Seleziona una pagina

Succede a colpo sicuro. Guiderò un tour culinario nel mercato Machane Yehuda di Gerusalemme e arriverò al punto in cui descrivo il meorav Yerushalmi (grigliata mista a Gerusalemme). Poi arriva la stessa reazione: facce accartocciate e un leggero sussulto di disgusto.

Vedete, il meorav Yerushalmi è un piatto a base di carne di organi di pollo, il tipo di cibo che genera una risposta viscerale (e tipicamente negativa). Seguo con la replica, non è per tutti, anche se molte persone lo adorano. Lo adoro. Quindi descrivo dove possono ottenerlo, se osano.

Ma perché il meorav richiede avventurosità? I nostri nonni mangiavano regolarmente le frattaglie. Solo di recente ha perso popolarità, passando da delicatezza a denigrato. Meorav Yerushalmi, tuttavia, è rimasto in qualche modo popolare in Israele. La storia dell'origine apocrifa dei cibi contribuisce al suo fascino, mentre la sua espressione dei valori ebraici ne aumenta la capacità di resistenza.

Intorno al 1970, Gerusalemme era una città povera. Le persone erano attente a ciò che spendevano e quella frugalità si esprimeva al meglio attraverso le scelte alimentari. Se hai comprato un pollo, hai mangiato tutto. Così i gerosolimitani presero i cuori, i fegati, la milza e i reni, vi aggiunsero del petto, delle cipolle e un intero mazzo di spezie, lo grigliarono tutto insieme, lo tritarono e (come tutti i buoni cibi di strada in Israele) lo infilarono in una Pita.

La leggenda della nascita dei piatti racconta di un cliente che arriva in ritardo in un ristorante di Gerusalemme. Al ristorante era rimasto poco cibo e la griglia a carbone si era già spenta. In cucina c'erano ancora delle frattaglie di pollo, quindi le gettarono con una buona dose di spezie per insaporire una piastra improvvisata. (I plancha di breve durata non avevano ancora fatto la loro apparizione a Gerusalemme.)

Visualizza questo post su Instagram

Meorav Yerushalmi è una strabiliante grigliata mista di Gerusalemme che ha avuto origine in questo iconico ristorante chiamato Hatzot nel mercato Mahane Yehuda a Gerusalemme. È fatto con cuori di pollo, milza e fegato cotti nel grasso di agnello con cipolle grigliate e conditi con olio d'oliva, cumino, curcuma e coriandolo, il tutto farcito in una pita calda con un po' di tahini e cetriolino sottaceto. La carbonizzazione affumicata sulla carne della piastra piatta combinata con i sapori caramellati della cipolla e la cremosità del tahini fanno un panino dannatamente buono! #meoravyerushalmi #jerusalemmixedgrill #mahaneyehudamarket #COTRIsrael #chefontheroad #israelicuisine @israelmumbai @israelmfa #israelifood #foodofIsrael #discoverIsrael #culinarytrip #foodtravel #willtravelforfood #chefontheroad

Un post condiviso da Thomas Zacharias (@cheftzac) su

Come ogni piatto popolare nato per necessità, il meorav Yerushalmi varia notevolmente a seconda del ristorante e del cuoco. Per essere considerato un vero meorav, deve includere alcune interiora di pollo e cipolle, e in genere anche un po' di carne di petto. Alcuni posti includono anche carne di tacchino. Ho anche visto ricette contemporanee che richiedono l'agnello, anche se non l'ho mai incontrato in nessun ristorante di Gerusalemme. La miscela di spezie è il segreto dei piatti più gelosamente custodito, ogni chef segue un palato unico. La curcuma è comune, così come il pepe; dove un ristorante aggiunge paprika e cumino, un altro potrebbe optare per il coriandolo o addirittura la cannella. Nonostante queste variazioni, il metodo di cottura rimane lo stesso: il Meurav deve essere cotto alla piastra, mai arrostito al forno o alla brace.

Forse queste distinzioni hanno generato la lotta per il cibo a Gerusalemme: chi ha inventato il meorav Yerushalmi? Nella mia ricerca, mi sono imbattuto in almeno quattro luoghi diversi che affermano di aver inventato il meorav (sebbene alcuni abbiano chiuso nei decenni successivi). Vivo proprio accanto al ristorante Hatzot (Midnight), uno dei luoghi più comunemente collegati all'affermazione (probabilmente perché lo blasonano in modo prominente attraverso la loro tenda da sole).

Visualizza questo post su Instagram

#meoravyerushalmi #

Un post condiviso da Guy Gura (@guygura) su

Se ogni posto utilizzava ingredienti leggermente diversi, forse tutti hanno inventato un meorav Yerushalmi diverso. Scoprire quale sia stato effettivamente il primo è impossibile. E francamente, importa davvero? Sono solo felice di avere l'aroma invitante che si diffonde dalle mie finestre dalla porta accanto ogni notte.

Più che un semplice residuo dei vecchi tempi di Gerusalemme, meorav Yerushalmi segue una lunga serie di cibi chiaramente ebrei. Gli ebrei hanno affrontato la povertà per gran parte della nostra storia, quindi la nostra cucina spesso allunga gli ingredienti di base. Dalle knishes ashkenazite alle kashkarikas turche (utilizzando solo le bucce delle zucchine) e alle testiine di spinaci italiane (steli di spinaci), la nostra cucina è caratterizzata da un ingegno parsimonioso.

Inoltre, gli ebrei hanno storicamente compreso l'ingiunzione biblica di bal tashchit (non distruggere arbitrariamente) come un divieto particolare di spreco di cibo. Ovunque e in qualsiasi momento gli ebrei siano vissuti, siamo stati famosi mangiatori di frattaglie. Intestini e milza ripieni, cervello fritto, lingua in salamoia e polmoni saltati sono solo alcuni dei piatti di frattaglie che hanno fatto la loro casa nelle cucine ebraiche.

Oggi, questi alimenti vengono consumati raramente negli Stati Uniti benestanti (come il fegato tritato ha contrastato la tendenza è una domanda interessante). Qui in Israele, tuttavia, le frattaglie rimangono popolari. Anche noi, però, non siamo immuni dalle tendenze globali; molti posti oggi usano solo carne di petto (senza interiora) e la chiamano meorav, anche se ogni purista sa che è falso. Anche nei ristoranti classici, il meorav ora presenta una proporzione maggiore di petto di carne rispetto a quando presumibilmente il piatto è stato inventato per la prima volta.

Inoltre non è più per i poveri. Ad Hatzot, meorav Yerushalmi in una pita corre 45 NIS (circa $ 13,50).

Visualizza questo post su Instagram

18:00 2 150 " ' ! #jerusalem #kosher #hatzot #Eeeeeats #FoodPhotography #FoodPorn #Foodgasm #Foodie #FoodInTheAir #Delish #EatingForTheInsta #CleanEating #Food #foodphotography

Un post condiviso da (@hatzot.restaurant) su

Al giorno d'oggi, le persone inseguono le tendenze del cibo caldo o le voci di menu instagrammabili. I classici deliziosi e nutrienti meritano almeno altrettanta attenzione. Con il pesce gefilte e lo schmaltz ashkenaziti che stanno riscuotendo una popolarità gastronomica in ascesa, forse il meorav Yerushalmi farà il ritorno del prossimo cibo ebraico.

La verità è che in primo luogo non è mai andato via.

Qual è lo street food più popolare in Israele

10 dei migliori cibi di strada israeliani

  1. Sfenj. Piatto magrebino originario del Marocco e dell'Africa nord-occidentale, lo sfenj è la risposta israeliana alle ciambelle.
  2. Falafel. Il falafel è il piatto nazionale israeliano e se sei un fan di queste famose frittelle di ceci, non avrai fame.
  3. Hummus.
  4. Khachapuri.
  5. Shakshuka.
  6. Burika.
  7. Ful.
  8. Shawarma.

Quale cibo è popolare a Gerusalemme

Le 10 migliori cose da mangiare a Gerusalemme

  • baklava. Baklava e altri dolci da Shawar Bakery & Patisserie.
  • Hummus. Nessun viaggio in Terra Santa è completo senza l'hummus!
  • Bagel di Gerusalemme.
  • Halva.
  • Shawarma.
  • Dessert a Machneyuda.
  • Kanafeh.
  • Bourek israeliano.

Gerusalemme ha buon cibo

Da falafel e shawarma a hummus e sabich, la Città Santa offre un'ampia varietà dei cibi di strada più appetitosi di Israele. Città ricca di storia e patria di un miscuglio di tradizioni culinarie, Gerusalemme non è seconda a nessuno quando si tratta di delizioso cibo di strada.

Cos'è la cucina di Gerusalemme

Solo alcuni dei pilastri da non perdere che troverai in tutta la città sono falafel, hummus, olive, halvah, insalate vegetariane tritate, pesce locale del fiume Giordano, succhi di frutta appena spremuti, pane favoloso e una varietà di dolci con pasta fillo al miele.