Seleziona una pagina

Nel corso dei secoli, sono state offerte molte interpretazioni della sukkah e del comandamento di dimorarvi. Ecco alcune di queste interpretazioni:

1. La sukkah è stata costruita per mostrare sventura in un momento di buona fortuna e per ricordare i ricchi dei poveri (Filo).


Quando è Sukkot 2022? Clicca qui per scoprirlo.


2. La sukkah serve come monito all'uomo a non diventare troppo sicuro di sé a causa della ricchezza. Come gli antenati nel deserto che abitavano in una sukkah, la sopravvivenza dipende dalla grazia dell'Onnipotente (Rashbam, Levitico 23:43).

3. L'uomo deve lasciare la sua casa permanente e trasferirsi in una dimora temporanea priva di ricchezza e sicurezza per ricordargli che dipende dall'Onnipotente (Menorat HaMaor).

4. La sukkah è costruita dopo lo Yom Kippur. L'Onnipotente giudica Rosh Hashanah. Su Yom Kippur sigilla il verdetto. Se sono condannati all'esilio, costruiscono una sukkah in cui dimorano e quindi vengono esiliati dalle loro case nella sukkah. L'Onnipotente lo ritiene come se fossero andati in esilio a Babilonia. Così, il sukkahi simbolico del vagabondaggio ebreo e dei senzatetto (Pesikta dRav Kahana 28).

5. La sukkah commemora la prima capanna costruita da Abramo quando salutò i tre angeli ( Numeri Rabbah 14).

6. La menzione dell'Esodo dall'Egitto in connessione con la mitzvah della sukkah implica che la sukkah funge anche da memoriale dei miracoli dell'Esodo (Tur, Orach Chayim 625).

7. La mitzvah della sukkah suscita il desiderio di affidarsi al Santo Benedetto, come fecero i nostri antenati che partirono dall'Egitto (Sefat Emet).

8. La visione di una fraternità universale si riflette nella sukkah, la cui porta e il cui tetto sono aperti.

9. La sukkah è anche rappresentata nella liturgia come simbolo di pace, noto in ebraico come sukkat shalom. Ad esempio, nella preghiera Hashkeevaynu (facci sdraiare) l'adoratore chiede a Dio di diffondere su di noi il rifugio della Tua pace. La preghiera si conclude con queste parole: Lodato sei tu, Dio, che diffondi un rifugio di pace (sukkat shalom) su di noi, su tutto il popolo di Dio Israele e su Gerusalemme.

10. Un interessante studio archeologico è stato effettuato ad Elephanti, in Egitto. Hanno trovato diversi contratti d'affari che descrivono affari immobiliari che includevano la frase: Con pagamento tempestivo ti do questa terra. E poi questa frase è seguita da una seconda frase sorprendente: Questo simcha con gioia, amore e felicità. Dopo un attento studio del linguaggio comparativo dei contratti immobiliari, gli studiosi hanno appreso che simcha nelle lingue antiche ha un secondo significato, ovvero quello di accettazione. Pertanto, la frase zeman simchatenu potrebbe essere resa non tempo di gioia ma momento di accettazione. Sedersi nella sukkah potrebbe essere il modo in cui il giudaismo ci insegna che dobbiamo riconoscere che ci sono parti della vita che sono fragili e fragili. Dobbiamo riservare un momento speciale per riconoscere e accettare ciò che è difficile. Recitare la frase zeman simchatenu come parte della liturgia di Sukkot è un dispositivo per aumentare la coscienza.

Estratto da Every Persons Guide to Sukkot, Shemini Atzeret e Simchat Torah. Ristampato con il permesso dell'editore. Copyright 2000 Jason Aronson, Inc.

mitzvà

Pronunciato: MITZ-vuh o meetz-VAH, Origine: ebraico, comandamento, usato anche per significare buona azione.

sukkah

Pronunciato: SOO-kah (oo come nel libro) o sue-KAH, Origine: ebraico, la capanna temporanea costruita durante la festa del raccolto di Sukkot.

Sukkot

Pronunciato: sue-KOTE, o SOOH-kuss (oo come nel libro), Origine: ebraico, festa del raccolto in cui gli ebrei mangiano all'interno di capanne temporanee, cade nel mese ebraico di Tishrei, che di solito coincide con settembre o ottobre.

Yom Kippur

Pronunciato: yohm KIPP-er, anche yohm kee-PORE, Origine: ebraico, Il giorno dell'espiazione, il giorno più sacro del calendario ebraico e, con Rosh Hashanah, una delle feste principali.

Cos'è una sukkah e qual è il suo scopo

Come spiega Dwell: In termini fisici, è una struttura simile a una capanna in cui si dorme, si mangia e si comunica durante Sukkot. Per quanto riguarda il suo simbolismo religioso, lo scopo della sukkah è commemorare il tempo che gli israeliti trascorsero nel deserto dopo essere stati liberati dalla schiavitù in Egitto.

Cosa significa sukkah nella Bibbia

Sukkot è il plurale della parola ebraica sukkah, una capanna o dimora temporanea. Originariamente una festa agricola, Sukkot (ebraico: capanne) riflette i tempi biblici del raccolto quando i lavoratori trascorrevano la raccolta in capanne improvvisate, erette nei campi durante il raccolto e poi smontate alla fine.

Qual è la differenza tra Sukkot e sukkah

Su Sukkot, dovresti mangiare in una sukkah (capanna) Gli ebrei osservanti fanno sukkot (questo è il plurale di sukkah e anche il nome della festa) con materiali trovati in natura – Sobelman-Stern usa palme trovate nel suo cortile – e talvolta con l'aiuto di kit sukkah che possono avere tubi in acciaio e pannelli di legno.

Cosa succede durante Sukkot

Sukkot viene celebrato, prima di tutto, costruendo una sukkah. Gli ebrei sono tenuti a mangiare nella sukkah per otto giorni (sette giorni in Israele) e alcuni addirittura dormono nella sukkah per tutta la durata della vacanza. La sukkah è decorata e il primo giorno è considerato un giorno sacro in cui la maggior parte delle forme di lavoro sono vietate.