Seleziona una pagina

Pane e prodotti da forno sono parte integrante del menu israeliano in continua evoluzione. Tradizionali e moderne, dolci e salate, le panetterie israeliane stanno creando nuovi standard e preservando tradizioni consolidate nel tempo. Questo elenco non è affatto esaustivo, ma un'ottima lista di controllo per il tuo prossimo viaggio, per non parlare di alcuni dei miei posti preferiti in assoluto.

Un post condiviso da (@lachmanina) su

Lachmanina, Tel Aviv

Fino a quando questa panetteria non ha aperto un negozio di fronte a piazza Habima, dovevi essere informato per trovare i suoi prodotti nascosti nel centro di Tel Aviv. È meglio conosciuto per il suo pane nelson, che è denso, gommoso e tempestato di noci e semi che ti sentirai così virtuoso mangiando una fetta che non ci penserai due volte a spalmarla con creme fraiche e salmone affumicato.

Lachmanina ha due sedi a Tel Aviv, dettagli sul suo sito web.

Adon Shifon, Tel Aviv

Adon Shifon si traduce in Mr. Rye, e l'uomo di grano in questione è Oren Hajaj, un ex architetto che ha cambiato lavoro per diventare un fornaio. Non solo ha sostenuto l'uso della segale e di altri cereali antichi nei suoi pani, Hajaj ha deciso di assicurarti di mangiare le tue verdure: fermati in pasticceria il venerdì e la vigilia delle vacanze per pani infusi con spinaci, patate dolci o la popolare barbabietola arrosto . Abbastanza morbido da strapparlo a mano, prendi una pagnotta in più per la passeggiata di ritorno a casa.

Via Allenby 48, Tel Aviv

Un post condiviso da adonshifonboulangerie (@adonshifon) su

Le Moulin, Tel Aviv

Cavalcando l'ondata più recente di ebrei francesi che fanno aliya, questa panetteria si unisce a una serie di nuovi ristoranti di proprietà/ispirazione francese in Bograshov Street. Le Moulin è a un isolato dal vivace Dizengoff Center e scommetto la mia reputazione sulle sue baguette e croissant croccanti come i migliori della città. Arriva presto per l'odore paradisiaco dei prodotti da forno freschi e i pochi tavoli disponibili da cui trascorrere una mattinata bevendo un caffè e assaggiando tutte le creazioni sfornate di Le Moulins.

Via Bograshov 72, Tel Aviv

Panetteria, Tel Aviv

Fornendo i prodotti da forno al prestigioso Hotel Montefiore, Delicatessen, Brasserie, Coffee Bar, nonché alle loro vetrine omonime in tutta la città, Bakery è il cuore della cosmopolita Tel Aviv. Il loro ultimo avamposto si allea con la vicina gelateria per assicurarsi che nessun prodotto da forno sia disadorno della necessità estiva. Metti in mostra la tua intelligenza da strada a Tel Aviv fermandoti in una delle filiali un'ora prima della chiusura e sarai ricompensato con Buy One Get One delle loro offerte più fresche.

Bakery ha cinque sedi in tutta Tel Aviv. Dettagli sul suo sito web.

Pari, Gerusalemme

Invitato alla cena dello Shabbat a Gerusalemme e incaricato di portare challah? Fai come la gente del posto e fai scorta a Peer. Morbido e simile a una torta, il suo challah integrale è eccezionale mentre il suo dolce challah ti lascerà avidamente finire la pagnotta compatta prima di lasciare il negozio.

Via Eitz Chaim 33, Gerusalemme

Jafar Sweets (Confetteria Jafar), Gerusalemme

Nella Città Vecchia non mancano i posti dove gustare appetitosi dessert, come lo strudel di mele all'Hospice austriaco o l'esclusivo mutabak e bastoncini di anice a Zalatimos. Ma la mia prima scelta in assoluto è la knafeh (una pasticceria araba) da Jafar Sweets. Come il baklava e la pita, il knafeh è un prodotto da forno che tutti nel Levante affermano di aver inventato. Calde, gommose e grondanti di burro e sciroppo, le fette di bontà arancione fluorescenti trasformano i tavoli in formica in bianco e nero dei prodotti da forno in un'indulgenza multisensoriale.

40 Beit HaBad St, Gerusalemme

Dolci Al Alsadaqa , Nazaret

Arabo per amicizia, Al Asadqa merita un viaggio nella più grande città a maggioranza araba d'Israele per un caffè e una varietà di dolci pieni di miele, noci e calore. Espandi il tuo palato oltre la baklava ripiena di pistacchio e prova la basbousa, una torta di semola imbevuta di sciroppo profumato e tempestata di mandorle pelate.

aliya

Pronunciato: a-LEE-yuh per uso sinagoga, ah-lee-YAH per immigrazione in Israele, Origine: ebraico, letteralmente, salire. Questo può significare l'onore di pronunciare una benedizione prima e dopo la lettura della Torah durante un servizio di culto, o immigrare in Israele.