Seleziona una pagina

I capitoli nella storia ebraica americana sono forniti dall'American Jewish Historical Society, raccogliendo, preservando, promuovendo borse di studio e fornendo accesso alla continuità della vita ebraica in America per più di 350 anni (e oltre). Visita www.ajhs.org.

Monis nasce in Italia nel 1683, da una famiglia di conversos portoghesi. Educato nelle accademie ebraiche in Italia, Olanda e Scozia, Monis emigrò a New York City intorno al 1715, dove aprì un piccolo negozio e insegnò ebraico a cristiani ed ebrei. Nel 1720 si trasferì a Cambridge, Massachusetts, sede di Harvard e un'area in cui risiedevano pochi ebrei.

A quel tempo, tutti gli studenti universitari di Harvard, tranne le matricole, dovevano studiare l'ebraico. Harvard presumeva che nessun gentiluomo cristiano potesse essere considerato veramente istruito a meno che non fosse in grado di leggere la Bibbia nella sua lingua originale. Incoraggiato dai suoi amici che lo consideravano un grande maestro della lingua ebraica, Monis presentò il suo manuale personale di grammatica ebraica scritto a mano alla Harvard Corporation nel 1720, il suo Judicious perusall. Due anni dopo, la società votò che il signor Judah Monis fosse approvato come insegnante di lingua ebraica in quel college, rendendo Monis il primo insegnante di ebraico a tempo pieno all'Harvard College, ma non come ebreo. A quel tempo, Harvard richiedeva che tutta la sua facoltà si professasse cristiana.

Dal momento del suo arrivo in Nord America, Monis ha corrisposto con i principali ministri protestanti su questioni di cabala, trinità e dottrina cristiana, e ha studiato con i ministri di Cambridge. Un mese prima di assumere il suo incarico ad Harvard, Monis si convertì al cristianesimo.

La conversione di Moniss ha attirato una notorietà diffusa. Alcuni sacerdoti cristiani hanno avvertito di altri ebrei convertiti che sono tornati alla loro fede originale. Hanno espresso preoccupazione per il fatto che il requisito di Harvard che i suoi docenti fossero cristiani avesse costretto Monis a una conversione non sincera. Gli ebrei europei hanno scritto della loro indignazione e sgomento. Monis, tuttavia, difese la sua conversione in tre libri pubblicati nel 1722. Sostenne di aver lasciato l'ebraismo per convinzione religiosa, non per opportunismo. Sposò una donna cristiana e si unì alla First Church a Cambridge. Monis, discendente di conversos, si convertì lui stesso.

L'istruzione di Moniss si basava sul testo scritto a mano che aveva presentato alla Harvard Corporation nel 1720. Ogni anno i suoi studenti dovevano copiare il testo a mano, un compito scrupoloso che poteva richiedere fino a un mese. Una rara copia manoscritta rimasta del testo di Moniss risiede negli archivi dell'American Jewish Historical Society.

Nel 1724, per salvare i suoi studenti dall'onere di copiare la grammatica, Monis fece una petizione alla Harvard Corporation per pubblicare l'opera. Dopo lunghe trattative, la Corporation ha accettato. Il carattere ebraico fu spedito da Londra e messo su una rotativa di Cambridge e, nel 1735, furono pubblicate mille copie di Judah Moniss A Grammar of the Hebrew Tongue, il primo libro di testo ebraico pubblicato in Nord America.

L'ebraico non è mai stato un corso popolare ad Harvard ai tempi di Moniss. Gli studenti si sono lamentati del fatto che gli esercizi e la grammatica fossero noiosi. I registri del college mostrano che i suoi studenti hanno spesso offuscato Monis. La frequenza alle sue lezioni era un problema costante. Mentre nel 1723 il Collegio si registrava molto soddisfatto della sua assiduità e fedeltà nell'insegnamento, nel 1724 l'insegnamento dell'ebraico ai laureandi fu affidato a tutori. Monis rimase responsabile solo dell'insegnamento agli studenti laureati e ai tutor.

Monis insegnò ad Harvard fino al 1760. A quel punto, le sue responsabilità si erano ridotte a una lezione settimanale con studenti laureati. La sua salute in declino e l'interesse degli studenti in calo, si ritirò. Monis morì nel 1764 ed è sepolto nel cimitero di una chiesa a Northboro, nel Massachusetts.

La vita di Moniss presenta un caso estremo di come un ebreo si sia fatto un posto nell'America coloniale. Monis ha scelto di entrare ad Harvard come cristiana. Avendo lasciato volontariamente una comunità ebraica matura a New York City, Monis venne a Cambridge, che non aveva istituzioni ebraiche, per insegnare la lingua ebraica agli studenti cristiani. Sembra che non si sia mai guardato indietro.

Tuttavia, a quanto pare, la comunità cristiana non ha mai smesso di guardarlo con scetticismo. I documenti della Cambridge First Church e del College si riferiscono spesso a Monis come all'ebreo convertito. I registri della chiesa indicavano la preoccupazione che Monis potesse aver continuato a osservare il sabato il sabato. La lapide della sua tomba testimonia l'ambigua doppia identità con cui Monis visse in Massachusetts. Utilizzando l'immagine cristiana di un albero innestato per la conversione, l'iscrizione recita in parte: Un ramo nativo di Giacobbe vedi. Che una volta dal suo ruscello d'ulivo, innestate, dall'albero vivo