Seleziona una pagina

Tradizionalmente, gli ebrei recitano la preghiera Yizkor per i loro genitori defunti. Ma cosa si dice per un genitore che è stato violento o negligente, soprattutto se i sentimenti dei sopravvissuti per i loro genitori sono irrisolti o acrimoni?

Due rabbini hanno scritto queste commoventi interpretazioni che puoi scegliere di recitare in aggiunta o al posto della tradizionale preghiera Yizkor.

Una meditazione Yizkor in memoria di un genitore ferito

Dal rabbino Robert Saks

Caro Dio, conosci il mio cuore. In verità, tu mi conosci meglio di quanto io conosca me stesso, quindi mi rivolgo a te prima di risorgere per Kaddish. Le mie emozioni turbinano mentre dico questa preghiera. Il genitore che ricordo non era gentile con me. La sua morte mi ha lasciato un'eredità di ferite non rimarginate, di rabbia e di sgomento per il fatto che un genitore potesse ferire un bambino come sono stato ferito io. Non voglio fingere di amare, o soffrire che non provo, ma voglio fare ciò che è giusto da ebreo e da bambino. Aiutami, o Dio, a soggiogare le mie amare emozioni che non mi fanno bene, e a trovare quel posto in me stesso dove possono nascondersi ricordi più felici, e dove il dolore per tutto ciò che avrebbe potuto essere, tutto ciò che avrebbe dovuto essere, può essere calmato dal perdono, o almeno addolciti dal passare del tempo. Prego che Tu, che sollevi schiavo della libertà, mi liberi dall'oppressione del mio dolore e della mia ira, e che tu mi conduca da questo deserto al tuo luogo santo.

Una preghiera di Yizkor per le vittime di abusi

di Rabbi Ira F. Stone

Possa Dio ricordare mio (padre) (madre) _____________________ben/bat____________________ che è andato alla sua casa eterna. Gli sia concessa l'opportunità di espiare i peccati dei suoi atti terribili contro di me. Possa il fuoco amoroso della giustizia di Dio sollevarlo dal dolore che ha corrotto l'amore naturale di un genitore per un figlio. Che Dio mi aiuti a ricordare che mia madre/padre si è unito a Dio nel darmi il dono della vita e per quel dono, nonostante il dolore che a volte l'ha accompagnato, gli sono grato. Memore di tale gratitudine e come offerta in nome della penitenza dei miei padri/madri, mi impegno a compiere atti di amorevole gentilezza e carità. Possa mio padre/madre finalmente pace nell'eterno legame con Dio. Possa io trovare la pace in questo mondo e la salvezza nel mondo a venire.

Ristampato con il permesso di Kerem: Creative Explorations of Judaism Iscriviti per un viaggio attraverso il dolore e il lutto: se hai perso una persona cara di recente o vuoi semplicemente imparare le basi dei rituali di lutto ebraici, questa serie di e-mail in 8 parti ti guiderà attraverso tutto ciò che devi sapere e aiutarti a sentirti supportato e confortato in un momento difficile.

Yizkor

Pronunciato: YIZZ-kur, Origine: ebraico, letteralmente che Dio ricordi, Yizkor è un servizio di preghiera in memoria dei morti, che si tiene durante lo Yom Kippur e l'ultimo giorno di ciascuna delle tre feste, Pesach, Shavuot e Shemini Atzeret .

Posso dire Yizkor a casa

Mentre Yizkor è tipicamente detto in una sinagoga durante i quattro diversi servizi menzionati sopra, può essere detto anche privatamente all'interno di una casa o di un santuario.

Qual è la preghiera per yahrzeit

O Dio, esaltato e pieno di compassione, dona perfetta pace nella Tua Presenza protettrice, tra i santi e i puri, all'anima di ______, che è andata alla sua casa eterna. Maestro di misericordia, ti supplichiamo, ricorda tutte le opere degne e giuste che ha compiuto nella terra dei vivi.

Dici Yizkor a Yom Kippur

yizkor, (ebraico: "possa [vale a dire, Dio] ricordare"), la parola di apertura delle preghiere commemorative recitate per i morti dagli ebrei ashkenaziti (di rito tedesco) durante i servizi della sinagoga nello Yom Kippur (Giorno dell'espiazione), l'ottavo giorno di Pasqua (Pesaḥ), su Shemini Atzeret (l'ottavo giorno di Sukkot, la festa dei Tabernacoli), e su

Qual è la differenza tra Yizkor e Kaddish

Per gli altri parenti stretti, si dice Kaddish ogni giorno per trenta giorni. È richiesto un minyan ed è preferibile che uno rimanga in piedi durante il Kaddish. Una preghiera commemorativa più lunga, Yizkor, si tiene quattro volte l'anno: l'ultimo giorno di Pasqua, il secondo giorno di Shavuot, Shemini Atzeret e Yom Kippur.