Seleziona una pagina

La Mishnah, un corpo di testo giuridico ebraico compilato intorno all'anno 200 d.C., ha svolto un ruolo fondamentale nella storia dell'ebraismo. Come primo testo della tradizione rabbinica (insieme alla Gemara costituisce quello che è noto come il Talmud), la Mishnah ha probabilmente giocato un ruolo maggiore nella reinvenzione del giudaismo dopo la distruzione del Secondo Tempio di qualsiasi altro testo.

Tuttavia, molti ebrei non ne hanno mai sentito parlare. Se sei uno di loro, sappi che non sei solo! Nonostante l'immensa importanza della Mishnah per la vita ebraica nel passato e nel presente, spesso vola completamente sotto il radar, tanto che molti ebrei che sono profondamente coinvolti nella vita sinagogale non aprono mai una pagina dei suoi insegnamenti.

Perché la Mishnah ottiene così poca attenzione

Le ragioni di ciò sono numerose e varie. In primo luogo, è scritto in ebraico conciso e frammentato che può essere ambiguo nel suo significato. Quella realtà può rendere la lettura del testo (anche nella traduzione inglese) una sfida. In secondo luogo, dedica molto tempo a molti argomenti che sembrano abbastanza distanti dalle preoccupazioni del 21° secolo, come i sacrifici del tempio e le leggi sulla purezza rituale. Terzo, molti rabbini ed educatori lo presentano principalmente come un libro di leggi esoteriche e per la maggior parte delle persone l'idea di sedersi a leggere un mucchio di gergo legale dell'anno 200 sembra decisamente ridicola.

Nonostante tutto, trovo che la Mishnah possa essere veramente trasformativa. Per chiunque cerchi di impegnarsi più profondamente nello studio del passato, presente o futuro dell'ebraismo, è un ottimo punto di partenza.

Ma prima di discutere del motivo per cui questo trattato di 63 trattati, oltre 500 capitoli e un documento di 1.800 anni vale il tuo tempo, esploriamo il suo contenuto.

La struttura di Mishnah: sei libri

La Mishnah è organizzata in sei libri:

Zeraim (Semi) offre una panoramica del mondo agricolo abitato dagli antichi ebrei. Delinea anche gli elementi chiave della struttura della liturgia ebraica.

Moed (Stagioni) esamina il calendario annuale delle festività ebraiche, incluso lo Shabbat, introducendo molti dei dettagli che oggi diamo per scontati. Come esempio importante, la Mishnah codifica l'idea di un seder pasquale, che ora funge da una delle esperienze fondamentali della vita ebraica in tutto il mondo.

Nashim (Donne) guarda alla vita familiare ebraica. Senza di esso, non avremmo quasi idea di cosa comporterebbe un matrimonio o un divorzio ebreo, poiché la Torah lascia tali argomenti quasi del tutto inesplorati.

Nezikin (Danni) esamina le controversie civili tra ebrei, insieme alle relative questioni di crimine e punizione. Ci porta anche l'unico trattato sulla Mishnah che si occupa principalmente di questioni etiche: Pirkei Avot , che è la sezione più nota della Mishnah oggi).

Kodashim (Cose Sante) discute la pratica dei sacrifici al Tempio

Taharot (Purities) chiarisce le complesse leggi della purezza rituale e dell'impurità.

Alcune righe di testo dal Manoscritto Kaufmann, Tractate Avot of the Mishnah. Il manoscritto è datato intorno al XII secolo. (Wikimedia Commons)

Opinioni di minoranza e altre caratteristiche della Mishnah

La Mishnah fornisce la struttura al giudaismo rabbinico come lo conosciamo oggi. Senza di essa, gli ebrei non avrebbero idea di una recita della preghiera dell'Amidah tre volte al giorno, nessun rituale di porre le quattro domande sulla Pasqua e nessun collegamento con la citazione di fama mondiale, Se non ora, quando?

Una piccola raccolta di rabbini, nel corso di diverse generazioni e duecento anni, ha stabilito interi sistemi di osservanza delle vacanze, diritto civile e penale e tassazione, tra molti altri.

Tuttavia, non sono solo i rituali e le usanze introdotti nella Mishnah ad essere affascinanti. La sua struttura è al centro di quella che oggi consideriamo tradizione ebraica: una ricca raccolta di argomenti che, soprattutto, preserva i punti di vista delle minoranze.

La decisione di includere le prospettive perdenti accanto a quelle vincenti non è affatto intuitiva. Molti testi giuridici, antichi e moderni, delineano semplicemente regole e regolamenti. Ma la decisione cruciale della Mishnah di presentare un ampio spettro di pensieri (e di farlo occasionalmente senza indicare il vincitore dei dibattiti) ha gettato le basi per la ricca tradizione del dibattito ebraico che è cara a tutte le denominazioni contemporanee. In molti modi, la Mishnah ha creato le basi per una tradizione in cui il ritornello Due ebrei, tre opinioni sarebbe vero. Ha dato il tono a una religione in cui il profondo e santo disaccordo l'uno con l'altro (e anche con noi stessi) è al centro.

La Mishnah è ancora rilevante?

Una delle critiche più frequenti alla Mishnah è che i suoi ultimi due libri si concentrano su contenuti che, nei modi più misurabili, non sono direttamente applicabili alle nostre vite oggi. Kodashim si concentra quasi interamente sulle diverse forme di offerte sacrificali che hanno avuto luogo presso il Tempio di Gerusalemme, e Taharot discute di ciò che un mio rabbino una volta ha chiamato colloquialmente (e non inesattamente) cooties ebraiche il sistema di leggi sugli oggetti ritenuti ritualmente puri ( tahor ) o ritualmente impuro ( tamei ).

Sebbene questi testi possano sembrare arcaici o addirittura offensivi per alcuni lettori, è possibile ricavarne alcuni bei principi. Ad esempio, in una sezione apprendiamo che l'offerta quotidiana ( tamid ) al Tempio ha la precedenza su quelle offerte che vengono sacrificate in un'occasione speciale (come una festa). I commentatori successivi spiegano da questo che quei momenti che accadono più regolarmente, quelli che potrebbero sembrare banali o ripetitivi sono spesso i più santi.

Queste sezioni offrono anche un'opportunità unica per vivere il valore della Torah Lishma (l'apprendimento fine a se stesso). Mentre i particolari di tumah (impurità rituale) potrebbero non avere molta importanza oggi, la discussione su di esso è sorprendentemente stimolante, in gran parte a causa della logica rigorosa e dell'attenzione ai dettagli che i rabbini portano sul tavolo.

La Mishnah potrebbe non essere il testo più noto della nostra tradizione. Nel mondo ortodosso è visto in gran parte come un preludio alla Gemara (la seconda e più ampia sezione del Talmud), e in molte comunità ebraiche se ne parla a malapena. Se esplorato in profondità, tuttavia, può aggiungere ricchezza e consistenza all'esperienza vissuta dagli ebrei oggi, oltre 1.800 anni dopo la sua pubblicazione iniziale.

Studiare testi ebraici nella beit midrash (sala studio) di Mechon Hadar, un'istituzione educativa di New York City che lavora per autorizzare gli ebrei a creare e sostenere comunità vivaci, praticanti ed egualitarie di apprendimento, preghiera e servizio della Torah. (Emil Cohen/Mechon Hadar)

Come studiare la Mishnah

Quindi, come puoi tuffarti nella Mishnah e sperimentarla di persona? Dopotutto, è un testo intimidatorio. Ecco alcuni consigli.

1. Iscriviti a questa lezione di Introduzione alla Mishnah, disponibile tramite Darshan Yeshiva.

Questi sette brevi podcast (uno introduttivo e uno per ogni libro della Mishnah), forniscono un assaggio generale di ciò che la Mishnah ha da offrire. Questo dovrebbe aiutarti a darti un po' di sicurezza per sentirti pronto a saltare tu stesso nel testo. (Altri fornitori di corsi ebraici, sia online che fisici, a volte offrono anche lezioni introduttive sulla Mishnah. Potresti voler informarti presso le sinagoghe locali, i centri della comunità ebraica e le università.)

2. Ascolta i podcast gratuiti #YourTorah prodotti da JOFA UK.

Questi podcast di 18 minuti, ciascuno tenuto da una studiosa, sono progettati per fornire una panoramica di ogni trattato della Mishnah. I podcast includono Why Study Mishnah e What Is Mishnah.

3. Scegli un trattato della Mishnah che ti interessa particolarmente, come Brachot (sulle benedizioni), Pesachim (sulla Pasqua) o Kiddushin (sul matrimonio).

Quindi acquista il volume della Kehati Mishnah (edizione ebraico-inglese) che contiene quel trattato. Oppure scaricalo gratuitamente per leggerlo su un dispositivo mobile iOS. La traduzione Kehati è l'unica che conosciamo che fornisce note esplicative dettagliate per i principianti. Sebbene manchi di note esplicative, Sefaria contiene l'intera Mishnah in traduzione gratuita. Oltre ad essere conveniente, un vantaggio della lettura su Sefaria è che il sito contiene collegamenti ipertestuali a numerosi altri testi ebraici correlati.

4. Trova un compagno di studio.

Questa persona potrebbe trovarsi nel tuo quartiere, ma potrebbe anche essere un amico da lontano, con il quale puoi studiare tramite Skype o un'altra piattaforma di videoconferenza. Alcuni programmi, come Project Zug (una partnership di Mechon Hadar e Panim, due istituzioni educative ebraiche aconfessionali) e Partners In Torah (un programma di sensibilizzazione ortodossa), ti aiuteranno a trovare un partner/tutore competente. Studiate insieme, e lentamente! Ci saranno elementi del testo che sembreranno confusi. Lavora su di loro nel miglior modo possibile e, man mano che avanzi in alcuni capitoli, alcuni elementi diventeranno più facili da capire.

5. Abbraccia sia la sfida che la ricompensa.

Questo testo è una gemma nascosta della tradizione ebraica. Non ti auguro altro che gioia mentre viaggi attraverso di essa!

Av

Pronunciato: ah-VOTE, Origine: Ebraico, padri o genitori, di solito riferito ai Patriarchi biblici.

Mishnah

Pronunciato: MISH-nuh, Origine: ebraico, codice di diritto ebraico compilato nei primi secoli dell'era volgare. Insieme alla Gemara, costituisce il Talmud.

Torah

Pronunciato: TORE-uh, Origine: ebraico, i cinque libri di Mosè.

Quali sono i 6 libri della Mishnah

La Mishna è divisa in sei Ordini (Sedarim): Zeraim [semi], leggi relative all'agricoltura; Moed [stagioni], leggi sull'osservanza del sabato e delle feste; Nashim [donne], leggi in materia di voti, matrimonio e divorzio; Nezikim [danni], leggi in materia civile e penale; Kodashim [cose sante],

Cos'è la Mishnah nella Bibbia

Cos'è la Mishnah? Compilata intorno al 200 da Giuda il Principe, la Mishnah, che significa "ripetizione", è il primo autorevole corpo di diritto orale ebraico. Registra le opinioni dei saggi rabbinici conosciuti come i Tannaim (dall'aramaico 'tena', che significa insegnare).

La Mishnah e il Talmud sono la stessa cosa

Nella sua accezione più ampia, il Talmud è un insieme di libri composto dalla Mishna ("studio ripetuto"), dalla Gemara ("completamento") e da alcuni materiali ausiliari. La Mishna è una raccolta di leggi originariamente orali che integrano le leggi scritturali.

La Mishnah è la stessa della Mishneh Torah

Descrizione. La Mishneh Torah è composta in ebraico rabbinico, secondo lo stile della Mishnah. È suddiviso in quattordici sezioni generali (simili agli "ordini" della Mishnah), ciascuna delle quali è ulteriormente suddivisa in libri (come i trattati), e poi in capitoli numerati e leggi.