiliazione se ti senti a disagio con la tua congregazione in qualsiasi momento. Tuttavia, per molte persone, una sinagoga può essere una comunità duratura, una seconda casa, un luogo di apprendimento e di celebrazione e una famiglia allargata.

bima

Pronunciato: BEE-muh, Origine: ebraico, letteralmente palcoscenico, questa è la piattaforma rialzata in una sinagoga da cui si guidano i servizi e si legge la Torah.

minano

Pronunciato: MIN-yun, meen-YAHN, Origine: ebraico, quorum di 10 ebrei adulti (uomini tradizionalmente ebrei) necessari per recitare molte preghiere.

Shabbat

Pronunciato: shuh-BAHT o shah-BAHT, Origine: ebraico, il Sabbath, dal tramonto del venerdì al tramonto del sabato.

shul

Pronunciato: shool (oo come in cool), Origine: Yiddish, sinagoga.