Seleziona una pagina

La parola ebraica herem è tradotta variamente come proscritto, votato alla distruzione e poi come scomunica. A volte costruito come verbo, a volte come sostantivo, herem si riferisce alla separazione o al bando di qualcosa o qualcuno.

Da dove viene l'idea?

Nella Bibbia, quando ci si riferisce a una persona o a un oggetto come herem, significa che la persona o l'oggetto devono essere distrutti. La prima apparizione del termine è in Esodo 22:19: Chiunque sacrifica a un dio diverso dal solo SIGNORE sarà proscritto (qui). In questo contesto, quim presumibilmente la distruzione è la punizione per qualcuno che fa sacrifici a un altro dio.

Numeri 21:2 afferma: E Israele fece un voto al SIGNORE, e disse: Se ci metti nelle mani questo popolo, noi lo proscriveremo [lett. vehecheramti] le loro città. Il concetto di herem in questo verso si riferisce specificamente alla distruzione delle città conquistate durante la guerra.

In altri casi la Bibbia impiega il concetto di herem in un modo drammaticamente diverso. Ci sono vari esempi in cui il termine designa qualcosa come devoto a Dio. In Levitico 27:28-29, se una persona proscrive a Dio una qualsiasi delle sue proprietà, sia essa una persona (schiavo) o un animale, quella proprietà non può essere venduta o riscattata.

Reinterpretazione talmudica di Herem

Quando i rabbini della Mishnah (un corpo di testo legale ebraico compilato intorno all'anno 200 d.C.) si occuparono del concetto di herem, la parola si era trasformata per riferirsi più da vicino alla scomunica, nota anche come niddui . Durante il periodo di sette giorni di niddui la persona punita doveva osservare le usanze del lutto (non radersi, fare il bagno o indossare scarpe, ad esempio), e nessuno poteva essere alla presenza di questa persona. Herem era una forma più rigorosa di niddui e poteva durare un periodo di tempo indefinito. Herem richiedeva alla comunità ebraica di tagliare tutti i legami con la persona scomunicata e di astenersi dal condurre affari e studiare con essa. A beit din (corte rabbinica) aveva il potere di imporre herem, e poteva modificare la gravità della punizione in base al livello di rimorso delle persone.

Che tipo di cose potrebbero portare a qui?

Ci sono 24 reati che meritano la punizione di herem, secondo il Talmud. Molti di questi reati sono di natura interpersonale, come tenere un animale (come un cane selvaggio) che potrebbe ferire qualcuno o mettere un ostacolo davanti a una persona cieca. Alcuni di questi reati erano più specificamente religiosi, come pronunciare il nome di Dio invano o vendere carne non kosher sostenendo che fosse kosher. Uno dei reati più vaghi, che tratta con leggerezza la legge ebraica, consente un ampio spettro di interpretazioni. Herem era spesso una risposta a una persona che esprimeva opinioni considerate eretiche dalla comunità.

Quando è stato imposto Herem?

Baruch Spinoza (Wikimedia Commons)

Uno dei casi più noti di erem fu la scomunica di Baruch de Spinoza. Filosofo nato ad Amsterdam nel 1632 e cresciuto con un'educazione ebraica, Spinoza fu influenzato dalle idee del filosofo razionalista francese René Descartes. Poiché Spinoza sfidò la tradizionale fede ebraica in un essere divino provvidenziale e l'origine divina dei comandamenti, i capi della sinagoga sefardita di Amsterdam lo scomunicarono nel 1656 spingendolo a lasciare la città.

Ci sono alcuni esempi famosi di scomunica nel periodo moderno. Si ritiene che nel 1918 il Consiglio rabbinico di Odessa abbia scomunicato Leon Trotsky, presumibilmente a causa delle sue idee socialiste antireligiose. Nel 1945, il rabbinato ortodosso degli Stati Uniti scomunicò il rabbino Mordecai Kaplan, fondatore del movimento ricostruzionista, perché pubblicò un libro di preghiere che alterava la liturgia tradizionale.

Herem esiste oggi?

Un erem è stato imposto al gruppo chassidico Neturei Karta, noto per il suo attivismo anti-israeliano (sopra), dopo che i leader hanno partecipato a una conferenza di negazione dell'Olocausto del 2006 in Iran. (Wikimedia Commons)

Herem per lo più non è stato istituito dal periodo dell'Illuminismo, quando gli ebrei liberati dai ghetti hanno cessato di avere autonomia politica sulle loro comunità. Ci sono alcune eccezioni nelle comunità ortodosse oggi che continuano a utilizzare lo strumento dell'erem. Il rabbinato capo di Israele ha emesso un erem contro il gruppo chassidico antisionista Neturei Karta nel 2006, quando il gruppo ha partecipato a una conferenza in Iran che ha cercato di sostenere che l'Olocausto non ha mai avuto luogo.

chassidico

Pronunciato: khah-SID-ik, Origine: ebraico, un flusso all'interno del giudaismo ultra-ortodosso che è cresciuto da un movimento di revival mistico del 18° secolo.

Cos'è l'harem qui

Definizione di harem

1a: una casa solitamente isolata o parte di una casa assegnata alle donne in alcune famiglie musulmane. b : le mogli, le concubine, le parenti e le serve che occupano un harem. 2 informale: un gruppo di donne associato a un uomo, la pop star e il suo harem.

Cosa c'è qui nell'Antico Testamento

Bibbia. Un herem è un tipo di voto dedicatorio, simile al neder dedicatorio. sotto tutti gli aspetti tranne che è irrevocabile e irredimibile (Levitico. 27:28a), ma herem può anche significare distruzione totale, di solito nel contesto. di guerra o l'annientamento degli idolatri.

Qual è il divieto nella Bibbia

Introduzione. Il 'ban' (ebr. cherem) si riferisce al comando di Dio agli israeliti di sterminare 7 tribù che vivono nella terra di Canaan (Deuteronomio 7:1,2). Ci sono diversi problemi morali sollevati dal "divieto". L'operaio cristiano dovrebbe essere in grado di difendere quest'area della rivelazione biblica (1 Pietro 3:15).

Qual è il significato della parola quizlet quizlet

Qual è il significato della parola quim? pratica della guerra santa; il bottino di guerra.