Seleziona una pagina

Nel 1895, un'immigrata di 16 anni di nome Lena Himmelstein arrivò a New York, dopo aver viaggiato da sola dalla sua nativa Lituania. Senza famiglia, si manteneva lavorando come sarta, guadagnando un dollaro a settimana. Una sarta di talento, Lena divenne rapidamente abile nel suo mestiere e nel giro di un anno guadagnava lo straordinario stipendio di quindici dollari a settimana. Prima dei 20 anni, Lena sposò un gioielliere ebreo immigrato dalla Russia di nome David Bryant. Poco dopo la nascita del loro figlio Raphael, David Bryant morì improvvisamente. La vedova Lena Bryant, respinta da sola, ha sostenuto Raphael e se stessa tornando a sartoria nel loro angusto appartamento.

Nel 1904, l'attività di Bryant ebbe un tale successo che aprì un negozio con alloggi sul retro. Un funzionario di banca ha sbagliato a scrivere il suo nome su una domanda di conto aziendale e il nome di Lenas è diventato Lane. Così iniziò la pionieristica azienda di abbigliamento femminile conosciuta come Lane Bryant.

Lane Bryant era un'innovatrice, molto più avanti dei suoi tempi come designer e imprenditrice. Secondo la storica Louise Klaber, all'inizio del secolo, le donne vere incinte erano raramente, se non mai, viste in pubblico. Quando una delle clienti in gravidanza di Bryant le ha chiesto di disegnare qualcosa di presentabile ma comodo da indossare per strada, Bryant ha creato un vestito con una cintura elasticizzata e una gonna a pieghe a fisarmonica. Ha così prodotto il primo abito premaman commerciale conosciuto. L'indumento ha liberato il numero crescente di donne della classe media che volevano rompere con la tradizione vittoriana. Ha anche aiutato le donne incinte più povere che non avevano altra scelta che andare a lavorare. L'abito premaman divenne presto l'articolo più venduto nel negozio Bryants.

Nel 1909, Bryant sposò Albert Malsin, che divenne il suo socio in affari. Lane Bryant Malsin ha continuato come capo progettista e Albert Malsin si è concentrato sulle operazioni commerciali dell'azienda. Nel 1911, il negozio di Lane Bryants incassava $ 50.000 all'anno. Il suo grande potenziale era limitato, tuttavia, perché nessuno dei giornali di New York avrebbe accettato la pubblicità per i vestiti premaman. La tradizione ancora imponeva che tali argomenti non fossero discussi sulla stampa. Ci vollero i Malsin fino al 1911 per convincere il New York Herald ad accettare una pubblicità. Quando finalmente il giornale lo fece, l'intero stock di Lane Bryants andò esaurito il giorno successivo. Il successo dell'azienda era ormai assicurato.

Per far fronte alla discriminazione dei giornali contro la pubblicità di vestiti premaman, i Malsin hanno deciso di creare il primo catalogo per corrispondenza di abiti premaman. Nel 1917, i ricavi delle vendite per corrispondenza di Lane Bryant, Inc. superarono il milione di dollari. Nel 1950, le vendite per corrispondenza dell'azienda ne fecero il sesto più grande rivenditore di vendita per corrispondenza negli Stati Uniti.

Dopo aver avuto successo nell'abbigliamento premaman e nelle vendite di cataloghi, Lane Bryant Malsins, la prossima grande innovazione è stata l'abbigliamento pronto per la donna dalla figura robusta. Prima della prima guerra mondiale, nessun produttore di massa di abbigliamento femminile si rivolgeva a questo mercato. Dopo aver misurato circa 4.500 donne nel suo negozio e aver analizzato le statistiche raccolte su circa 200.000 altre, Lane Bryant Malsin ha stabilito che c'erano tre tipi generali di donne robuste e ha disegnato abiti per ogni tipo. Nel 1923, le vendite dell'azienda avevano raggiunto i cinque milioni di dollari e le vendite di abbigliamento a figura intera superavano le vendite di abbigliamento premaman. Nel 1915, Lane Bryant aprì il suo primo negozio al dettaglio a Chicago e nel 1969 la catena era cresciuta fino a raggiungere più di 100 negozi con un fatturato combinato di $ 200 milioni.

Lane Bryant Malsin è stato pioniere nelle relazioni con i clienti e nella filantropia aziendale. Su suo suggerimento, Lane Bryant, Inc. ha collaborato con la Croce Rossa per sostituire il guardaroba dei clienti di Lane Bryant che è stato distrutto in un disastro. Ad esempio, nel 1947 dopo una grave esplosione e un incendio a Texas City, in Texas, l'azienda ha riallestito 58 clienti per corrispondenza le cui case erano state distrutte. Dopo la seconda guerra mondiale, i negozi Lane Bryant divennero centri di donazione di vestiti a beneficio degli sfollati in Europa.

Lane Bryant, Inc. ha anche aperto la strada ai benefici per i dipendenti in un momento in cui poche aziende, in particolare nel settore della vendita al dettaglio, offrivano un supporto significativo ai dipendenti oltre i salari. Nel 1950, gli oltre 3.500 dipendenti di Lane Bryant partecipavano a partecipazioni agli utili, pensioni, invalidità, piani assicurativi sulla vita di gruppo e visite mediche e ricoveri completamente rimborsati. Quando la società è diventata pubblica, il 25% delle azioni era riservato alla sottoscrizione dei dipendenti.

A livello personale, Lane Bryant Malsin ha svolto un ruolo attivo nella carità comunale ebraica. Ha sostenuto la Hebrew Immigrant Aid Society, la New York Federation of Jewish Philanthropies e una serie di altre cause. Quando morì nel 1951, i suoi figli le succedettero nell'attività. Nel 1969, Lane Bryant, Inc. è stata acquistata da un altro innovatore nell'abbigliamento al dettaglio femminile: la Limited, il cui fondatore, Leslie Wexner, è stato anche profondamente coinvolto nella filantropia ebraica americana. Lane Bryant Malsin sarebbe probabilmente felice di sapere che la sua azienda e il suo nome sono legati a un altro i cui valori si adattano così bene ai suoi.

I capitoli nella storia ebraica americana sono forniti dall'American Jewish Historical Society, raccogliendo, preservando, promuovendo borse di studio e fornendo accesso alla continuità della vita ebraica in America per più di 350 anni (e oltre). Visita www.ajhs.org.

Come ha iniziato Lane Bryant

L'azienda iniziò nel 1904 con i modelli per la maternità creati da Lena Himmelstein Bryant Malsin. Lane Bryant, Inc., è il più grande rivenditore di taglie forti negli Stati Uniti. Nel 2022, la catena è composta da 448 negozi in 46 stati degli Stati Uniti (solo Alaska, Hawaii, Montana e Wyoming non hanno negozi Lane Bryant).

Di chi è Lane Bryant di proprietà

Ascena Retail Group ha completato la vendita di molti dei suoi marchi, tra cui Lane Bryant, con sede a Columbus, a un nuovo proprietario. Sycamore Partners LLC, con sede a New York City, ha acquistato Lane Bryant e i suoi marchi fratelli Loft, Ann Taylor e Lou & Grey, dalla società fallita del New Jersey per $ 540 milioni.

Lane Bryant è una persona reale

Lena Himmelstein Bryant Malsin (marzo 1877 – settembre) è stata una stilista e rivenditore di abbigliamento americano che ha fondato la catena di abbigliamento taglie forti Lane Bryant.

Quali aziende possiede Lane Bryant

Gruppo Ascena Retail

Tipo Privato
Numero di dipendenti 53.000 (agosto 2019)
Genitore Partner di Sycamore
Controllate Ann Taylor Cacique Catherines Lane Bryant Lou e Grey LOFT Justice
Sito web www.ascena.com