Seleziona una pagina

Yom Kippur, noto anche come il Giorno dell'Espiazione e il Giorno del Giudizio, è dedicato completamente al pentimento comune per i peccati commessi nel corso dell'anno precedente. Dal tramonto al tramonto, gli ebrei digiunano (non mangiano cibo e non bevono acqua), si astengono da attività piacevoli e pregano in comunità che sia il giorno più solenne del calendario. Questi sono alcuni rituali che portano alla vacanza:

Confessionale precoce


Quando è Yom Kippur 2022? Clicca qui per scoprirlo.


Gli ebrei che pregano tre volte al giorno includono una speciale preghiera confessionale per i mattinieri (la Viddui, che viene recitata durante lo Yom Kippur) nelle loro preghiere.

Pasto pre-veloce

Prima del tramonto, gli ebrei consumano il loro ultimo pasto prima del digiuno, chiamato seudah mafseket, un pasto di sosta. Suggerimenti per pianificare un pasto pre-digiuno che ti accompagnerà durante il digiuno possono essere trovati qui.

Mikve

Alcuni ebrei si immergono in un mikveh, un bagno rituale, per purificarsi prima di entrare nel giorno più sacro del calendario ebraico.

Vestirsi

Durante lo Yom Kippur, è consuetudine indossare il bianco come simbolo di purezza. Molti ebrei indossano un kittel, un indumento rituale che viene indossato anche al proprio matrimonio e al seder pasquale, e che alla fine diventa il sudario funerario delle persone. Il simbolismo qui è che Yom Kippur, il Giorno del Giudizio, è una prova per la propria morte.

Candele di accensione

Prima di partire per la sinagoga, gli ebrei accendono candele. Per prima cosa, accendono una candela yahrtzeit che brucerà per 25 ore, durante lo Yom Kippur, per ricordare i propri cari che hanno perso. Quindi, accendono due candele per le vacanze. Ecco la benedizione (clicca qui per l'ebraico) sulle candele (le parole tra parentesi si dicono solo quando Yom Kippur coincide con lo Shabbat):

Barukh ata adonai eloheinu melech ha-olam asher kiddishanu bmitzvotav vtzivanu lhadlik ner shel (shabbat vshel) yom ha-kippurim.

Benedetto sei Tu, Signore nostro Dio, Sovrano dell'Universo, che ci hai santificati con i comandamenti e ci hai comandato di accendere le luci di (shabbat e) Yom Kippur.

Successivamente, gli ebrei recitano Shehechiyanu, ringraziando Dio per aver permesso loro di raggiungere questa occasione:

Barukh ata adonai eloheinu melech ha-olam shehechiyanu, vkiyimanu, vhigiyanu la-zman ha-zeh.

Benedetto sei Tu, Signore nostro Dio, Sovrano dell'Universo, che ci hai tenuti in vita, ci hai sostenuto e ci hai portato a questa occasione.

Kol Nidre

Con i preparativi per la casa completa, gli ebrei si dirigono alla sinagoga per i servizi di Kol Nidre, portando con sé il loro tallit (Kol Nidre è l'unica volta che il tallit viene indossato di notte). Kol Nidre viene recitato pochi istanti prima del tramonto e questo è tradizionalmente il servizio più frequentato dell'anno.

Tornando a casa

Al ritorno a casa dalle funzioni, oltre a stare alla larga dal frigorifero, gli ebrei si astengono dal divertimento, dal bagno o dal sesso durante il giorno più santo dell'anno.