Seleziona una pagina

Un mamzer (plurale: mamzerim) è un bambino nato da un'unione sessuale proibita. Sebbene comunemente tradotto come bastardo, il termine è definito nella letteratura rabbinica come un bambino nato da incesto o adulterio. La legge ebraica tradizionale proibisce a un mamzer di sposarsi nella comunità ebraica, una restrizione che pone un notevole dilemma etico, poiché il mamzer è effettivamente punito per un crimine che non ha commesso. Sia il movimento riformista che quello conservatore hanno eliminato il problema, ma rimane un problema nel mondo ortodosso.

La fonte del divieto di mamzer è biblica. Deuteronomio 23:3 afferma quanto segue: Nessuno mal generato sarà ammesso nella congregazione del Signore; nessuno dei suoi discendenti, neppure nella decima generazione, sarà ammesso nella congregazione del Signore.

Il riferimento biblico è vago e lascia i particolari indefiniti. I rabbini hanno apportato maggiore precisione alla questione. Secondo la Mishnah, un mamzer è la progenie di qualsiasi unione sessuale proibita che è punita con la morte o il karet, una pena biblica nota come escissione, o l'essere tagliati fuori dal popolo ebraico. Un mamzer è quindi chiunque sia nato da un'unione incestuosa o da una donna legalmente sposata con un uomo diverso dal padre. Secondo i rabbini, la seconda parte del divieto biblico vieta solo il matrimonio tra un mamzer e un ebreo, sebbene siano consentiti matrimoni tra un mamzer e un convertito o un altro mamzer. Alcune autorità hanno storicamente prescritto un'elusione del mamzer più ampia di quanto richiesto dalla legge rabbinica.

Le sfide etiche poste da queste leggi sono considerevoli in modo più significativo che punisce i bambini per i peccati dei loro genitori. Inoltre, nell'era moderna, le conseguenze dell'applicazione del divieto di mamzerim sono cresciute considerevolmente poiché i ranghi di individui che potrebbero tecnicamente qualificarsi come mamzer secondo le interpretazioni tradizionali della legge ebraica sono aumentati. Chiunque avesse divorziato e risposato senza seguire i requisiti tradizionali della legge ebraica avrebbe tecnicamente partorito un mamzer. Anche la progenie di una tale persona sarebbe considerata mamzerim. L'immigrazione su larga scala in Israele di gruppi di ebrei la cui pratica dell'ebraismo era stata gravemente ridotta per generazioni ha ulteriormente esacerbato la sfida.

Nel 2000, le autorità legali ebraiche dei movimenti conservatori hanno affrontato il problema rifiutando di accettare prove che avrebbero stabilito qualcuno come un mamzer, rendendo così effettivamente inoperabili le leggi del mamzer mentre rifiutavano di abrogarle formalmente. Il giudaismo riformato ha abbandonato completamente il concetto.

Nell'ebraismo ortodosso, il mamzer rimane una categoria operativa, ed è strettamente correlato al problema dell'agunah, una cosiddetta moglie incatenata il cui marito si rifiuta di concederle un atto religioso di divorzio. Se una donna del genere avesse un figlio con un altro uomo mentre era ancora religiosamente sposata con il suo ex marito, il bambino sarebbe considerato un mamzer. Alcuni rabbini ortodossi faranno di tutto per evitare di stabilire qualcuno come un mamzer, trovando motivi per invalidare religiosamente il precedente matrimonio in modo che la successiva unione produttrice non sia più considerata adultera. Ma nessuna soluzione universalmente accettata è stata ancora offerta. La questione tende ad essere particolarmente problematica in Israele, dove il rabbinato ortodosso controlla il matrimonio e non autorizza un'unione tra un ebreo e qualcuno considerato un mamzer.

Ciò che rende qualcuno un mamzer

Nella Bibbia ebraica e nella legge religiosa ebraica, un mamzer (ebraico: ממזר, lett. , 'persona estraniata'; plurale mamzerim) è una persona che nasce come risultato di determinate relazioni proibite o incesto (come è definito dalla Bibbia ), o il discendente di tale persona.

Cos'è un mamzer in yiddish

Definizione di mamzer

1 : figlio di un'unione non sanzionata dalla legge biblica come interpretata dai rabbini. 2 [Yiddish mamzer, dall'ebraico mamzēr] : un bambino nato fuori dal matrimonio .

Puoi convertirti al giudaismo

La conversione al giudaismo (ebraico: גיור, giyur) è il processo mediante il quale i non ebrei adottano la religione ebraica e diventano membri della comunità etnoreligiosa ebraica. Assomiglia quindi sia alla conversione ad altre religioni che alla naturalizzazione. La procedura ei requisiti per la conversione dipendono dalla denominazione sponsor.

Cosa significa Kohen in ebraico

cohen, anche scritto kohen (ebraico: "sacerdote"), plurale cohanim, o cohens, sacerdote ebreo, uno che è un discendente di Zadok, fondatore del sacerdozio di Gerusalemme quando il Primo Tempio fu costruito da Salomone (X secolo aC) e tramite Zadok imparentato con Aaron, il primo sacerdote ebreo, nominato a tale ufficio da