Seleziona una pagina

Commento a Parashat Matot, Numeri 30:2 – 32:42

Mosè parlò ai capi delle tribù dei figli d'Israele, dicendo: Questa è la parola che Dio ha comandato. Se un uomo fa un voto a Dio o giura, non deve permettere che la sua parola rimanga inadempiuta. Egli farà tutto ciò che è uscito dalla sua bocca.

Lo stesso vale per una donna, a meno che suo padre (nella sua giovinezza) o suo marito non ostacolino i suoi voti. In tal caso, Dio la perdonerà a causa di queste ostruzioni. Ogni voto e ogni giuramento vincolante di abnegazione, suo marito può lasciar perdere o suo marito può annullarlo. Quanto a una donna vedova o divorziata, tutto ciò che ha fatto il voto le durerà. Queste sono le leggi che Dio comandò a Mosè tra un uomo e sua moglie, e tra un padre e sua figlia nella sua giovinezza nella casa paterna.

Dio poi disse a Mosè: Compi la vendetta contro i Madianiti per sollevare i figli d'Israele dalle loro influenze di adorazione degli idoli e immoralità. Dopo morirai davanti ai tuoi popoli.

Mosè fece come Dio aveva comandato e organizzò una campagna di guerra contro Madian e uccise tutti i maschi ei re e anche Balaam, figlio di Beor. I figli d'Israele fecero prigioniere le donne di Madian ei loro figli, tutto il loro bestiame, il loro gregge e tutti i loro averi. Condussero tutti questi prigionieri e beni a Mosè e al sacerdote Eleazar davanti alla comunità di Israele.

Mosè si adirò con gli ufficiali dell'esercito che erano tornati dalla guerra, dicendo: hai lasciato vivere tutte le femmine? Lo! Questi sono esattamente quelli che, su consiglio di Balaam, avrebbero dovuto indurre i figli d'Israele ad agire senza fede contro Dio nella questione di Baal Peor in modo che la peste scoppiasse all'interno della comunità di Dio.

E ora uccidi ogni maschio tra i bambini e ogni femmina che ha conosciuto un uomo per rapporti sessuali. Ti accamperai fuori dell'accampamento per sette giorni, e chiunque avrà ucciso o toccato un ucciso sarà scagionato dal peccato. Anche tutti gli utensili e le vesti devono essere mondati dal peccato.

Allora Dio disse a Mosè: Prendi la somma del bottino preso e dividilo tra i guerrieri e tra l'intera comunità. E riscuoterai un tributo per Dio dai guerrieri e farai anche una donazione elevata al sacerdote Eleazar. Questi tributi sono elencati in modo specifico e includono animali, femmine vergini e oro.

Ora, i figli di Ruben e i figli di Gad avevano una grande ricchezza in armenti di bestiame. Videro il paese di Yaazer e il paese di Galaad e videro che era adatto per gli armenti. Chiesero a Mosè e al sacerdote Eleazar se potevano rimanere lì a pascolare i loro armenti piuttosto che attraversare la terra che Dio aveva loro dato.

Mosè rispose: I tuoi fratelli andranno in guerra e tu sederai qui? E perché trattieni il cuore dei figli d'Israele dall'entrare nel paese che Dio ha loro dato? Così si comportarono i vostri padri quando li mandai a perlustrare la terra. Tutti gli esploratori mentirono sul paese tranne Caleb e Giosuè che seguirono Dio. Ricorda come l'ira di Dio si scatenò e Dio fece vagare gli esploratori nel deserto per quarant'anni fino alla fine di quella generazione.

E ora sei risorto al posto dei tuoi padri, stirpe di uomini peccatori, per aumentare l'ira di Dio che si è accesa contro Israele. Se ti tratterrai dal seguire Dio, egli li farà rimanere nel deserto ancora più a lungo e avrai preparato la rovina per tutto questo popolo.

E i figli di Ruben e i figli di Gad si avvicinarono a lui e gli dissero: Vogliamo costruire ovili per il nostro bestiame e città per i nostri figli. I nostri figli possono rimanere nelle città fortificate mentre noi portiamo al loro posto i figli d'Israele. Rimarremo finché ciascuno di loro non avrà preso la sua eredità nella terra promessa mentre noi prenderemo la nostra eredità da questa parte della terra.

Mosè rispose: Se scaccerai i nemici davanti a Dio e contribuirai a conquistare la terra, allora sarai liberato dai tuoi obblighi da parte di Dio e di Israele. Allora potrai tornare in questa terra e diventerà tua proprietà davanti a Dio. Ma se non fai questo, allora hai peccato contro Dio e il tuo peccato sarà scoperto.

Così avvenne che i figli, le mogli e gli armenti dei figli di Gad e dei figli di Ruben rimasero nelle città di Galaad mentre gli uomini andavano e conquistavano i nemici come promesso.

Domande di discussione di Parashat Matot

1) Per quanto riguarda i voti che un uomo o una donna fa davanti a Dio, perché i termini sono diversi per un uomo che per una donna? Sono ancora diversi? Perché o perché no?

2) Perché Dio suggerisce che una donna debba attenersi al padre o al marito? È vero ancora oggi? Perché o perché no?

3) Solo poche porzioni fa, Balaam era il protettore degli israeliti e rimase fedele a Dio anche quando Balak voleva che abbandonasse Dio e maledicesse gli israeliti. Perché dunque Balaam, figlio di Beor, fu ucciso insieme a tutti i Madianiti?

Ristampato con il permesso di Jewish Family & Life!

Cosa significa matot in ebraico

Matot, Mattot, Mattoth o Matos (מַּטּוֹת‎ – ebraico per 'tribù', la quinta parola e la prima parola distintiva, nella parashah) è la 42a porzione settimanale della Torah (פָּרָשָׁה‎, parashah) nel ciclo annuale ebraico di Lettura della Torah e la nona nel Libro dei Numeri. Comprende Numeri 30:2 – 32:42.

Cosa succede in Devarim

Comprende Deuteronomio 1:1 – 3:22. La parashah racconta come Mosè nominò capi, l'episodio delle Dodici Spie, gli incontri con gli Edomiti e gli Ammoniti, la conquista di Sihon e Og, e l'assegnazione di terre alle tribù di Ruben, Gad e Manasse.