Seleziona una pagina

Commento a Parashat Metzora, Levitico 14:1 – 15:33

Dio parlò a Mosè, dicendo: Questa è l'istruzione su come purificare un lebbroso che è guarito. Al momento opportuno, un sacerdote si rechi fuori dell'accampamento nella zona dei lebbrosi e confermi se il lebbroso è guarito. Il sacerdote allora farà un sacrificio con due uccelli puri e vivi. Un uccello deve essere ucciso con un rituale mentre l'altro deve essere liberato in aperta campagna.

Il lebbroso guarito deve lavarsi le vesti, radersi tutti i capelli e lavarsi nell'acqua. Allora sarà abbastanza puro da entrare nell'accampamento, ma dovrà rimanere fuori della sua tenda per sette giorni. Il settimo giorno, dopo che si sarà rasato tutti i peli del corpo, si sarà lavato le vesti e si sarà lavato il corpo, allora sarà puro.

L'ottavo giorno il lebbroso guarito, due agnelli senza difetto e un'offerta di farina e olio saranno presentati al Signore, all'ingresso della tenda di convegno. Il sacerdote sgozzerà ritualmente gli agnelli e userà il loro sangue, la farina e l'olio per fare offerte di agitazione, sacrifici per il peccato, olocausti e sacrifici per la colpa per il lebbroso che deve essere purificato. Con rito e cerimonia, il sacerdote farà per lui l'espiazione davanti al Signore. Allora sarà puro.

Allora Dio parlò a Mosè e ad Aaronne dicendo: Quando entrerete nel paese di Canaan e vi infliggerò la lebbra a una casa, il proprietario verrà e annuncerà al sacerdote la sventura. Il sacerdote deve esaminare la casa e dichiarare la casa pulita o impura. Le parti sporche devono essere rimosse e sostituite con materiali puliti. Se tutta la casa è impura, la casa sarà demolita e i suoi materiali saranno portati in un luogo immondo fuori città. La casa è da ricostruire con materiali puliti.

Il prete ispezionerà di nuovo la casa. Se il sacerdote dichiara la casa pulita dalla lebbra, il sacerdote deve eseguire un rituale di purificazione per la casa. Egli farà offerte davanti al Signore con due uccelli puri. Uno deve essere massacrato e l'altro deve essere liberato in aperta campagna. Il sacerdote effettua così la purificazione per la casa ed è pulita.

Il Signore parlò quindi a Mosè e Aaronne e ordinò loro di parlare al popolo delle leggi relative all'emissione di fluidi corporei. Ci sono momenti in cui un uomo o una donna sono puri [in senso spirituale, non fisico] e un tempo in cui un uomo o una donna sono impuri. Ci sono rituali specifici per trasformare un uomo o una donna da impuro a pulito.

Domande di discussione di Parashat Metzora

1) Perché secondo lei esiste un rito di purificazione sacerdotale specifico per un lebbroso non più malato? Hai un rituale di purificazione per quando guarisci dopo essere stato malato? Che cos'è?

2) In questa porzione, Dio dice che Dio infligge la lebbra. Credi che Dio causi la lebbra? Credi che Dio causi malattie? Perché o perché no?

Ristampato con il permesso di Jewish Family & Life!

Nancy Reuben Greenfield è una scrittrice freelance che vive a Carrollton, in Texas, con suo marito e due bambini piccoli. Scrive spesso su temi ebraici e sta finendo un libro, scritto in collaborazione con suo padre, intitolato The Golden Medina. –>

Cosa significa Metzora in ebraico

La parola ebraica metzora è tradizionalmente tradotta come lebbroso sebbene in realtà si riferisca a una persona che soffre di una delle numerose malattie della pelle.

Qual è il significato di Tazria

Tazria, Thazria, Thazri'a, Sazria o Ki Tazria' (תַזְרִיעַ‎ in ebraico per 'parto', la tredicesima parola, e la prima parola distintiva, nella parashah, dove la parola radice זֶרַע‎ significa 'seme') è la 27a porzione settimanale della Torah (פָּרָשָׁה‎, parashah) nel ciclo ebraico annuale di lettura della Torah e la quarta nel Libro