Seleziona una pagina

Gli ebrei raramente studiano la Torah da soli; lo studio della Torah è, il più delle volte, un'attività sociale e persino comunitaria. Più comunemente, gli ebrei studiano i testi ebraici in coppia, un metodo noto come havruta (amicizia). In havruta, la coppia si sforza di capire il significato di ogni passaggio e discute come applicarlo alle questioni più grandi affrontate e persino alle proprie vite. A volte studiano per prepararsi a partecipare a una lezione, a volte si incontrano per approfondire un testo indipendentemente da qualsiasi classe organizzata.

Spesso, un havruta sceglie di imparare nel beit midrash , una sala di studio, insieme ad altri havrutot. Insieme, havrutot (plurale di havruta) creano l'atmosfera del beit midrash dove i suoni della discussione e del dibattito riempiono l'aria.

Come e perché lo studio in havruta è diventato così parte integrante della tradizione ebraica? La tradizione ebraica ha sempre apprezzato l'apprendimento con gli altri, sia con gli insegnanti che con altri studenti. Recenti ricerche storiche, tuttavia, suggeriscono che l'apprendimento in coppia havruta è diventato la modalità di apprendimento predominante solo nel secolo scorso.

Alcuni dei primi riferimenti all'apprendimento in gruppo, e in particolare in coppia, si trovano nel Talmud. Il Talmud afferma che la Torah è acquisita solo in un gruppo, haburah (Talmud babilonese [BT], Berakhot63b). La parola haburah deriva dalla stessa radice di havruta haver, o, in inglese, amico. Il Talmud esalta anche in particolare il valore dell'apprendimento in coppia: due studiosi si affinano a vicenda (BT Taanit 7a) due studiosi, attraverso la discussione e il dibattito, aiutano ad affinare reciprocamente la comprensione del testo.

Vuoi imparare il Talmud con noi? Daf Yomi è un programma per leggere l'intero Talmud un giorno alla volta e My Jewish Learning offre una dose giornaliera di e-mail del Talmud. Iscriviti qui!

Il detto più citato nel Talmud relativo ad havruta è: o havruta o mituta (BT Taanit 23a), tradotto provocatoriamente da Jacob Neusner come Give me havruta o dammi la morte. Molti studiosi ebrei citano questa frase per illustrare la centralità dello studio in havruta. Nel contesto, tuttavia, la frase non ha nulla a che fare con l'apprendimento in coppia. Piuttosto, la frase significa che l'individuo ha bisogno della società e del rispetto degli altri, e senza di loro la vita non vale la pena di essere vissuta. Tuttavia, il fatto stesso che così tanti studiosi ebrei prendano questa frase fuori contesto e la interpretino come riferita allo studio in coppia mostra l'importanza di havruta nella tradizione ebraica.

Havruta nelle fonti medievali

Oltre a queste discussioni talmudiche, i commentatori ebrei medievali affrontano anche i vantaggi dello studio in havruta. Ovadiah Seforno , un commentatore rabbinico italiano del XVI secolo, interpreta i seguenti versi dell'Ecclesiaste come riferiti allo studio in coppia:

Due stanno meglio di uno, in quanto traggono maggior beneficio dai loro sforzi. Perché se cadono, l'uno solleverà l'altro, a differenza di se uno cade quando non c'è nessuno che lo sollevi. (Ecclesiaste 4:10-11)

Spiega che due persone che imparano insieme sono meglio di una che impara da sole, perché se uno sbaglia, l'altro lo correggerà, mentre se uno impara da solo non ci sarà nessuno a correggerlo. L'interpretazione di Seforno non emerge dal semplice significato del testo, che non menziona lo studio, ma la sua insistenza nell'interpretare i versi in questo modo creativo mostra il valore che attribuisce allo studio in coppia.

Don Yitzhak Abravanel, un commentatore rabbinico spagnolo del XV secolo, discute un altro vantaggio dello studio dell'havruta. Abravanel interpreta il detto Fatti un rabbino e fatti un amico (Mishnah Avot1:6) nel senso che uno dovrebbe imparare sia con un insegnante che con un altro studente. Spiega che tutti a volte hanno dei dubbi o sono confusi su come interpretare il testo. Tuttavia, a volte uno è imbarazzato nel portare le sue domande al suo rabbino. In questi momenti, si possono portare queste domande a un altro studente. Un altro studente può chiarire e affinare la propria comprensione del testo e può fornire una prospettiva diversa e preziosa su quel testo.

Hevruta studia a Pardes, una yeshiva aconfessionale a Gerusalemme. (Per gentile concessione di Pardes Institute of Jewish Studies, www.pardes.org.il)

L'enfasi su Havruta è di annata recente

Nonostante questi primi riferimenti allo studio in coppia, Shaul Stampfer, uno storico israeliano contemporaneo, sostiene che lo studio in havruta non era la modalità di apprendimento prevalente fino all'inizio del secolo scorso. Anche nelle grandi yeshivot del XIX secolo (accademia ebraica di istruzione superiore) dell'Europa orientale, l'havruta era solo una tra le tante possibili modalità di studio. Questi yeshivot hanno cercato di creare un'élite accademica che non avrebbe avuto bisogno di un havruta per comprendere il testo. Vedevano l'havruta solo come un mezzo per aiutare gli studenti più deboli che non potevano tenere il passo con la classe.

Eppure oggi, lo studio in havruta è diventato così ampiamente accettato che due studiosi rabbinici contemporanei (il rabbino Menashe Klein in Mishneh Halakhot e il rabbino Shammai Gross in Shevet Kehati) affrontano la domanda: se non si può imparare in havruta, si dovrebbe imparare affatto? Sebbene entrambi i rabbini rispondano affermativamente, il fatto che questa domanda sia stata persino sollevata mostra quanto sia diventato predominante lo studio in havruta.

In che modo lo studio in havruta è diventato così predominante negli ultimi anni? Stampfer, in un'intervista con Aliza Segal per il suo articolo Havruta Study in the Contemporary Yeshivah (in Havruta Study: History, Benefits, and Enhancements , pubblicato dall'Academy for Torah Initiatives and Directions), ipotizza che lo studio in havruta sia diventato predominante durante il mondo Periodo della prima guerra. In questo momento, yeshivot ha aperto le sue porte a tutti gli uomini ebrei. Una volta che le yeshivot non erano più solo per l'élite, gli studenti avevano bisogno di imparare in havruta per comprendere i testi difficili e questa modalità di apprendimento si diffuse.

Oggi, l'apprendimento in havruta è parte integrante dello studio ebraico tradizionale. Uno studente della yeshiva riassume l'importanza di havruta:

Ha giocato un ruolo centrale. Ne avevi davvero bisogno. Per ottenere il massimo da una shiur (lezione) bisognava prepararsi e ripassare, perché spesso anche lo stesso rebbe era molto vago. Era roba molto complicata. Se provassi a prepararti da solo, ti inganneresti perché saresti limitato dalle tue capacità. D'altra parte, un altro punto di vista è sempre un po' diverso e così sarebbe molto più ricco, quasi come un terzo punto di vista, un risultato combinato. Per quanto riguarda la scelta di un chavrusa [la parola è una variante dialettale di havruta], è come scegliere una moglie. Ci sono così tante cose coinvolte. (da William B. Helmreich, Il mondo della Yeshiva, p.111)

Fare clic qui per iscriversi a A Daily Dose of Talmud, la serie di e-mail My Jewish Learnings che offre approfondimenti quotidiani dal Talmud.

havruta

Pronunciato: khahv-ROOT-uh, Origine: ebraico, compagno di studio per l'apprendimento di testi ebraici, la parola si riferisce anche alla pratica tradizionale di studiare i testi ebraici in coppia, che si ritiene preferibile alla loro lettura da soli.

Talmud

Pronunciato: TALL-mud, Origine: ebraico, l'insieme degli insegnamenti e dei commenti alla Torah che costituiscono la base della legge ebraica. Composto dalla Mishnah e dalla Gemara, contiene le opinioni di migliaia di rabbini di diversi periodi della storia ebraica.

Torah

Pronunciato: TORE-uh, Origine: ebraico, i cinque libri di Mosè.

yeshiva

Pronunciato: yuh-SHEE-vuh o yeh-shee-VAH, origine: ebraico, una scuola religiosa tradizionale, dove gli studenti studiano principalmente testi ebraici.

Yitzhak

Pronunciato: eetz-KHAHK, origine: ebraico, nome ebraico di Isacco.

Quali sono le tre parti di havruta

La struttura di base del metodo di insegnamento basato sull'havruta è stata riassunta in tre elementi: posizione, struttura ed esecuzione.

Cos'è un ragazzo della yeshiva

In "Yentl, the Yeshiva Boy", Yentl, una ragazza che impersona un ragazzo per studiare le Scritture, è costretta a sposare un'altra ragazza.

Quando è stato scritto il Midrash

La parola Midrash, specialmente se in maiuscolo, può riferirsi a una specifica compilazione di questi scritti rabbinici composta tra il 4 d.C.