Seleziona una pagina

Nel reparto congelatore del negozio di alimentari, potresti trovare dei pacchi di pane recanti un'etichetta con la scritta Ezechiele 4:9. Presumibilmente, questo versetto del libro di Ezechiele fornisce la ricetta per una pagnotta sana e multicereali.

Se guardi il versetto, si legge: Prendi grano, orzo, fagioli, lenticchie, miglio e farro. Mettili in un recipiente e cuocili nel pane. Mangialo tutti i giorni che giaci su un fianco: trecentonovanta.

Perché Dio dice a Ezechiele di giacere su un fianco per più di un anno mentre mangia il pane? Continua a leggere e la storia diventa sempre più strana.

Dio chiede a Ezechiele di fare una serie di cose insolite, ognuna con un significato specifico. Dovrebbe prendere un mattone, disegnarci sopra Gerusalemme e poi fingere di attaccare la città in miniatura. Dovrebbe giacere sul fianco sinistro per 390 giorni come punizione per 390 anni di peccati nel regno settentrionale di Israele. Quindi dovrebbe giacere sul fianco destro per 40 giorni come punizione per 40 anni di peccato nel regno meridionale di Giuda. Dio è molto chiaro sulla proporzione: ti impongo un giorno per ogni anno. Ezechiele 4:6

Infine, il pane speciale. Dio comanda, mangialo come una torta d'orzo; lo cuocerai su escrementi umani davanti ai loro occhi. Ezechiele è comprensibilmente sconvolto dall'idea di mangiare cibo cotto su un fuoco che brucia escrementi umani. Negozia con Dio per usare invece sterco di vacca.

Cosa sta facendo Dio? Cosa sta facendo Ezechiele? Perché questa strana storia su cibo, escrementi e atti estremi di coricarsi compare nella Bibbia?

I profeti in tutta la Bibbia ebraica compiono azioni simboliche, come fa qui Ezechiele. Dio comanda questi atti come una sorta di santa ricerca dell'attenzione. I profeti sono canali per i messaggi di Dio al popolo d'Israele. A volte comunicano il messaggio attraverso la poesia o attraverso confronti drammatici con i leader politici. E a volte giacciono su un lato del corpo per 390 giorni.

Possiamo immaginare Ezechiele compiere queste azioni nel cuore di Gerusalemme, avvertendo che la bella e santa città che lo circonda sarà distrutta. Ma in realtà Ezechiele diventa profeta quando è già in esilio. Nel versetto di apertura del Libro di Ezechiele, apprendiamo che Dio gli dà la sua prima visione profetica nella comunità degli esiliati presso il Canale di Chebar, cioè a Babilonia.

Ezechiele profetizza in un momento di estrema tensione e incertezza. Da tempo l'impero babilonese minaccia Gerusalemme. Una prima ondata di leader ebrei, incluso lo stesso Ezechiele, è già stata portata all'esilio. Ciò che Ezechiele prevede è che le cose andranno di male in peggio. Nessun compromesso o misura intermedia salverà la città. Gerusalemme, compreso il tempio santo, sarà completamente distrutta.

In Babilonia, Ezekiel fa parte di una comunità di ex leader e persone facoltose che hanno subito un colpo di frusta estremo: dalle altezze della società nella loro patria alle profondità dell'esilio all'estero. Il suo messaggio di cattive notizie potrebbe essere una vendita difficile per questi esiliati già in lutto e vulnerabili. E forse è per questo che Ezechiele, sollecitato da Dio, prende misure sempre più estreme per attirare la loro attenzione.

Potremmo confrontare le azioni di Ezechiele con la performance art. Come un artista performativo, le azioni di Ezekiels sarebbero considerate estremamente strane in qualsiasi contesto normale. Comprenderne il significato richiede di essere presente con lui nello spazio e nel tempo; il messaggio non sta solo in quello che fa, ma anche in come lo fa. E come molti artisti performativi, Ezekiel fornisce un facile bersaglio per la presa in giro. Attira la tua attenzione, ma in realtà non può esprimere ciò che intende senza che tu lo prenda almeno un po' sul serio.

Che cosa esattamente Ezechiele (o Dio) si aspetta che facciano gli esiliati con questo messaggio? Non possono prendere le armi per proteggere Gerusalemme. Sono poveri, sconfitti e bloccati a Babilonia. Gerusalemme sarà rasa al suolo. Il messaggio sembrerebbe mirato a scuotere gli esiliati dal loro rifiuto ea far loro riconoscere che la distruzione non è stata casuale: Dio sta punendo il popolo per i suoi peccati. Se questo è vero, in qualche modo controllano ancora il loro destino. Accetta la loro punizione e le persone possono ancora in futuro tornare alla loro terra.

Ezechiele interviene in un punto di svolta cruciale nella storia del popolo ebraico. Ogni altro popolo antico conquistato da una nazione più potente alla fine arrivò ad accettare il dio delle nazioni conquistatrici. Se i babilonesi hanno distrutto il tuo tempio, allora il loro Marduk deve essere più degno di rispetto della divinità che avrebbe dovuto proteggerti. Gli ebrei, a partire da questo gruppo avanzato di esiliati, rifiutano questo modo di pensare. Il loro Dio è l'unico Dio. Quando soffrono, deve essere per disegno di Dio e per una ragione che ha lo scopo di aiutarli a crescere.

Le profezie di Ezechiele diventano più piene di speranza nel corso del libro, anche se non diventano mai meno strane. La sua visione più famosa presenta una valle piena di ossa secche. Su sollecitazione di Dio, Ezechiele dice loro: O ossa secche, ascoltate la parola del Signore! Così ha detto il Signore Dio a queste ossa: Farò entrare in voi il respiro e vivrai di nuovo. Metterò su di te dei tendini, ti coprirò di carne, e ti formerò una pelle, e metterò in te il soffio e tu vivrai di nuovo. E saprai che io sono il Signore! Ezechiele 37:4-6

Questa visione diventa l'immagine stessa della promessa di Dio di redimere il popolo. Ritroveranno la speranza, individualmente e come comunità, quando le cose sembreranno più terribili. Ezekiel comunica questo messaggio nel suo stile inimitabile: terroso, corporeo, quasi gotico e impossibile da scacciare dalla tua mente.

Quali sono le profezie di Ezechiele

Ezechiele profetizzò che gli esiliati sia da Giuda che da Israele sarebbero tornati in Palestina, senza lasciarne nessuno nella diaspora. Nella nuova era imminente sarebbe stata stipulata una nuova alleanza con la restaurata casa d'Israele, alla quale Dio avrebbe dato uno spirito nuovo e un cuore nuovo.

Cosa mise in risalto il profeta Ezechiele nella sua profezia

Le sue profezie fecero molto per dissipare l'idea che Yahweh abitasse esclusivamente a Gerusalemme; ha sottolineato l'importanza della responsabilità individuale e ha esortato a santificare il sabato mediante la cessazione del lavoro, poiché la santità del giorno era un segno speciale del rapporto di Yahweh con il suo popolo.

Quante profezie ci sono nel Libro di Ezechiele

Secondo il libro stesso, registra sei visioni del profeta Ezechiele, esiliato a Babilonia, durante i 22 anni dal 593 al 571 a.C., sebbene sia il prodotto di una storia lunga e complessa e non conservi necessariamente le stesse parole del profeta.

Cosa profetizzò Ezechiele riguardo a Gesù

"sarà grande e sarà chiamato Figlio dell'Altissimo. E il Signore Dio gli darà il trono di suo padre Davide, ed egli regnerà sulla casa di Giacobbe per sempre, e il suo regno non avrà fine ."