Seleziona una pagina

Gli ebrei sono stati spesso chiamati am ha-sefer, la gente del libro. Questa designazione sottolinea l'importanza del testo nel giudaismo e la convinzione che Dio comunica con noi attraverso la parola scritta. Il testo centrale del giudaismo è la Torah. A rafforzare l'importanza dei suoi insegnamenti è il fatto che è scritto in un modo speciale.

Un atto religioso

Scrivere un rotolo della Torah è un atto religioso. Innanzitutto, un rotolo della Torah kosher (accettabile secondo la legge ebraica) deve essere scritto a mano. Questo viene fatto da un sofer (scriba), una persona appositamente addestrata che è devota e ben informata nelle leggi che regolano la corretta scrittura e assemblaggio di un rotolo. Sofer deriva dalla radice ebraica contare. Secondo il Talmud (Kiddushin 30a), questi studiosi conterebbero ogni lettera della Torah. Più specificamente, lo scriba moderno è chiamato sofer stam, acronimo di sefer torah (rotolo della Torah) tefillin (filatteri) e mezuzah. Tutti questi oggetti rituali devono essere scritti secondo rigorosi standard in termini di dimensioni, stile delle lettere e layout.

Anche i materiali utilizzati per creare questi oggetti sacri sono limitati. La pergamena usata per la scrittura deve essere fatta con la pelle di un animale kosher. Lo scriba mescola un inchiostro speciale per la scrittura e prepara l'utensile da scrittura vero e proprio, una penna, di solito da una piuma di tacchino. Usa uno strumento ad ancia per graffiare le linee sulla pergamena in preparazione per la scrittura. Una volta completata tutta la scrittura, i pezzi di pergamena vengono cuciti insieme con filo di vene animali. Il rotolo finito è attaccato a rulli di legno. Nessuno strumento contenente ferro o acciaio può essere utilizzato nella creazione di un rotolo della Torah, perché questi metalli sono usati per creare strumenti di guerra.

C'è un tipo speciale di lettere che viene utilizzato per scrivere la Torah, il tefillin e la mezuzah. Mentre la scrittura sembra una forma di stampatello ebraico, alcune lettere sono impreziosite da corone, chiamate tagin. Gli stili calligrafici ashkenaziti e sefarditi variano leggermente, ma ogni gruppo può usare l'altro Torah. Maggiori variazioni nelle lettere esistevano alcune centinaia di anni fa. I rotoli della Torah scritti da gruppi chassidici avevano vortici in alcune lettere, con ogni lettera che si dice trasmettesse un significato mistico. Oggi c'è una maggiore standardizzazione tra i rotoli della Torah.

Lo scriba prepara la pergamena tracciando su di essa 43 linee orizzontali e due verticali a ciascuna estremità. Ciò consente uno standard di 42 righe di scrittura. Ogni foglio di pergamena contiene da tre a otto colonne di scrittura. Alcune lettere potrebbero essere allungate all'interno di una colonna per giustificare il margine sinistro.

Ci sono alcuni punti della Torah in cui alcune lettere sono più grandi o più piccole dello standard, o dove il testo è scritto in un diverso tipo di colonna. Ogni deviazione dalla norma ha un significato speciale. Ad esempio, il Cantico del mare (Esodo 15:1-19), che descrive la separazione del Mare di Canne, è costituito da tre colonne ad incastro. Le due colonne esterne simboleggiano il mare diviso su entrambi i lati, con la colonna centrale che rappresenta i figli d'Israele che marciano sull'asciutto. Visivamente, questo distingue la sezione dalle colonne circostanti. Tali modifiche furono istituite dagli scribi masoreti del VII-IX secolo che standardizzarono il testo biblico per evidenziare l'importanza di alcuni passaggi. Tutta la scrittura e il layout devono essere eseguiti esattamente secondo le specifiche affinché la pergamena sia kosher.

Scrivere una Torà

Scrivere un rotolo della Torah è un compito sacro. In preparazione, lo scriba si immerge in un mikvah (bagno rituale). Prima di iniziare un nuovo rotolo, recita una formula in cui dichiara la sua intenzione di scrivere il rotolo per uno scopo sacro. Per assicurarsi che tutti i suoi strumenti siano adatti al compito, prova la penna e l'inchiostro scrivendo la parola Amalek su un pezzo di pergamena. Poi lo cancella con una serie di tratti per adempiere al comandamento di cancellare il nome di Amalek, nemico biblico del popolo ebraico (Deuteronomio 25:17-19).

Lo scriba non può scrivere un rotolo della Torah a memoria e deve fare riferimento a un libro scritto chiamato tikkun (guida alla correzione). La memorizzazione è consentita per la scrittura di altri oggetti rituali. Ogni volta che scrive il nome di Dio, lo scriba si concentra sul compito dichiarando ad alta voce la sua intenzione di onorare Dio scrivendo il santo nome.

Un altro oggetto rituale scritto da uno scriba è il megillah (Libro di Ester), che viene letto su Purim. Tuttavia, oltre agli oggetti rituali, gli scribi scrivono anche documenti legali come get (atto di divorzio) o ketubah (contratto di matrimonio). La scrittura di tutti questi elementi richiede il rigoroso rispetto della forma tradizionalmente stabilita. L'unico posto in cui lo scriba ha licenza artistica è fare calligrafia e decorare la ketubah. In questo caso, la creatività soddisfa il precetto di hiddur mitzvah, esaltando il comandamento gioioso abbellendo l'oggetto associato al suo adempimento.

Chi può essere uno scriba?

Il Talmud (Gittin 45b) afferma che i rotoli scritti da determinati gruppi di persone, come donne o minori, non possono essere utilizzati. L'argomento si basa su un'interpretazione di Deuteronomio 6:8-9, in cui vengono fornite istruzioni riguardo agli insegnamenti di Dio che li legherai alla tua mano e li scriverai. La comprensione tradizionale di questo passaggio è che solo coloro che sono obbligati a legare gli insegnamenti sulla loro mano, cioè a indossare il tefillin, possono scrivere una Torah. In altre parole, essere un sofer è limitato ai maschi ebrei adulti.

I commentatori successivi mettono in relazione l'obbligo di studiare la Torah con la scrittura di uno. Ciò solleva la domanda: dal momento che le donne non sono tradizionalmente obbligate a studiare, questo vieta loro completamente di scrivere una Torah, o semplicemente le esenta da essa? Oggi c'è il riconoscimento che le donne studiano la Torah e quindi c'è chi sostiene che questo permette alle donne di scrivere un rotolo della Torah. Inoltre, i sostenitori di questa posizione sostengono che numerosi commentatori in passato non hanno mai inserito le donne nell'elenco di coloro a cui è vietato svolgere questo sacro compito.

La maggior parte degli scribi oggi sono uomini ortodossi, anche se ci sono alcune donne e scrivani liberali. È solo negli ultimi anni che una donna tradizionalista, Aviel Barclay, è diventata una scriba ed è stata incaricata di scrivere un rotolo della Torah. Ciò non è senza polemiche, come indicato forse dal fatto che il suo insegnante sceglie di rimanere anonimo.

Un movimento nascente

La Bibbia menziona famiglie di scribi (I Cronache 2:5), che erano probabilmente scuole e corporazioni in cui un individuo imparava attraverso l'apprendistato. Gli scribi moderni imparano anche attraverso l'apprendistato individuale e ricevono la certificazione attraverso un'organizzazione professionale. È interessante notare che questo si rispecchia oggi in un nascente movimento informale di donne tradizionaliste che imparano segretamente questo mestiere sacro e lo insegnano a vicenda. Questo allargamento della cerchia degli scribi indica la sua importanza centrale per l'ebraismo moderno.

Il rabbino Michal Shekel è il direttore esecutivo del Toronto Board of Rabbis e ha servito come rabbino di congregazione negli Stati Uniti e in Canada. È anche una delle redazioni originali della sezione vacanze di This Web.com –>

kosher

Pronunciato: KOH-sher, Origine: ebraico, aderente al kashrut, le leggi alimentari ebraiche tradizionali.

più tranquillo

Pronunciato: SO-fair (ai come nei capelli), Origine: ebraico, uno scriba, uno che trascrive opere religiose, in particolare la Torah.

Talmud

Pronunciato: TALL-mud, Origine: ebraico, l'insieme degli insegnamenti e dei commenti alla Torah che costituiscono la base della legge ebraica. Composto dalla Mishnah e dalla Gemara, contiene le opinioni di migliaia di rabbini di diversi periodi della storia ebraica.

tefillin

Pronunciato: tuh-FILL-in (i breve sia in fill che in), Origine: ebraico, filatteri. Sono le scatolette contenenti le parole dello Shema che tradizionalmente vengono avvolte intorno alla testa e al braccio durante le preghiere mattutine.

Torah

Pronunciato: TORE-uh, Origine: ebraico, i cinque libri di Mosè.

Quanto vale una pergamena della Torah

Il costo per scrivere un rotolo della Torah è stimato tra $ 30.000 e $ 100.000 USD. Il rotolo della Torah finito viene utilizzato durante i servizi di preghiera in una sinagoga o in un altro santuario, come quello di una yeshiva, un college rabbinico, un campus universitario, una casa di cura, una base militare o un'altra istituzione.

Perché non puoi toccare il rotolo della Torah

Le ragioni sono diverse: maneggiare la pergamena rende ritualmente impuro e la pergamena, spesso fragile, si danneggia facilmente. Inoltre, la pergamena non assorbe l'inchiostro, quindi toccare la pergamena con le dita danneggerà le scritte.

Perché è il rotolo della Torah

Insegna agli ebrei riguardo a Dio e dà regole su come dovrebbero vivere la loro vita. Per la lettura in sinagoga, la Torah è scritta su un rotolo. I rotoli sono scritti in ebraico che si legge da destra a sinistra. L'importanza della Torah è mostrata nel modo in cui vengono trattati i rotoli.

Quanto è lungo il rotolo della Torah

Il manoscritto è in ebraico (in una scrittura ari chassidica), su pergamena di mucca, cucito e arrotolato. È alto circa 19 pollici, 242 colonne, 61 pannelli e lungo 126 piedi, che comprendono la Torah, o Pentateuco, con moderni rulli di nidificazione in legno, bronzo dorato sul grezzo.