Seleziona una pagina

Il mese ebraico di Tishrei è intrecciato con una campagna annuale di 3000 anni per amare, amare e proteggere il legame comune dell'umanità e per non arrendersi mai al mondo e ai suoi abitanti.

A Rosh Hashanah, il primo giorno del mese, sentiamo gli shofar invocare il cambiamento, ricordandoci che il mondo non è mai immutabile, non importa quanto la società possa sembrare fissa. Dieci giorni dopo, durante lo Yom Kippur, incarniamo quel cambiamento interrompendo le nostre abitudini per un giorno, scandendo il digiuno di 25 ore con impegni individuali e comunitari per vivere con integrità. Tre giorni interi dopo, abitiamo in una sukkah di pace, una tenda che nei suoi parametri è davvero abbastanza grande per tutti.

Ciò che unisce questi giorni è il compleanno dell'umanità, o come afferma la liturgia hayom harat olam oggi, il mondo è stato creato. I nostri saggi insegnarono che il mondo è stato creato il 25° giorno del mese precedente, Elul. Poiché Adamo ed Eva furono creati il ​​sesto giorno della storia della creazione Genesi 1:27, questo fa del primo giorno di Tishrei il compleanno dell'umanità.

Come i nostri compleanni individuali, questi giorni di stupore e di emozioni crude ci incoraggiano a riflettere sulle nostre scelte collettive e individuali, valutare i nostri passi falsi e integrare cambiamenti diretti in modo da poter ripristinare la nostra capacità come specie di costruire un mondo di umiltà, sacralità e forza d'animo condivisa.

Mentre scrivo queste parole, non posso fare a meno di pensare a quanto sarà diverso questo Tishrei. Mentre l'umanità si prepara a celebrare il suo compleanno, ci sono troppi modi in cui il nostro pianeta deve affrontare un futuro incerto. C'è da chiedersi: la tecnologia spirituale di Tishrei può rispondere a un momento afflitto da disordini civili e profonda polarizzazione?

Con lo svolgersi di molteplici crisi, l'anno ebraico 5780 ha smascherato quanto sia disparata l'esperienza umana per persone di età, luoghi, stato socioeconomico, comunità, colore della pelle e altro ancora diversi. Eppure, il COVID-19 ha anche mostrato a tutti noi che esiste un legame comune tra tutti noi. Lavorare per vedere noi stessi nell'altro è come impegnarsi in flessioni spirituali. E come le flessioni fisiche, non è sempre facile, ma alla lunga ne vale la pena.

Il nuovo anno ebraico sorgerà in un momento di grande complessità. Ma Tishrei è anche un momento per stabilire un nuovo standard e ridefinire il legame dell'umanità in meglio ogni anno. Queste grandi feste ci insegnano a non ignorare o respingere le realtà della vita, ma a rimanere vigili nel reimmaginare ciò che è possibile. Ecco tre modi in cui potresti farlo quest'anno:

Ama e onora te stesso: così tanti nella nostra generazione si sentono soli e impotenti. Come puoi ricordare a te stesso le tue qualità animiche uniche? Se ascolti te stesso, le risposte sorgeranno.

Considera le tue scelte, azioni e inazioni: durante il mese di Tishrei, ci impegniamo in un processo chiamato teshuvah , tornando al nostro meglio. Qual è qualcosa di cui ti penti o desideri liberarti? Teshuvah crede che tu possa rendere la vita più piacevole per te e per i tuoi simili.

Scopri ciò che è dannoso, ingiusto e falso: alla fine delle vacanze autunnali sulla Simchat Torah, torniamo alla Torah come se fosse nuova di zecca non solo perché i rabbini erano romantici, ma anche perché a volte dobbiamo tornare indietro a ciò che pensavamo di sapere per andare davvero avanti. Cosa dobbiamo disimparare come società per andare avanti? Di cosa hai bisogno come individuo per disimparare?

Quali sono le cause della misantropia

La misantropia può essere motivata da sentimenti di isolamento o alienazione sociale, o semplicemente disprezzo per le caratteristiche prevalenti dell'umanità. La misantropia è comunemente interpretata erroneamente e distorta come un odio diffuso e individualizzato per gli esseri umani.

Come si chiama quando odi l'umanità

Definizione di misantropo

: una persona che odia o diffida dell'umanità. Sinonimi Lo sapevi? Misantropo e altri odiatori Frasi di esempio Ulteriori informazioni sul misantropo.

Come si chiama quando odi la tua stessa specie

La misantropia è l'odio generale, l'antipatia, la sfiducia o il disprezzo della specie umana, del comportamento umano o della natura umana. Un misantropo o misantropo è qualcuno che ha tali opinioni o sentimenti.

Qual è la radice dell'umanità

Per decenni, prima che la diversità dei primi ominidi in Africa diventasse evidente, molti ricercatori credevano che l'antenato diretto più probabile dell'umanità fosse l'Australopithecus afarensis dell'Africa orientale, meglio conosciuto attraverso la famosa Lucy di 3,2 milioni di anni.