Seleziona una pagina

Yitzhak Rabin incarnava le contraddizioni della sua nazione. Era prima di tutto un militare, guidando le forze di difesa israeliane alla vittoria nella Guerra dei Sei Giorni. Ma era anche un agitatore per la pace. In qualità di Primo Ministro, Rabin ha avviato negoziati con i palestinesi, notoriamente, stringendo la mano al suo nemico, Yasser Arafat. Nella storia dello Stato di Israele, la centralità di Rabin è indiscutibile. La sua eredità, d'altra parte, è ferocemente contestata. L'assassinio di Rabins lo ha trasformato in una figura mitica, simbolo di una panoplia di ideologie diverse a volte divergenti. Qual è l'eredità di Yitzhak Rabins? Non c'è una risposta. Eccone alcuni.

Soprattutto Yitzhak Rabin è stato un eroe della grande avventura israeliana. Dalla Guerra d'Indipendenza alla Guerra dei Sei Giorni, si è guadagnato il rispetto di tutti, amici e nemici allo stesso modo. Ha incarnato una generazione che ha fatto fiorire il deserto, creato una democrazia vibrante e realizzato il sogno di un millennio: la creazione di una patria per il popolo ebraico che avrebbe dato rifugio agli ebrei vittime della persecuzione in tutto il mondo.

-Jacques Chirac, Presidente della Francia, Ynetnews

Rabin ci ha lasciato in eredità un modello di politica al suo meglio. La politica la cui essenza è servire il pubblico, servire lo stato, servizio che influenzerà le generazioni future. L'eredità di Rabin allo stato in quegli anni era il coraggio, il rispetto e l'uguaglianza. L'uomo Rabin non tornerà, ma la sua eredità rimarrà con noi finché ci saranno cittadini nello Stato di Israele che combatteranno per essa. L'omicidio ci ha riportato indietro ma non può fermare le ruote della storia.

-Shimon Peres, leader laburista, Yediot Aharonot

Dal punto di vista del tempo e della prospettiva, l'accordo di Yitzhak Rabins di Oslo ha determinato un processo di disillusione da parte dell'opinione pubblica israeliana e la formazione di una percezione più realistica, sobria ed equilibrata delle mosse che Israele deve fare. L'accordo di Oslo aveva i suoi punti deboli ma era anche giustificato. Non c'è dubbio che abbia costretto la società israeliana a un autoesame che ha portato alla conclusione che Israele deve tornare ai suoi corretti confini e che dovrebbe essere uno stato ebraico e democratico.

-Ehud Olmert, leader del Likud, Haaretz

Nella morte c'è chi vuole ridipingere Rabin come la colomba bianca della storia israeliana e io dico che questo non gli rende giustizia. Ho amato Rabin. Non era vegetariano. Poteva essere brutale, ma era estremamente onesto e non dobbiamo mai dimenticare che ha guidato l'(esercito israeliano) alla sua più grande vittoria nel 1967. La verità è che non era Mr. Democracy o Mr. Peace, era Mr. Security. E questo è quello che sarà sempre, non importa come la sinistra cercherà di dirottare la sua eredità.

-Ephraim Inbar, Direttore del Centro BESA dell'Università Bar-Ilan, Toronto Star

L'eredità che Rabin ha lasciato non è semplice. La sua vita di soldato e pacificatore ha sottolineato la lotta di Sisifo per mantenere forte Israele e, quando possibile, per concludere accordi di pace con i suoi vicini. La sua morte ha evidenziato la necessità di una maggiore tolleranza nella società politicamente divisa di Israele. A dieci anni dall'assassinio, non è chiaro quanto dell'eredità di Rabin sia stata implementata. Sebbene i politici di sinistra come Yossi Beilin, che ha sponsorizzato l'iniziativa di pace dell'Accordo di Ginevra, cerchino di presentarsi come i successori dell'eredità di Rabins, un recente sondaggio del quotidiano Yediot Aharonot mostra che il 24% degli israeliani vede Sharonthe Likud leader del partito che con veemenza si oppose a Oslo durante la vita di Rabin come vero erede di Rabin.

-Leslie Susser, Agenzia Telegrafica Ebraica

La profondità della confusione sull'eredità di Rabin può essere vista e ascoltata durante le commemorazioni dell'anniversario della sua morte. L'eredità di Rabin è l'idea del compromesso (secondo il presidente della Knesset Avraham Burg), l'eredità di Rabin è l'unità eterna di Gerusalemme (secondo il primo ministro Ariel Sharon) e l'eredità di Rabin è il processo di Oslo (secondo il leader dell'opposizione Yossi Sarid). L'eredità di Rabin per gli studenti avanzati è che non è bello assassinare un primo ministro e per gli studenti più giovani, le scuole semplificano la sua eredità in modo che non sia bello picchiare le persone.

Sembra che Israele annaffierà per molti altri anni nella zona crepuscolare tra l'eredità, che è la cosa reale che una persona lascia dietro di sé, e la leggenda che emerge dai simboli e dal simbolismo. Nel frattempo, invece di formulare l'eredità di Rabin, si costruisce il mito di Rabin usando la parola eredità. Un mito richiede infatti eroi tragici, ma una società che afferma di essere razionale non ama usare la parola mito. L'eredità suona molto più dignitosa.

-Lily Galili, Haaretz

Ma Oslo ha fallito? Ovviamente nel senso diretto che ha fatto. Erano passati 10 anni dall'assassinio di Rabins il doppio del periodo di costruzione della fiducia proposto e il processo di pace non sembra molto più avanti.

Ma è vero? Nessuno oggi nega l'ovvia verità che i palestinesi devono avere un posto tutto loro. Questo era quasi indicibile nei circoli ebraici poco più di un decennio fa. L'interscambio con la leadership palestinese è ormai all'ordine del giorno. Apparentemente facciamo affidamento sull'Egitto per fornirci lulavim [rami di palma per la festa di Sukkot] senza imbarazzo e ci aspettiamo che la Giordania ci aiuti. Quando il presidente iraniano ha esortato a cancellare Israele dalla mappa, la leadership palestinese si è dissociata, affermando che tutto ciò che volevano era aggiungere la Palestina, non rimuovere Israele.

Clive Lawton, Direttore Esecutivo Limmud (Regno Unito), TotallyJewish.com

Col passare del tempo, la questione dell'eredità di Rabin diventa più pronunciata. Il Rabin mitologico, dotato postumo delle caratteristiche del postsionismo di sinistra, ha bisogno di essere separato dal Rabin storico. Il mito è anche una risposta, in parte, alla diffamazione di Rabin da parte degli estremisti della destra israeliana, avvenuta prima del suo omicidio e che ha anche distorto la complessità delle sue politiche e opinioni. Nessuna caratterizzazione estrema rende giustizia all'eredità del defunto Primo Ministro

La verità è che l'eredità di Rabin è molto complessa e gli slogan semplicistici non riflettono il lavoro ei contributi di oltre 50 anni di vita pubblica. Nessuno può parlare per lui, o pretendere di sapere cosa avrebbe detto o fatto in circostanze specifiche. I membri della sua famiglia e le persone con cui ha lavorato hanno chiaramente un ruolo speciale nel preservare la sua memoria, ma in termini di politiche e percezioni, in particolare nel regno della sicurezza, l'eredità di Rabin è aperta a molte interpretazioni.

Professor Gerald Steinberg, Università Bar Ilan, Jerusalem Post

Avraham

Pronunciato: AHVR-rah-ham, Origine: ebraico, Abramo nella Torah, considerato il primo ebreo.

Knesset

Pronunciato: kNESS-et, Origine: ebraico, parlamento israeliano, composto da 120 seggi.

Yitzhak

Pronunciato: eetz-KHAHK, origine: ebraico, nome ebraico di Isacco.

لماذا تم اغتيال اسحق رابين

ادعاءات المؤامرة تضمنfra نظرياfra المؤامرة جزءً جزءًا من الادعاءات التالية أوا ،ها ، في حين عارض آخ Quali تشير تقارير الشرطة إلى العثور على البارود على جسم رابين وملابسه، ما يشير إلى إطلاق النار عليه من مسافة قريبة، إذ ينتقل البارود بضع بوصات فقط قبل انتشاره في الهواء.

من هو رئيس الوزراء الاسرائيلي الذي اغتيل

إسحاق رابين (1922 – 1995)

رئيس حكومة إسرائيل بين السنوات 1974 – 1977 � – 1995. ول​د في 1 آذار / مارس 1922 في القدس. اغتيل على يد قاتل يهودي في 4 تشرين الثاني / نوفمبر 1995.

من هم رؤساء وزراء اسرائيل

  • رئيس الحكومة نفتالي بينيت 2021/6/13. 1/7/2022.
  • يائير لابيد 1/7/2022. يش عتيد
  • رئيس الحكومة بالتناوب يائير لابيد 2021/6/13. 1/7/2022.
  • نفتالي بينيت 1/7/2022. يمينا برئاسة نفتالي بينيت
  • نائب رئيس الحكومة جدعون ساعر 2021/6/13.
  • بيني غانتس 2021/6/13. كاحول لافان
  • وزير الأمن بيني غانتس 2021/6/13.
  • وزير الأمن الداخلي عومر بار ليف 2021/6/13.

من شارون

أرئيل شارون (26 فبراير 1928 – 11 يناير 2014) ، (بالعبرية: אריל שרון) رئيس وزراء إاء إائيل ، و وميلrop. ولد في قرية كفار ملال بفلسطين أيام الانتداب البريطاني، (حالياً وسط إسرائيل). كان اسم عائلته الأصلي شاينرمان وكان والداه من اليهود الأشكناز الذين هاجروا من شرقي أوروبا.