Seleziona una pagina

La Detroits Purple Gang, che operò negli anni '20 e '30, ebbe i suoi inizi nella sezione ebraica dell'East Side di Detroit.

Originariamente formato attorno a Samuel Sammie Purple Cohen, la guida di questo gruppo di piccoli criminali fu inizialmente assunta dai tre fratelli Bernstein Abe, Isadore e Ray che si erano trasferiti a Detroit da New York. Iniziando con il taccheggio e l'estorsione, la banda è passata al settore della distillazione e della produzione di birra.

Fusione di gang

Allo stesso tempo, nell'East Side stava emergendo anche un'altra banda, nota come Oakland Sugar House Gang. Molti dei membri di queste bande erano andati nella stessa scuola e avevano iniziato ad associarsi da adolescenti. Dopo la scuola si impegnavano in piccoli crimini che spesso includevano il furto di frutta, caramelle e altri piccoli oggetti da mercanti ebrei.

Successivamente passarono a derubare gli ubriachi e ad assalire i negozianti ebrei per denaro. Alla fine i ragazzi entrarono in affari per se stessi, producendo alcolici per liquori contrabbandati dalla loro base operativa, l'Oakland Sugar House situata in Oakland Street.

I membri originali di questa banda erano Harry Fleisher, Henry Shore, Eddie Fletcher, Irving Milberg, Harry Altman, Harry Keywell e Morris e Phil Raider. Col tempo, invece di competere, i due gruppi unirono le forze come The Purple Gang sotto la guida di Abe Bernstein. Si sono ramificati nel business dell'importazione di liquori attraverso il fiume Detroit dal Canada.

Come ha funzionato

La Purple Gang era organizzata in modo approssimativo e invece di concentrarsi su un unico racket, i singoli membri della banda erano generalmente assunti, andando dove il prezzo era più alto. Di conseguenza, erano spesso sovraesposti. Erano anche negligenti nella scelta dei lavori, sciatti nell'esecuzione del lavoro e indiscreti nei confronti dei quali tradivano. Questa negligenza alla fine ha contribuito alla loro scomparsa.

Per diversi anni, tuttavia, i Purples hanno gestito la prospera attività di fornire whisky canadese Old Log Cabin all'organizzazione Capone di Chicago.

Nonostante il suo prezzo relativamente alto, questo marchio potrebbe essere venduto facilmente grazie alla sua nota qualità. Fu il dirottamento di una spedizione di whisky Purple Gang Old Log Cabin da parte della banda Bugs Moran di Chicago che portò al massacro di San Valentino di sette gangster Moran nel 1929.

Sebbene la loro principale fonte di reddito fosse il contrabbando di whisky, i Purple si ramificarono in altri campi per guadagnare denaro aggiuntivo. Hanno dirottato film di combattimenti a premi e costretto i cinema a proiettarli per una cifra elevata; hanno frodato le compagnie di assicurazione inscenando falsi incidenti; hanno rapito persone; e hanno accettato contratti per uccidere i nemici di vari cappucci che non volevano fare il lavoro da soli.

La caduta

Poiché erano sgargianti e famosi nei locali notturni della città, e poiché a molti di loro piaceva vestirsi bene, essere visti in pubblico e vivere in belle case, un'aura romantica circondava i Purple che li distingueva dalle altre bande di Detroit. La banda è stata distrutta da due parti: la polizia si è mossa contro di loro quando i membri della banda hanno lasciato troppe prove dei loro crimini e una banda siciliana rivale, stanca di competere con i Purples, ha deciso di eliminarli.

Uno per uno, i Purples furono assassinati finché la maggior parte di loro non era morta o aveva paura di rimanere nell'area di Detroit. La mossa siciliana era così furtiva che né i Purples né il pubblico si resero conto di cosa stesse succedendo.

Nel luglio 1929 quattro membri della Purple Gang Eddie Fletcher, Harry Sutton, Abe Axler e Irving Milberg furono condannati a 22 mesi nel penitenziario di Leavenworth per cospirazione in violazione delle leggi di proibizione. Nel 1930 Morris Raider fu condannato a 12-15 anni nella prigione statale di Jackson per aver sparato a un ragazzo che sospettava di aver spiato i membri della banda che stavano tagliando whisky.

E nel 1931 Ray Bernstein, Irving Milberg e Harry Keywell furono giudicati colpevoli di omicidio di primo grado e condannati all'ergastolo per l'uccisione di un agguato di tre membri di una banda rivale.

I rimanenti leader della Purple Gang furono sistematicamente e misteriosamente giustiziati. Nel luglio 1929 Irving Shapiro fu preso in giro e ucciso. Nel novembre 1933 i corpi di Abe Axler e Eddie Fletcher furono trovati in un'auto su una strada di campagna isolata. Ogni uomo era stato colpito numerose volte in faccia da distanza ravvicinata. L'omicidio di Harry Millman nel novembre 1937 segnò la fine della Purple Gang nel crimine organizzato a Detroit.

Ristampato con il permesso di Jewishgates.org.

Perché si chiamava Purple Gang

L'origine del nome, Purple Gang (noto anche come "i Purples"), ha molte varianti, tra cui: i venditori ambulanti vittime dei delinquenti, li chiamavano "contaminati, scoloriti", quindi viola, un "banda viola"; prende il nome dal maglione viola di qualcuno durante una riunione per cambiare il nome da Sugar House Boys;

La banda viola è ancora in giro oggi

La Purple Gang si disintegrò tra la fine degli anni '70 e l'inizio degli anni '80 e fu assorbita dall'attuale 116th Street Crew.

Qual è la banda è viola

Blu sta per Gangster Disciples OR Crips. Il viola rappresenta i Grape Street Crips, un sottoinsieme della banda dei Crips. Il rosso è la scelta dei Bloods e talvolta dei Vice-Lords.

Che fine ha fatto la banda viola

Nel 1931, tre membri della Purple Gang furono assassinati dai loro stessi dopo aver presumibilmente tradito i membri della banda. Dopo essere stati invitati a una "conferenza di pace" in un appartamento in Collingwood Avenue a Detroit, Herman "Hymie" Paul, "Joe Sutker" e Joseph Lebowitz sono stati uccisi a bruciapelo.