Seleziona una pagina

Lo Shema è il fulcro dei servizi di preghiera quotidiana mattutina e serale ed è considerato da alcuni la preghiera più essenziale di tutto il giudaismo. Affermazione della singolarità e della regalità di Dio, la sua recitazione quotidiana è considerata dagli ebrei tradizionalmente osservanti come un comandamento biblico.


Scorri verso il basso per vedere un video che mostra come recitare lo Shema.


Struttura

Il primo versetto dello Shema, dal sesto capitolo del Deuteronomio, è tra i più noti di tutta la liturgia ebraica. Viene recitato nel momento culminante della preghiera finale dello Yom Kippur, il giorno più santo dell'anno, e tradizionalmente come ultime parole prima della morte. Tradizionalmente si recita con la mano posta sopra gli occhi.

She-ma yisrael, adonai eloheinu, adonai echad

Ascolta, Israele, il Signore è il nostro Dio, il Signore è Uno

Questo verso è seguito da una riga di testo che viene tradizionalmente recitata sottovoce:

Baruch shem kavod malchuto lolam va-ed

Benedetto è il nome del Suo glorioso regno nei secoli dei secoli

Il resto della preghiera Shema è tratto da tre fonti bibliche:

Deuteronomio 6:5-9:

Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima e con tutte le tue forze. Prendi a cuore queste istruzioni con le quali ti carico oggi. Impressionali sui tuoi figli. Recitali quando stai a casa e quando sei via, quando ti corichi e quando ti alzi. Legali come segno sulla tua mano e lascia che servano da simbolo sulla tua fronte, iscrivili sugli stipiti della tua casa e sui tuoi cancelli.

Deuteronomio 11:13-21

Se dunque obbedirai ai comandamenti che oggi ti do, amando il Signore tuo Dio e servendolo con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima, concederò alla tua terra la pioggia a suo tempo, la prima pioggia e la tarda ora. Raccoglierai del tuo grano nuovo, del vino e dell'olio, inoltre fornirò erba nei campi per il tuo bestiame e così ne mangerai a sazietà. Fai attenzione a non essere attirato via per servire altri dèi e inchinarti a loro. Poiché l'ira del SIGNORE si accenderà contro di te, ed Egli chiuderà i cieli affinché non ci sia pioggia e la terra non produca i suoi prodotti; e presto perirete dal buon paese che il Signore vi ha assegnato. Perciò imprimete queste mie parole nel vostro stesso cuore: legatele come un segno alla vostra mano e fate che servano da simbolo sulla vostra fronte, e insegnatele ai vostri figli recitandole quando state a casa e quando siete via, quando mentete giù e quando ti alzi; e iscrivili sugli stipiti della tua casa e sulle tue porte fino alla fine, perché tu e i tuoi figli sopportiate, nel paese che il Signore giurò ai tuoi padri di assegnare loro, finché ci sarà il cielo sulla terra.

Numeri 15:37-41

Il Signore disse a Mosè come segue: Parla al popolo d'Israele e istruiscilo a farsi delle frange agli angoli delle vesti nel corso dei secoli; lascia che attacchino un cordoncino blu alla frangia ad ogni angolo. Quella sarà la tua frangia; guardalo e ricorda tutti i comandamenti del Signore e osservali, in modo da non seguire il tuo cuore e gli occhi nel tuo slancio lussurioso. Così ti sarà ricordato di osservare tutti i miei comandamenti e di essere santo al tuo Dio. Io, il Signore, sono il tuo Dio, che ti ho fatto uscire dal paese d'Egitto per essere tuo Dio: io, il Signore, tuo Dio.

Shema significato

Il primo verso dello Shema è considerato la dichiarazione più essenziale della fede ebraica: il Signore è il nostro Dio, il Signore è uno. Il brano che segue descrive in dettaglio i modi particolari in cui quella fede dovrebbe essere vissuta: ama Dio con tutto il tuo essere, insegnalo ai tuoi figli, recitalo quando ti svegli e ti corichi, legalo come simbolo sul tuo corpo.

La seconda sezione specifica cosa accadrà se i comandi di Dio vengono ascoltati e se non lo sono. La sottomissione al comando di Dio comporterà pioggia nella sua giusta stagione, raccolta di grano, vino e olio, erba nei campi per il bestiame e cibo in abbondanza. Ma se la volontà di Dio viene disprezzata e gli dei stranieri vengono adorati, nessuna di queste benedizioni arriverà.

Per garantire che questi comandamenti vengano ricordati, la sezione finale riguarda il comandamento biblico di tzitzit, le frange rituali che servono a ricordare la presenza di Dio e che sono indossate da molti uomini ortodossi in ogni momento.

Recitazione di Shemà

Dal versetto in Deuteronomio 6:7, che comanda di recitarli quando ci si corica e quando ci si alza, i rabbini hanno stabilito che lo Shema dovrebbe essere recitato due volte al giorno, al mattino e alla sera, motivo per cui è incluso sia nei servizi mattutini che serali. Anche il primo verso dello Shema viene recitato alla conclusione dello Yom Kippur ed è incluso nel servizio di Kedusha durante lo Shabbat. È consuetudine recitare lo Shema, o una parte di esso, immediatamente prima di coricarsi e quando si ritiene che la morte sia imminente. È anche consuetudine coprirsi gli occhi mentre si recita lo Shema.

Quando si recita lo Shema durante il normale servizio di preghiera mattutino, è circondato da tre lunghe benedizioni. I primi due, che precedono lo Shema, ringraziano Dio per la creazione e la rivelazione. Il terzo, che segue lo Shema, ringrazia Dio per la redenzione. Il testo completo in ebraico e lo trovi qui.

Mentre la traduzione di seguito utilizza il linguaggio maschile di Dio, numerosi libri di preghiere ebraici ( siddurs ) usano un linguaggio neutrale rispetto al genere quando si riferiscono a Dio. La maggior parte delle sinagoghe fornisce libri di preghiere da utilizzare durante i servizi. Tuttavia, se stai pensando di acquistare il tuo libro di preghiere ebraico, ti consigliamo di leggere Come scegliere un Siddur, o un libro di preghiere ebraico.

Segue la traduzione completa:

Benedizione Uno:

Lodato sei tu, Signore nostro Dio, Re dell'universo, che crei la luce e forgi le tenebre, ordinando l'ordine di tutta la creazione.

Tu illumini il mondo e le sue creature di misericordia; nella tua bontà, giorno dopo giorno rinnovi la Creazione. Quanto sono molteplici le tue opere, o Signore; con saggezza li hai modellati tutti. La terra abbonda delle tue creazioni. Esaltato in modo univoco fin dai tempi più remoti, intronizzato nella lode e nella preminenza sin dall'inizio del mondo, Dio eterno, con la tua lode e rilievo sin dall'inizio del mondo, Dio eterno, con le tue molteplici misericordie continua ad amarci, nostro Pilastro di forza, Roccia protettrice, rifugio Scudo, che sostiene Roccaforte.

Il nostro lodevole Dio con vasta comprensione ha modellato i raggi del sole. La buona luce che ha creato riflette il suo splendore; luci radiose circondano il Suo trono. I suoi servitori celesti in santità esaltano l'Onnipotente, raccontano costantemente la sua sacra gloria. La lode sarà tua, Signore nostro Dio, per le tue opere meravigliose, per le luci che hai modellato, il sole e la luna che riflettono la tua gloria.

Nostra Roccia, nostro Redentore, nostro Re, Creatore di esseri santi, sarai lodato per sempre. Tu formi spiriti angelici per servirti; al di là dei cieli, tutti aspettano il tuo comando. In coro proclamano con riverenza le parole del Dio vivente, Re eterno. Adoranti, amati e scelti sono tutti, in soggezione che soddisfano la volontà dei loro Creatori. Nella purezza e nella santità alzano la voce nel canto e nel salmo, esaltando ed esaltando, dichiarando la potenza, la lode, la santità e la maestà di Dio, il Re grande, potente, tremendo, il Santo. L'uno all'altro giurano fedeltà alla regalità di Dio, l'uno all'altro si uniscono per santificare il loro Creatore con serenità, parola pura e canto sacro, all'unisono cantando con riverenza:

Santo, santo, santo, Adonai tzevaot; il mondo intero è pieno della sua gloria.

Come nella visione dei profeti, ruggiscono creature celesti in volo, rispondendo con un coro di adorazione:

Sia lodata la gloria del Signore in tutto l'universo.

Al Dio degno di lode cantano soavemente: il Dio vivo e duraturo celebrano con canti. Perché Egli è unico, compie opere potenti, crea nuova vita, difende la giustizia, semina giustizia, raccoglie vittorie, porta guarigione. Impressionante nella lode, Sovrano delle meraviglie, giorno dopo giorno nella sua bontà rinnova la Creazione. Così cantava il Salmista: Lodate il Creatore di grandi luci, perché il suo amore dura per sempre. Fa' che una nuova luce illumini Sion. Possa noi tutti condividere presto una parte del suo splendore. Lodato sei Tu, Signore, Creatore di luci.

Benedizione Due: Rivelazione

Profondo è il tuo amore per noi, Signore nostro Dio, sconfinata la tua tenera compassione. Hai insegnato ai nostri antenati leggi vivificanti. Hanno confidato in Te, nostro Padre e Re. Per amor loro insegnaci benevolmente, Padre, Padre misericordioso, mostraci misericordia; donaci discernimento e comprensione. Allora studieremo la Tua Torah, ascolteremo le sue parole, insegneremo i suoi precetti e seguiremo le sue istruzioni, adempiendo amorevolmente tutti i suoi insegnamenti. Apri i nostri occhi alla Tua Torah, aiuta i nostri cuori ad aderire alle Tue mitzvot. Unisci tutti i nostri pensieri per amarti e venerarti. Allora non saremo mai portati a vergogna. Confidando nella Tua straordinaria santità, ci rallegreremo della Tua liberazione. Portaci al sicuro dalle estremità della terra e guidaci con dignità nella nostra terra santa. Tu sei la Fonte della liberazione. Ci hai chiamati da tutti i popoli e tutte le lingue, avvicinandoci sempre di più a te, perché ti rendiamo amorevolmente lode, proclamando la tua unicità. Lodato sei tu, Signore che ama il suo popolo Israele.

Benedizione Tre: Dio Solo è l'Eterno Redentore

Il tuo insegnamento è vero e duraturo. Le tue parole sono stabilite per sempre. Bellissimi e venerati sono, eternamente giusti; sono ben ordinati, sempre accettabili. Sono dolci e piacevoli e preziosi, buoni e belli e amati. È vero che Dio eterno è il nostro Re, che la Roccia di Giacobbe è il nostro scudo protettivo. Egli è eterno e la Sua gloria è eterna; Egli è Dio per tutte le generazioni. Il suo trono sovrano è saldamente stabilito; La sua fedeltà dura per sempre.

I suoi insegnamenti sono preziosi e duraturi; vivono per sempre. Per i nostri antenati, per noi, per i nostri figli, per ogni generazione del popolo Israele, per tutte le età dalla prima all'ultima, i Suoi insegnamenti sono veri, eterni. È vero che tu sei il Signore nostro Dio, proprio come eri il Dio dei nostri antenati. Il nostro Re e i nostri antenati Re, il nostro Redentore e i nostri antenati Redentore, il nostro Creatore, la nostra Fortezza vittoriosa. Ci hai sempre aiutato e salvato. Il tuo nome dura per sempre. Non c'è Dio all'infuori di Te.

Sei sempre stato l'aiuto dei nostri antenati, uno scudo per loro e per i loro figli, il nostro liberatore in ogni generazione. Sebbene tu dimori nel culmine dell'universo, i tuoi giusti decreti si estendono fino ai confini della terra. Felice colui che obbedisce alle Tue mitzvot, che prende a cuore le parole della Tua Torah. Tu sei, in verità, Signore del tuo popolo, loro difensore e potente Re. Tu sei il primo e tu sei l'ultimo. Non abbiamo Re o Redentore all'infuori di Te. Ci hai salvati dall'Egitto; Ci hai riscattati dalla casa della schiavitù. I primogeniti degli Egiziani furono uccisi; I tuoi primogeniti sono stati salvati. Hai diviso le acque del mare. I fedeli che hai salvato; gli empi sono annegati. Le acque inghiottirono i nemici d'Israele; nessuno degli arroganti è rimasto in vita. Allora la tua amata ha cantato inni e acclamazioni, esaltandoti con salmi e adorazione. Hanno acclamato Dio Re, grande e tremenda Sorgente di tutte le benedizioni, il Dio eterno, esaltato nella maestà, che redime i miti, aiuta i bisognosi e risponde alla chiamata del Suo popolo. Lodi a Dio supremo, sempre lodato è Lui. Mosè e il popolo d'Israele cantarono con grande gioia questo canto al Signore:

Chi è come te, Signore, tra tutto ciò che è adorato? Chi è come te, maestoso nella santità, tremendo nello splendore, che opera meraviglie? (Esodo 15:11)

I redenti hanno cantato una nuova canzone per Te. Cantarono in coro sulla riva del mare, acclamando la tua sovranità:

Il Signore regnerà in ogni tempo. (Esodo 15:18)

Roccia d'Israele, alzati a difesa di Israele. Mantieni la tua promessa di liberare Giuda e Israele. Il nostro Redentore è il Santo d'Israele, Adonai tzevaot è il Suo nome. Lodato sei tu, Signore, Redentore del popolo Israele.

(Traduzione della preghiera tramite Siddur Sim Shalom: A Prayerbook for Shabbat, Festivals and Weekdays. Ristampato con il permesso.)

Come recitare lo Shema

Questo video mostra come recitare il paragrafo di apertura dello Shema:

Per leggere questo articolo, The Shema, in spagnolo (leer en espaol), clicca qui.

Adonai

Pronunciato: ah-doe-NYE, Origine: ebraico, nome di Dio.

Shema

Pronunciato: shuh-MAH o SHMAH, ortografia alternativa: Shma, Shma, origine: ebraico, la preghiera centrale del giudaismo, proclamando che Dio è uno.

tzitzit

Pronunciato: TZEET-tzeet, o TZIT-siss, Origine: ebraico, frange legate agli angoli di uno scialle da preghiera.

Qual è la preghiera Shema completa

La parola usata per 'il SIGNORE' è il tetragramma YHWH. Gli ebrei osservanti considerano lo Shema la parte più importante del servizio di preghiera nel giudaismo e la sua recitazione due volte al giorno come mitzvah (comandamento religioso).

Shema Yisrael.

Testi halakhici relativi a questo articolo
Altri codici rabbinici: Kitzur Shulchan Aruch, cap. 17

Quali sono le parole di Shema

Le parole di Gesù nel Vangelo di Giovanni sono ovviamente derivate dallo Shema: "Chi ha i miei comandi e li osserva, è colui che mi ama. E chi mi ama sarà amato dal Padre mio, e io amerò lui e io mi rivelerò a lui".

Come si prega lo Shema

Cos'è lo Shema e perché è detto

Lo Shema dice che Dio è personale ed esige amore dagli ebrei con ogni aspetto del loro essere. Dice anche che gli ebrei dovrebbero seguire le sue istruzioni e permettere che questo amore sia visto. Molti ebrei pronunceranno lo Shema ogni mattina e ogni sera poiché è una preghiera molto importante.