Seleziona una pagina

Idea sbagliata:

Glatt Kosher significa qualcosa come extra kosher e si applica al pollo, al pesce e alla carne.

Fatto:

Glatt è yiddish per liscio e nel contesto di kashrut significa che i polmoni dell'animale erano lisci, senza aderenze che potrebbero potenzialmente vietare l'animale come trefa, un problema applicabile solo agli animali, non a pollame o prodotti non a base di carne.

Nel discorso colloquiale, treyf si riferisce a tutto ciò che non è kosher. La definizione tecnica di trefa si basa su Esodo 22:30 (Non mangiare carne di un animale strappato [ trefa ] nel campo) e si riferisce a un animale con uno qualsiasi di uno specifico gruppo di difetti fisici che sono dettagliati nel [babilonese] Talmud (la maggior parte del terzo capitolo di Hullin; 42a-59a) e [legge tradizionale ebraica] codici (Maimonides, Mishneh Torah, Laws of Forbidden Foods 4:6-9 e Laws of Slaughter ch. 5-11; Shulchan Arukh, Yoreh Deah [YD] 29-60). Esempi di questi difetti, che spesso vanno ben oltre l'ispezione sanitaria dell'USDA, includono alcune lesioni, lacerazioni, arti rotti, organi mancanti o perforati o il risultato di un attacco da parte di un animale più grande. Tali difetti possono verificarsi in, e quindi rendere, sia animali che pollame tref. Poiché la maggior parte di questi difetti sono rari, si può presumere che la maggior parte degli animali sia sana (Shach [commento a Shulchan Arukh], YD 39:1) e quindi non è necessario ispezionare ogni animale per verificarne la presenza. (Ciò non implica che si possa chiudere un occhio sulla loro presenza.)

I polmoni sono una preoccupazione speciale

Un'eccezione è il polmone di un animale, sul quale possono svilupparsi aderenze [ sirhot ] e altri problemi. Sebbene questi problemi non siano comuni, si verificano più frequentemente di altri trefot [cioè, difetti]. La loro relativa prevalenza portò i rabbini a imporre che i polmoni di ogni animale fossero esaminati, sia manualmente mentre si trova ancora nella sua posizione naturale nell'animale, sia visivamente dopo la sua rimozione dalla cavità toracica (Shulchan Arukh, YD 39:1). (Al giorno d'oggi, un altro problema che si verifica con relativa frequenza ed è quindi anche ispezionato sono i buchi del secondo stomaco, il bet ha-kosot [reticolo], causati da animali che mangiano chiodi e altri oggetti metallici appuntiti.) Perché un buco nel polmone rende l'animale un trefa, le aderenze, cioè bande di fibre collagene che si sviluppano patologicamente, sono problematiche sia perché indicano la presenza di una perforazione non sufficientemente sigillata ([dice il commentatore del Talmud] Rashi) sia perché possono allentarsi, quindi provocando lo sviluppo di un buco ([così dicono i commentatori del Talmud noti collettivamente come] Tosafot).

Negli Stati Uniti, le aderenze polmonari di solito non si verificano sui polli; quindi il resto di questa discussione riguarda solo la carne, non il pollo. (I polmoni del pollame possono avere difetti che lo rendono trefa , ma non lo stesso tipo di aderenze che si verificano negli animali. C'è chi ritiene che oggigiorno anche i problemi polmonari dei polli stiano diventando più diffusi e quindi richiedano un'ispezione visiva e tattile del pollame polmoni.)

Lo Shulchan Arukh descrive molti tipi di adesioni con dettagli intricati (YD 39:4-13), la stragrande maggioranza dei quali rende l'animale un trefa. [Rabbi Moshe Isserles, il rabbino polacco del sedicesimo secolo i cui commenti su Shulchan Arukh sono incorporati in ogni edizione] (YD 39:13) conclude la discussione sulle aderenze polmonari con la descrizione di un metodo per spellare e testare molti tipi di aderenze, risultando così in molti altri animali determinati a essere kosher. [Isserles] stesso ha espresso alcune esitazioni sugli aspetti di questa clemenza, ma poiché aveva ottenuto un'ampia accettazione e aveva una solida base, ha stabilito che poteva essere seguita. Tuttavia, avverte che il peeling e il test devono essere eseguiti da un individuo estremamente timorato di Dio.

Glatt ai nostri tempi

Poiché questo peeling è menzionato e approvato da [Isserles] ma non dall'autore dello Shulhan Arukh, il rabbino Yosef Karo, i sefarditi, che seguono le decisioni del rabbino Karo, sono tenuti a mangiare solo carne glatt (halak, in ebraico) come definita di Caro. [Karo] è anche l'autore del Bet Yosef [un ampio commento a un precedente codice di diritto ebraico]; pertanto, tale carne è chiamata glatt / halak Bet Yosef. Per Ashkenazim, c'è una tradizione secondo cui una piccola adesione facilmente rimovibile è definita come una classe inferiore di adesione, nota come rir , e che la presenza di un massimo di due di queste piccole adesioni facilmente rimovibili qualifica ancora l'animale come glatt secondo Ashkenazic tradizione. Mangiare glatt è un degno rigore che evita potenziali problemi sollevati da [Isserless] clemenza controversa.

Va sottolineato che la sentenza [Isserless] è certamente legittima e, in teoria, la carne non glatt, se ispezionata correttamente, è al 100% kosher per gli ashkenaziti. Oggi, l'Unione Ortodossa (e la maggior parte delle altre organizzazioni kashrut negli Stati Uniti) certificherà solo la carne glatt, anche se non necessariamente glatt Bet Yosef. Un poscritto importante è che la sentenza [Isserless] è definita come non applicabile a animali giovani e teneri come agnelli, capretti e vitelli (YD 39:13). Pertanto, tutte le costolette di agnello, vitello o altra carne di animali giovani devono essere glatt Bet Yosef, anche per Ashkenazim.

Dalla spiegazione di cui sopra, è chiaro che riferirsi a pollo, pesce o prodotti lattiero-caseari come glatt è un uso improprio del termine. Inoltre, anche quando si fa riferimento alla carne, attesta solo lo stato del polmone, ma non fa commenti sugli standard, ad esempio, della [procedura di macellazione].

Le idee sbagliate sul significato di glatt sono così diffuse che, per molti, il termine glatt ha assunto colloquialmente l'implicazione di uno standard più elevato, simile al termine mehadrin. Inoltre, alcuni ristoratori o negozi potrebbero avere un solo adesivo kashrut che usano su tutti i prodotti, e quindi l'adesivo sul panino con carne in scatola e sulla frittata dirà entrambi glatt kosher. Sebbene sia tecnicamente impreciso etichettare pollo, pesce, agnello o prodotti lattiero-caseari come glatt, non è raro trovare tale etichettatura. Nella maggior parte dei casi, probabilmente non viene fatto per trarre in inganno; ma in alcuni casi si può intendere che il prodotto è stato lavorato sotto un hashgahah [supervisione rabbinica] superiore, secondo i termini di utilizzo informale.

La serie mensile di rubriche del rabbino Zivotofsky intitolata Whats the Truth About? è dedicato alla ricerca di credenze comuni. Il corpo dell'articolo è ristampato integralmente, ma nell'articolo originale è possibile trovare ulteriore materiale bibliografico nelle note. I termini animale e carne sono qui usati in modo alquanto idiosincratico, per riferirsi ai mammiferi kosher e alla loro carne, ma non ai polli e alla carne di pollame. L'autore e l'editore fanno notare che questo materiale è solo a scopo di studio e non dovrebbe essere utilizzato per pratiche halakhah. Si dovrebbe consultare la propria autorità halakhica competente per domande specifiche.

Ristampato da Jewish Action 60:2, Inverno 1999, pubblicato dall'Unione delle congregazioni ebraiche ortodosse d'America

kashrut

Pronunciato: kahsh-ROOT, Origine: ebraico, le leggi dietetiche ebraiche.

kosher

Pronunciato: KOH-sher, Origine: ebraico, aderente al kashrut, le leggi alimentari ebraiche tradizionali.

Mosè

Pronunciato: moe-SHEH, Origine: ebraico, Mosè, che Dio sceglie per condurre gli ebrei fuori dall'Egitto.

Talmud

Pronunciato: TALL-mud, Origine: ebraico, l'insieme degli insegnamenti e dei commenti alla Torah che costituiscono la base della legge ebraica. Composto dalla Mishnah e dalla Gemara, contiene le opinioni di migliaia di rabbini di diversi periodi della storia ebraica.

treyf

Pronunciato: TRAYF, Origine: Yiddish, non kosher

Cosa significa non glatt kosher

È usato più comunemente come designazione kosher riferendosi ai polmoni di un animale. Se i polmoni dell'animale fossero lisci e privi di qualsiasi adesione che lo renderebbe non kosher, l'animale è designato come "glatt". Il termine si applica solo agli animali kosher la cui carne può essere mangiata (non pollame o pesce).

Cosa significa Glatt in ebraico

La definizione yiddish e tedesca di glatt è "liscio", ma quando usato in riferimento alla carne di bovino kosher, glatt kosher indica carne che è integra e priva di difetti a causa delle eccellenti condizioni dei polmoni dell'animale.

Il pollo deve essere glatt kosher

Tuttavia, cervi, pecore, agnelli, vitelli e tutti i volatili (polli, tacchini e anatre) devono sempre essere glatt per essere considerati kosher. Ciò significa che le aderenze non vengono rimosse dai polmoni del vitello, poiché tali difetti renderebbero il vitello treif.

Glatt kosher è privo di latticini

Un simbolo "OU-M" o un simbolo "OU-Glatt" indica che il prodotto è carne Kosher. Poiché carne e latticini non possono essere mischiati secondo le leggi dietetiche kosher, anche i prodotti certificati a base di carne kosher devono essere privi di latticini. Tuttavia, questi prodotti non sono adatti a vegani e vegetariani.