Seleziona una pagina

Ristampato con il permesso degli autori di Magic & Superstition in the Jewish Tradition (Spertus Institute of JudaicStudies).

Fino a tempi molto recenti molte donne e bambini morivano di parto o poco dopo. Le cure mediche esistenti erano irregolari e spesso causavano danni maggiori della malattia. È comprensibile, quindi, che le persone si siano rivolte a fonti magiche per trovare conforto. Gli incantesimi e i rimedi sviluppati erano il più delle volte contro i mali di Lilith e delle sue coorti.

Secondo la leggenda ebraica, Lilith fu creata come Adamsequal:

"E Dio creò l'uomo a sua immagine, a immagine di Dio li creò; maschio e femmina li creò. Dio li benedisse e disse loro: Siate fecondi e moltiplicatevi, riempite la terra e dominatela; e dominate i pesci del mare, gli uccelli del cielo e tutti gli esseri viventi che strisciano sulla terra (Genesi 1:27-28)."

Lilith in cerca di preda

Ha chiesto l'uguaglianza, ma la sua richiesta è stata respinta. Quindi pronunciò un incantesimo magico del nome di Dio e si allontanò dalla presenza di Adamo. Tre angeli, Sanvei, Sansenvei e Semangelof, furono mandati a recuperarla, ma lei rifiutò di tornare. Eva fu quindi creata per essere una compagna di Adamo (Genesi 2:21-22), e Lilith giurò di diventare una predatrice di donne incinte e bambini (i figli di Eva). Le leggende continuano e rivelano che Lilith si unì ai demoni e assunse varie forme demoniache, simili a serpenti e umanoidi.

Man mano che si sviluppava, la leggenda di Lilith rivelò prestiti da molte fonti e diversi periodi di tempo. È raffigurata come un amalgama di una succube, una strega che ruba bambini e una tentatrice. Deriva in parte da Lilatu (uno spirito notturno femminile assiro), Lamassu (la ladra di bambini babilonese) e dalle Lamiae e Strige della Grecia e di Roma.

Questi vari tipi alla fine si sono fusi in Lilith, che appare in tutto il mondo sotto diverse spoglie, di giorno o di notte, come strega o giovane donna. Gli incantesimi contro Lilith sono vari quanto le sue apparenze, sebbene di solito ci sia qualche riferimento ai tre protettori della madre e del bambino.

Angeli protettivi

Sanvei, Sansenvei e Semangelof sono i tre angeli che tradizionalmente proteggono madre e bambino nel pericoloso periodo successivo al parto. Appaiono sulle pareti delle stanze del parto, sui ciondoli ebraici e sugli onamuleti, di solito come figure dalla testa di gallo. Questa forma è forse un sopravvissuto di un tipo chiamato "Anguipede", che si trova comunemente durante il periodo greco-romano. L'anguipede è una figura con una testa di gallo e una coppia di serpenti che si attorcigliano verso l'esterno sotto il corpo al posto delle gambe. Appare spesso in associazione con i nomi Sabaot, Michael, Abraxas e IAO.

Il bisogno di protezione era comune a tutti i popoli e spesso le soluzioni erano simili. La leggenda ebraica dei tre angeli e della protezione della madre e del bambino ha forti associazioni con le leggende Avestitra dei Balcani e della Russia, e si trova anche in Medio Oriente.

Oltre ai tre angeli, il profeta Elia è l'eroe della versione ebraica. La sua controparte nei Balcani è spesso St.George; i tre angeli sono rappresentati come Sinoe, Sisinoi e Sisyodorus, i fratelli di Melita, nella versione europea.

Raggiungere e sostenere la gravidanza

Sono stati utilizzati molti ausili per indurre il concepimento e per prevenire l'aborto spontaneo. Alcune delle tecniche specificamente ebraiche ruotavano attorno ai rituali ebraici. Ad esempio, la vista di un coltello da circoncisione era considerata profilattica. Le mandragole, donate da Reuben a sua madre Leah, erano usate dalle donne per favorire la fertilità.

Nel momento critico della nascita si è fatto affidamento su diverse misure di protezione. Il ferro, sotto forma di coltelli, ferri di cavallo e amuleti, era utile, poiché i demoni erano considerati creature pre-Età del Ferro e la vista del metallo li spaventava. Anche luce, miele, sale e le parole della Bibbia erano considerate protettive.

Sebbene il parto sia oggigiorno una prova più facile e meno critica, è ancora un periodo di molte incertezze. Le fiancate per la protezione della madre e del bambino vengono stampate e utilizzate ancora oggi.

Qual è lo scopo di Lilith

Per vendetta, Lilith ha fatto sesso con Adam mentre dormiva e "ha rubato il suo seme". Con il suo seme porta 'lilium', demoni legati alla terra per sostituire i suoi figli uccisi dagli angeli. Si dice anche che Lilith sia responsabile dei sogni erotici e delle emissioni notturne dei maschi.

Cos'è Lilith nella Bibbia

Lilith ha tentato un rapporto sessuale con Adamo prima della creazione di Eva, e dopo la creazione di Eva è fuggita e da allora ha complottato per uccidere i bambini appena nati. Abiterà nelle "città del mare" e alla fine dei giorni Dio la farà abitare tra le rovine di Roma (Tishby).

Chi è la moglie di Satana

Lilith è una potente maga della serie Madō Monogatari, dove è stata la moglie di Satana fino a quando non ha perso il suo corpo fisico quando ha usato l'artefatto noto come Seraphim Orb per creare il mondo Madou, di cui ora è la guardiana.

Lilith è un angelo?

Lilith (リリス) (ebraico: נידה ,לילית: Lîlîṯ, Niddah) è designato come il 2° angelo. Come Adamo, Lilith è un Seme della Vita, creato dalla Prima Razza Ancestrale miliardi di anni fa.