Seleziona una pagina

Sebbene sia probabilmente uno degli eventi del ciclo di vita più noti nella comunità ebraica americana di oggi, il bar mitzvah (e ancor di più il bat mitzvah) è un fenomeno relativamente nuovo.

Bar Mitzvah, dall'era rabbinica al medioevo

Sebbene il Talmud usi il termine bar mitzvah per indicare un ragazzo che diventa maggiorenne, l'unico rituale che lo accompagnava all'epoca era una benedizione pronunciata dal padre che ringraziava Dio per aver posto fine alla sua responsabilità per l'osservanza delle mitzvot (comandamenti) da parte dei suoi figli. Eppure la comprensione talmudica della maturità indica più le nuove capacità intellettuali e morali del bambino che le sue nuove responsabilità rituali. In effetti, anche ai ragazzi era permesso eseguire molte mitzvot pubbliche come essere chiamati alla Torah per un'aliyah (recitare le benedizioni sulla Torah) o indossare tefillin (filatteri) non appena erano in grado di eseguirli con comprensione.

Solo più tardi, nel Medioevo, quando generalmente ai minori non era permesso eseguire queste mitzvot, ebbe senso celebrare la loro prima osservanza pubblica. Nel XIV secolo, le fonti menzionano un ragazzo chiamato per la prima volta alla Torah di sabato in coincidenza o dopo il suo tredicesimo compleanno. Nel XVII secolo, anche i ragazzi leggevano la Torah e pronunciavano discorsi, spesso sull'apprendimento talmudico, in un seudat mitzvah pomeridiano (pasto rituale). Oggi il discorso, di solito un commento alla porzione settimanale della Torah, si svolge generalmente durante il servizio mattutino.

Riforme Passa a e da Conferma

Il fulcro rituale del bar mitzvah era fonte di disagio per i riformatori religiosi nell'Europa del XIX secolo. Hanno promosso un'ulteriore cerimonia (influenzata dal catechismo cristiano) chiamata cresima, incentrata sulla conoscenza dei principi della fede ebraica. Sebbene inizialmente concepite solo per ragazzi, le ragazze furono incluse dopo circa il primo decennio. Il rabbino Isaac Mayer Wise , un leader del giudaismo riformato in America, introdusse la conferma negli Stati Uniti nel 1846 ad Albany, New York.

Originariamente legata alla casa e alla scuola, la cerimonia si è rapidamente spostata nella sinagoga e ha trovato casa nella festa di Shavuot, che celebra il dono della Torah. Shavuot ha funzionato bene, sia per il suo tempismo alla fine dell'anno scolastico secolare, sia per il suo legame tematico con la Torah, la storia del popolo ebraico e il suo rapporto con Dio. Per distinguere la conferma dal bar mitzvah, i suoi sostenitori hanno sottolineato la sua attenzione alla dottrina piuttosto che al rituale, la sua portata mista e la sua presenza all'età di 16 o 17 anni (servendo, quindi, a prolungare l'educazione ebraica del bambino).

Sebbene la popolarità del bar mitzvah possa essere diminuita nei circoli liberali durante il periodo di massimo splendore della cresima, negli ultimi decenni ha goduto di una rinascita. Allo stesso tempo, il bat mitzvah si è sviluppato come alternativa rituale per le ragazze nei movimenti conservatore e riformista.

L'evoluzione del Bat Mitzvah

Sebbene molti associno la prima cerimonia del bat mitzvah a quella del 1922 di Judith Kaplan, figlia del fondatore del movimento ricostruzionista, il rabbino Mordecai Kaplan, ci sono prove di precedenti celebrazioni sinagoghe in Italia, Francia e Polonia. Persino la cerimonia di Kaplan era una versione pallida di ciò che doveva venire. Judith ha cantato le benedizioni sulla Torah e poi ha letto un passaggio in ebraico da una Bibbia stampata, ma la scintilla innovativa del suo bat mitzvah era il suo focus sul coinvolgimento rituale e sul raggiungimento della maggiore età di una ragazza. Mentre molti dei primi bat mitzvah, e anche alcuni oggi, si tenevano durante una funzione del venerdì sera, durante il quale la mattina successiva la ragazza cantava l'haftarah (la porzione profetica settimanale), oggi i bar e i bat mitzvah sono praticamente identici l'uno all'altro nella maggior parte delle sinagoghe liberali .

Tra gli ebrei tradizionali, il bat mitzvah si è sviluppato più lentamente come osservanza rituale, sebbene l'aspetto della maggiore età sia stato spesso affermato da una piccola festa o da un pasto festivo a casa delle ragazze. Più recentemente, negli ambienti liberali ortodossi, poiché l'educazione ebraica delle ragazze è diventata quasi identica a quella dei ragazzi, le ragazze hanno iniziato a osservare l'occasione pronunciando discorsi dal pulpito dopo il servizio, sia sulla parte della Torah che su qualche aspetto della coinvolgimento rituale delle donne.

Un'altra influenza sullo sviluppo del bat mitzvah all'interno dell'Ortodossia è il gruppo di preghiera femminile, dove le donne guidano i servizi (modificati per escludere le preghiere che richiedono la presenza di 10 uomini, un minyan) e leggono la Torah e l'haftarah. Questi servizi offrono modelli di ruolo per il coinvolgimento rituale delle donne, nonché un luogo per bat mitzvah in cui le ragazze possono avere un'aliyah (con benedizioni modificate), leggere la Torah e persino condurre servizi.

Bar per adulti/Bat Mitzvah

Già negli anni '50 c'era l'insinuazione che gli uomini che non avevano avuto un bar mitzvah durante l'adolescenza si sentissero ebreamente incompleti. Nel 1971 si tenne il primo bar mitzvah tardivo e presto, nell'ambito del movimento per l'uguaglianza di genere nell'ebraismo, anche le donne iniziarono a partecipare a questa nuova cerimonia di affermazione dell'identità adulta. Sia individualmente che in gruppo, uomini e donne hanno studiato per un periodo di tempo e poi hanno ribadito cerimonialmente i loro legami con l'ebraismo durante un servizio mattutino dello Shabbat. Le sinagoghe iniziarono a istituire programmi di studio più formali che consentivano non solo alle donne, ma anche agli uomini e ai convertiti, di studiare la storia, il testo, la liturgia e il rituale ebraici e di imparare a leggere l'ebraico e cantare dalla Torah e dall'haftarah.

bar mitzvah

Pronunciato: bar MITZ-vuh, anche bar meetz-VAH, Origine: ebraico, rito di passaggio ebraico per un ragazzo di 13 anni.

bat mitzvà

Pronunciato: baht MITZ-vuh, anche bahs MITZ-vuh e baht meetz-VAH, Origine: ebraico, rito ebraico di passaggio per una ragazza, osservato all'età di 12 o 13 anni.

mitzvà

Pronunciato: MITZ-vuh o meetz-VAH, Origine: ebraico, comandamento, usato anche per significare buona azione.

Shabbat

Pronunciato: shuh-BAHT o shah-BAHT, Origine: ebraico, il Sabbath, dal tramonto del venerdì al tramonto del sabato.

Shavuot

Pronunciato: shah-voo-OTE (oo come in boot), anche shah-VOO-us, Origine: ebraico, la festa che celebra la consegna della Torah al monte Sinai, cade nel mese ebraico Sivan, che di solito coincide con maggio o Giugno.

Torah

Pronunciato: TORE-uh, Origine: ebraico, i cinque libri di Mosè.

Quando sono iniziati i bat mitzvah per le ragazze

Dal 14° secolo circa, i ragazzi hanno avuto servizi di bar mitzvah, ma il primo bat mitzvah americano per ragazze non è avvenuto fino al 1922.

Perché il bar mitzvah è alle 13

Un Bar o Bat Mitzvah è una cerimonia di raggiungimento della maggiore età per ragazzi e ragazze ebrei quando raggiungono l'età di 12 o 13 anni. Questa cerimonia segna il momento in cui un ragazzo o una ragazza diventa un adulto ebreo. Ciò significa che ora sono responsabili delle proprie azioni e possono decidere da soli come vorrebbe praticare l'ebraismo.