Seleziona una pagina

Rabbini Senza Frontiere

Rabbis Without Borders è un forum dinamico per esplorare le questioni contemporanee nel mondo ebraico e oltre. Scritto da rabbini di diverse denominazioni, punti di vista e parti del paese, Rabbis Without Borders è un progetto di Clal The National Jewish Center for Learning and Leadership.

È di nuovo quel periodo dell'anno nella vita dell'ambiente accademico. Nel corso degli anni si coltivano e si costruiscono relazioni e si approfondiscono le amicizie. Sai nel retro della tua mente che a un certo punto le persone si separeranno e si muoveranno in direzioni diverse. L'università è assolutamente unica nel suo sviluppo di una comunità temporanea seria, appassionata e significativa. È così significativo che la realtà della sua caducità sfugge dalla mente nel corso dei diversi anni in cui siete tutti insieme. Eppure, la fine di maggio e l'inizio di giugno iniziano lentamente a insinuarsi su di te e alla fine arrivano e devi abbracciare la fine e iniziare il processo di dire addio.

Come si salutano gli ebrei? L'Oxford English Dictionary colloca le origini della parola arrivederci come una contrazione di Dio sia con te, con il suo uso che risale al 1600. Uno può

immagina una persona che si rivolge ai propri simili incerta se li avrebbe mai visti di nuovo mentre partivano per un viaggio incerto e raccogliendo il loro coraggio e la loro fede affermano che Dio sia con te. Questo trasmette un senso di chiusura e di finalità.

Al contrario, quando ci rivolgiamo alla tradizionale affermazione pronunciata dagli ebrei al termine dello studio di un testo sacro, e ritualizziamo una forma di addio a quel testo, recitiamo Hadran Alach , torneremo a te. Un addio non è mai definitivo nel nostro fidanzamento permanente con la Torah. Potremmo aver completato quel capitolo o quel trattato e potremmo passare a un nuovo capitolo o a un nuovo trattato molto lontano dall'argomento che abbiamo appena completato, ma quando quel momento arriverà a separarci, speriamo e in preghiera diciamo che torneremo a te, Hadran Alach .

Forse vale la pena esplorare i modi in cui questa espressione tradizionale può essere applicata ai momenti di partenza dai nostri amici, colleghi, studenti e persone care. Se ogni momento di interazione umana e ogni relazione alimentata è un viaggio nell'approfondimento della nostra saggezza ed esperienza di vita, allora ogni completamento di un tempo nella traiettoria di una relazione non è così lontano dal completamento della nostra interazione e impegno con la Torah, che approfondisce e trasforma continuamente le nostre vite.

Quando diciamo addio a una persona non la lasciamo del tutto e non ci lasciano del tutto. Le esperienze condivise e le lezioni apprese insieme rimarranno con entrambe le persone per tutti i giorni della loro vita. Abbiamo l'opportunità di tornare a quelle esperienze e lezioni in qualsiasi momento lo desideriamo. Inoltre, la benedizione del nostro mondo sempre connesso ci consente di tornare davvero alla persona ogni volta che lo desideriamo attraverso i molteplici metodi tecnologici. La partenza non deve essere definitiva.

Quest'anno durante la stagione dei diplomi il mio sentimento per Hadran Alach è solo aumentato poiché non solo guarderò con gioia e orgoglio i laureati della classe 2012 in poche settimane, ma anch'io passerò e mi sposterò dalla mia posizione qui ad Harvard a una nuova vita e una nuova comunità a Denver, in Colorado. A tutti i miei studenti, colleghi e amici in questa comunità vibrante, intellettualmente e spiritualmente ricca: Hadran Alach , la mia preghiera e speranza è che io ritornerò da te e tu tornerai da me nel corso degli anni e dei decenni a seguire.

Come si dice addio in ebraico

Usa: Lehitra'ot להתראות è il modo standard di salutare in ebraico.

Puoi usare Shalom come addio

Che cos'è un addio irlandese

Una frase gergale che si dice abbia avuto origine nel nord-est, un "arrivederci irlandese" si riferisce a una persona che esce da una festa, da un incontro sociale o da un pessimo appuntamento senza dire addio.

Come si saluta in India

Cominciamo con i modi formali di dire addio in lingua hindi.

1. Modi formali per dire addio

  1. नमस्ते (NamaSTe) [formale e casual]
  2. शुभ रात्रि (subh raaTri) [Formale]
  3. नमस्कार (NamaSkaar) [Formale]
  4. आपका दिन शुभ हो (aap kaa DiN subh ho) [Formale]