Seleziona una pagina

Questo articolo è tratto da una dichiarazione di principi emessa nel 1988 dalle principali istituzioni del braccio nordamericano del movimento conservatore (noto fuori dal Nord America come movimento Masorti ["tradizionale"]). Ristampato con il permesso di Emet Ve-emunah: Statement of Principles of Conservative Judaism , pubblicato da Jewish Theological Seminary of America, Rabbinic Assembly, United Synagogue of America (ora chiamata United Synagogue of Conservative Judaism), Womens League for Conservative Judaism e Federazione dei club maschili ebraici.

La santità e l'autorità dell'halakhah sono legate al corpo della legge, non a ciascuna legge separatamente, poiché nel corso della storia ebraica l'halakhah è stata soggetta a cambiamenti. Il rispetto per la tradizione e la preoccupazione per la sua continuità hanno impedito una revisione avventata della legge, ma la pratica ebraica è stata modificata di volta in volta. Molto spesso, una nuova interpretazione o applicazione dei precedenti esistenti produceva lo sviluppo necessario, ma a volte erano necessarie nuove ordinanze. A volte, come nell'educazione delle ragazze e nella creazione del festival Simhat Torah, i cambiamenti avvenivano prima nella condotta dei rabbini o del popolo e solo allora venivano confermati dalla legge.

Tradizione e sviluppo in Halakhah

I rabbini della Mishnah, del Talmud e del Midrash riconobbero che erano avvenuti dei cambiamenti e che essi stessi li stavano istituendo. Si sono sforzati di giustificare la legittimità dei rabbini di ogni generazione applicando la legge in modi nuovi per soddisfare le esigenze del tempo. Hanno sottolineato che la stessa Torah richiede tale attività giudiziaria, un mandato che hanno interpretato in modo ampio per includere, a volte, anche vere e proprie revisioni della legge.

A ciascun individuo non può essere conferito il potere di apportare modifiche alla legge, poiché ciò ne minerebbe l'autorità e la coerenza; solo i capi rabbinici della comunità, per la loro conoscenza degli obiettivi contenutistici e dei metodi dell'halakhah, sono autorizzati dalla tradizione ebraica ad apportare i cambiamenti necessari, sebbene debbano tenere presenti i costumi e le esigenze della comunità mentre deliberano.

Noi della comunità conservatrice ci impegniamo a portare avanti la tradizione rabbinica di preservare e migliorare l'halakhah apportando i cambiamenti appropriati in essa attraverso decisioni rabbiniche. Ciò deriva dalla nostra convinzione che halakha è indispensabile per ogni epoca. Come in passato, la natura e il numero degli adeguamenti della legge varieranno con il grado di cambiamento nell'ambiente in cui vivono gli ebrei.

Il rapido cambiamento tecnologico e sociale del nostro tempo, così come nuove intuizioni e obiettivi etici, hanno richiesto nuove interpretazioni e applicazioni della halakhah per mantenerla vitale per le nostre vite; in futuro saranno senza dubbio necessari ulteriori adeguamenti. Questi includono aggiunte alla tradizione ricevuta per affrontare nuove circostanze e, in alcuni casi, modifiche del corpus di halakhah.

Regolamentare il cambiamento

Sebbene il cambiamento sia una parte tradizionale e necessaria dell'halakhah, noi, come i nostri antenati, non ci impegniamo a cambiare fine a se stesso. Quindi, l'obiettivo della tradizione ebraica e della comunità conservatrice è di mantenere il più possibile le leggi e le pratiche del passato, e l'onere della prova spetta a chi vuole modificarle.

Halakhah ha risposto e deve continuare a rispondere alle mutevoli condizioni, a volte attraverso l'alterazione della legge e talvolta resistendo fermamente alle mode passeggere e ai valori distorti. Inoltre, la necessità del cambiamento non giustifica alcuna particolare proposta di revisione. Ogni suggerimento non può essere trattato meccanicamente, ma deve piuttosto essere giudicato nei suoi termini, un processo che richiede una conoscenza approfondita sia della halakhah che della scena contemporanea, nonché abilità di giudizio accuratamente affinate.

Seguendo l'esempio dei nostri predecessori rabbinici nel corso dei secoli, tuttavia, consideriamo l'istituzione di cambiamenti per una serie di ragioni. Occasionalmente l'integrità della legge deve essere mantenuta adeguandola alla pratica contemporanea tra gli ebrei osservanti. Ogni sistema legale di volta in volta deve adeguare ciò che è sui libri contabili in modo che sia in linea con la pratica effettiva se la legge deve essere presa sul serio come guida alla condotta. Nuove realtà tecnologiche, sociali, economiche o politiche a volte richiedono un'azione legale.

Alcuni cambiamenti nella legge sono progettati per migliorare le condizioni materiali del popolo ebraico o della società in generale. L'obiettivo degli altri è promuovere migliori relazioni tra gli ebrei o tra gli ebrei e la comunità più ampia. In alcuni casi, i cambiamenti sono necessari per prevenire o rimuovere l'ingiustizia, mentre in altri costituiscono un programma positivo per migliorare la qualità della vita ebraica elevandone gli standard morali o approfondendone la pietà.

Quando il normale sviluppo halakhico è insufficiente

Affermiamo che il processo halakhico ha cercato di incarnare i più alti principi morali. Laddove le condizioni mutevoli producono quelle che sembrano essere conseguenze immorali e angoscia umana, esistono approcci diversi all'interno della nostra comunità per rettificare la situazione. Laddove si ritiene possibile e desiderabile risolvere il problema attraverso le norme halakhiche esistenti, preferiamo usarle.

In caso contrario, alcuni all'interno della comunità conservatrice sono disposti a modificare la legge esistente per mezzo di una procedura formale di legislazione (takkanah). Alcuni sono disposti a fare un cambiamento solo quando lo trovano giustificato da fonti nella letteratura halakhica. Tutti noi, tuttavia, siamo impegnati nell'indispensabilità dell'halakhah per l'autentica vita ebraica.

La nostra dedizione all'halakhah deriva dalla nostra profonda consapevolezza dell'elemento divino e dei valori positivi in ​​esso inerenti. Ogni sforzo è fatto per conservarlo e migliorarlo. Quando sono necessari cambiamenti, vengono apportati con l'obiettivo esplicito di assicurare che l'halakhah rimanga una guida efficace, praticabile e morale per le nostre vite.

Torah

Pronunciato: TORE-uh, Origine: ebraico, i cinque libri di Mosè.

In che modo il giudaismo conservatore differisce dall'ortodosso

Il movimento conservatore, pur rispettando la validità dei rabbini ortodossi, ritiene che l'Ortodossia si sia discostata dal giudaismo storico insistendo sul principio halachico del precedente giuridico vincolante, in particolare rispetto a codificazioni relativamente recenti del diritto ebraico.

Cosa si intende per ebraismo conservatore

Definizione di ebraismo conservatore

: Il giudaismo come praticato soprattutto tra alcuni ebrei statunitensi che aderiscono alla Torah e al Talmud ma con indennità per alcune deviazioni in base a tempi e circostanze differenti – confronta il giudaismo ortodosso, il giudaismo riformatore.

Qual è la differenza tra il giudaismo conservatore e il giudaismo riformato

Ebraismo conservatore, movimento religioso che cerca di conservare elementi essenziali dell'ebraismo tradizionale ma consente la modernizzazione delle pratiche religiose in un senso meno radicale di quello sposato dall'ebraismo riformato.