Seleziona una pagina

Recitate sotto l' huppah (baldacchino nuziale) e poi anche al pasto successivo al matrimonio così come nella settimana successiva al matrimonio, le Sheva Brachot (sette benedizioni) sono il cuore della cerimonia nuziale ebraica. In questo articolo, leggili in ebraico e in inglese, quindi impara quando vengono recitati e cosa significano, oltre ad alcune varianti moderne.

Stai organizzando un matrimonio ebraico? Aiutiamoci! Iscriviti a Breaking the Glass, una serie di email che ti aiuterà a guidarti verso il matrimonio che fa per te!


Le sette benedizioni in ebraico, traslitterazione e traduzione inglese

Baruch ata Adonai, Eloheinu melech haolam, borei pri hagafen.

1 Benedetto sei tu, Signore nostro Dio, signore dell'universo, che crei il frutto della vite.

Baruch ata Adonai, Eloheinu melech haolam, shehakol bara likhvodo.

2 Benedetto sei tu, Signore nostro Dio, Signore dell'universo, che hai creato ogni cosa per la sua gloria.

Baruch ata Adonai, Eloheinu melech haolam, yotzer haadam.

3 Benedetto sei tu, Signore nostro Dio, Signore dell'Universo, che hai creato l'umanità.
.
Baruch ata Adonai, Eloheinu melech haolam, asher yatzar et haadam btzalmo btzelem dmut tavnito vhitkin lo mimenu binyan adei ad. Baruch ata Adonai, yotzer haadam.
4 Benedetto sei tu, Signore nostro Dio, signore dell'universo, che hai creato l'umanità a sua immagine, a immagine della somiglianza della sua forma, e ne hai fatto un luogo eterno. Benedetto sei tu, Signore, che hai creato l'umanità.
.
Sos tasis vtagel haakara bkibbutz baneha ltocah bsimcha. Baruch ata Adonai, msameiach tzion bvaneha.
5 Si rallegri grandemente la sterile (Gerusalemme) e si diletti con gioia nel radunare dentro di sé i suoi figli. Benedetto sei tu, Signore, che fai gioire Sion con i suoi figli.
.
Sameach tsamach reiim haahuvim ksimchacha ytzircha bgan eden mikedem. Baruch ata Adonai, msameach chatan vkala.
6 I tuoi compagni d'amore si rallegreranno quando hai fatto rallegrare le tue creature nell'antico giardino dell'Eden. Benedetto sei tu, Signore, che fai gioire lo sposo e la sposa.
. . , .
Baruch ata Adonai, Eloheinu melech haolam, asher bara sason vsimcha chatan vchala. Gila, rina, ditzah vchedva, ahava vachava vshalom vreiut. Mheira Adonai Eloheinu yishama barei yehuda uvchutzot yerushalayim, kol sason vkol simcha kol chatan vkol kala, kol mitzhalot chatanim meichupatam unarim mimishtei nginatam. Baruch ata Adonai msameiach chatan im hakala.
7 Benedetto sei tu, Signore nostro Dio, Sovrano dell'Universo, che crei felicità e gioia, sposo e sposa. Esultanza, gioia, divertimento e piacere, amore e fratellanza, pace e amicizia. Presto, Signore nostro Dio, il suono della felicità e il suono della gioia e la voce dello sposo e la voce della sposa siano uditi nelle città di Giuda e nelle strade di Gerusalemme, la gioia dello sposo dai loro huppah e i giovani da i loro banchetti di canto. Benedetto sei tu, Signore, che fai gioire lo sposo con la sposa.

Sotto l'Huppa

Durante la cerimonia, le sette benedizioni sono tradizionalmente cantate in ebraico e possono essere lette anche in inglese. Nella tradizione sefardita, un genitore avvolge spesso gli sposi in un tallit (scialle di preghiera) prima della recita delle benedizioni, per riconoscere l'intimità e il significato del momento. Molte coppie contemporanee usano il tema della benedizione per interpretare in modo creativo la lettura dello Sheva Brachot: possono invitare sette amici o familiari a recitare ciascuno una delle benedizioni o far cantare le benedizioni tradizionali in ebraico mentre amici o familiari offrono sette non- benedizioni tradizionali in inglese.

Sono disponibili molte interpretazioni in inglese dello Sheva Brachot, alcune delle quali usano un linguaggio divino neutro o femminile invece delle tradizionali immagini maschili. Spesso le coppie includeranno la Sheva Brachot in ebraico e/o inglese nei loro programmi di matrimonio in modo che gli ospiti possano partecipare pienamente a questo momento importante della cerimonia. Tradizionalmente, tutti i presenti si uniscono al leader nel cantare parti della benedizione finale.


Alcune versioni alternative dello Sheva Brachot

Un nuovo sette benedizioni

Una versione abbreviata di Sheva Brachot

Sheva Brachot per due donne

Sheva Brachot per due uomini


Al ricevimento di nozze

È consuetudine che lo Sheva Brachot venga recitato di nuovo durante la celebrazione del matrimonio davanti a un bicchiere di vino, dopo la Birkat Hamazon (grazia dopo i pasti). In questo caso, la prima benedizione (Kiddush) viene spostata nella posizione finale. Questa seconda condivisione delle benedizioni offre alle coppie un'ulteriore opportunità di onorare i propri cari invitandoli a offrire una delle benedizioni.

Un'altra bella usanza per questa condivisione dello Sheva Brachot è che il vino venga diviso in due diverse coppe che rappresentano gli sposi che vengono poi versate insieme in una terza coppa. Il vino che è stato mescolato viene versato nuovamente nelle coppe per gli sposi, e anche versato nella terza coppa, condivisa dalla comunità. Questo rituale mostra come la coppia sia ora connessa e come la loro vita insieme sia intrecciata con la comunità.


La settimana dopo il matrimonio

Mentre oggi molte coppie di novelli sposi sono desiderose di svignarsela da sole per la luna di miele (e spesso per rilassarsi dalle loro maratone di pianificazione del matrimonio), la tradizione ebraica sosteneva che gli sposi avessero bisogno di tempo con la comunità per aiutare a iniziare il loro matrimonio sul piede destro. Per i sette giorni successivi al matrimonio, la sposa e lo sposo sono stati trattati come una regina e un re e sono stati invitati a cenare a casa di un amico o un parente diverso ogni sera. Questi pasti festivi erano anche chiamati Sheva Brachot. Dopo la cena, le sette benedizioni sarebbero state recitate di nuovo purché fosse presente un minyan di 10 e ci fosse almeno una nuova persona che non era stata al regalo di nozze. L'idea delle cene era quella di organizzare vere e proprie celebrazioni comunitarie per la coppia, e le feste spesso si svolgevano fino a notte fonda. Durante le generazioni in cui i matrimoni sono stati organizzati e le coppie potrebbero essersi incontrate poco prima del matrimonio, i pasti di Sheva Brachot sono serviti come un modo per la coppia di conoscersi, pur essendo sostenuta dalla comunità.

Oggi i pasti festivi di Sheva Brachot sono ancora un'usanza importante, sebbene osservata più regolarmente nei circoli tradizionali. Alcune coppie posticipano i loro viaggi di nozze in modo da poter festeggiare prima con la loro comunità e poi celebrare il loro matrimonio insieme in seguito. Altre coppie ebree scelgono di impegnarsi nell'usanza per alcune delle loro prime settimane di matrimonio o addirittura celebreranno una settimana di Sheva Brachot al ritorno dalla luna di miele.


Tradizioni moderne

Tradizionalmente, solo gli uomini ebrei sono contati in un minyan e solo gli uomini ebrei possono recitare lo Sheva Brachot, sia sotto la huppah che durante i pasti festivi dopo il matrimonio. Nelle comunità ebraiche liberali, uomini e donne sono accolti e incoraggiati a recitare lo Sheva Brachot. Alcune femministe ortodosse hanno contestato l'halakhah (legge ebraica) che circonda questo dibattito, ma in gran parte non hanno trovato terreno nel cambiare questa tradizione. Altre donne ortodosse e alcune conservatrici, tuttavia, nel desiderio di non sfidare l'halakhah ma di includere ancora donne, amici e familiari negli onori del loro matrimonio, hanno creato una nuova tradizione: lo Sheva Shevahot, o sette lodi. Queste sette lodi vengono recitate prima, piuttosto che dopo, il pranzo di nozze, e sottolineano i salmi e le poesie che celebrano i successi delle donne bibliche. La settima lode è spesso la benedizione Shehechiyanu.

Il rabbino Dov Linzer, un rabbino ortodosso moderno, ha scritto in gran parte su un altro compromesso halakhico: chiamare uomini e donne alla huppah in coppia per un onore di Sheva Brachot, con l'uomo che recita la benedizione in ebraico e la donna che legge una traduzione inglese. Il rabbino Linzer osserva anche che in termini di halakhah, recitare lo Sheva Brachot dopo il pasto alla celebrazione del matrimonio è un obbligo della comunità, piuttosto che dello sposo stesso, e quindi poiché le donne fanno parte della comunità, possono partecipare a condividendo quegli onori in ebraico.

Stai organizzando un matrimonio ebraico? Aiutiamoci! Iscriviti a Breaking the Glass, una serie di email che ti aiuterà a guidarti verso il matrimonio che fa per te!

Adonai

Pronunciato: ah-doe-NYE, Origine: ebraico, nome di Dio.

chuppa

Pronunciato: KHOOP-uh o khoo-PAH, Origine: ebraico, baldacchino sotto il quale si svolge una cerimonia nuziale ebraica.

minano

Pronunciato: MIN-yun, meen-YAHN, Origine: ebraico, quorum di 10 ebrei adulti (uomini tradizionalmente ebrei) necessari per recitare molte preghiere.

Sheva Brachot

Pronunciato: SHEH-vuh bra-KHOTE, Origine: ebraico, le sette benedizioni, che sono tradizionalmente recitate come parte della cerimonia nuziale ebraica.

halacha

Pronunciato: hah-lah-KHAH o huh-LUKH-uh, Origine: ebraico, legge ebraica.

Shehechiyanu

Pronunciato: sheh-hekh-ee-YAH-new, Origine: ebraico, una benedizione detta quando si sperimenta un'occasione nuova o speciale.

halachico

Pronunciato: huh-LAKH-ic, Origine: ebraico, secondo la legge ebraica, conforme alla legge ebraica.

Cosa significano Sheva Brachot

Le Sheva Brachot (Sette Benedizioni) sono una parte fondamentale di una tradizionale cerimonia nuziale ebraica. Le sette benedizioni sono adattate da antichi insegnamenti rabbinici, che iniziano con la benedizione sul vino e terminano con un'espressione comune di gioia.

Quali sono le 7 benedizioni

Ciò ha portato a sette benedizioni bellissime, molto personali e commoventi, che hanno portato lacrime emotive agli occhi degli sposi.

  • Amore. Possa tu essere benedetto con amore.
  • Una casa amorevole.
  • Umorismo e gioco.
  • Saggezza.
  • Salute.
  • Arte, bellezza, creatività.
  • Comunità.

Di quanti uomini hai bisogno per Sheva Brachot

1. Minyan – Almeno sette maschi adulti di età superiore a Bar Mitzvah mangiano abbastanza pane che richiede Birchas Hamazon, 3 e almeno altri tre mangiano cibo a sufficienza (es. torta, frutta, ecc.) o bevono una bevanda (tranne acqua o seltzer) che richiede una Brocha Acharona.

Come fai Sheva Brachos

Sotto la chuppa, lo sposo e la sposa bevono il vino. Ai pasti, lo sheva brachot leader più gli sposi bevono, e chiunque altro voglia bere può farlo. Birkat ha'mazon è fatto su una tazza di vino a sheva brachot. Le prime sei benedizioni dello sheva brachot sono fatte sulla seconda coppa.