Seleziona una pagina

La porzione settimanale della Torah, parshat hashavuah (scritto anche parashat hashavuah) funge da punto focale per gran parte dell'apprendimento ebraico, dallo studio individuale ai gruppi di discussione informali fino ai sermoni dei rabbini. La Torah, nota anche come i Cinque Libri di Mosè o il Pentateuco, è divisa in 54 porzioni separate, ciascuna denominata per la prima o più parole del brano e ciascuna collegata a una specifica settimana. La parte settimanale viene letta ad alta voce, o cantata, dal rotolo della Torah come parte del servizio della Torah in sinagoga la mattina dello Shabbat (sabato).

La Torah fa parte del Tanach, o Bibbia ebraica, conosciuta nel cristianesimo come Antico Testamento. Tanach è l'acronimo di Torah, Neviim (Profeti) e Ketuvim (Scritti).

La porzione settimanale della Torah è sempre presente nella home page di My Jewish Learnings e nella nostra pagina della porzione settimanale della Torah, che elenca anche l'indice completo delle porzioni. Inoltre, la maggior parte dei calendari ebraici stampati e digitali include la parte della Torah delle settimane. Per creare il tuo calendario ebraico personalizzato, clicca qui.

Scopri la storia del ciclo di lettura della Torah e le diverse variazioni del ciclo qui.

Su ciascuna delle pagine delle porzioni di My Jewish Learning 54 Torah, troverai la citazione biblica della porzione, quindi puoi cercarla nella Bibbia o su Sefaria , che ha traduzioni del testo sia in ebraico che in inglese. Per ogni porzione, My Jewish Learning ha incluso commenti, insieme a un'ampia raccolta di altri articoli sulla porzione. In cima ad ogni commento troverai la citazione biblica; cliccaci sopra per andare direttamente al testo su Sefaria. Per trovare altri commenti sulle porzioni della Torah, leggi la nostra Guida ai commenti settimanali sulla Torah online.

Per trovare l'equivalente ebraico per una data specifica sul calendario secolare, come la tua data di nascita o la data di un prossimo bar/bat mitzvah, usa lo strumento qui sotto. Inserisci qui la data per trovare la parte della Torah ad essa associata.

Di seguito sono riportati i nomi dei cinque libri della Torah (ogni parte è una sezione all'interno di un libro) e un breve riassunto di ciascuno (fai clic su di essi per riepiloghi più lunghi):

Genesi (Origini)/Bereishit (Al principio) racconta la storia della creazione, Noè e il diluvio, e la scelta di Abramo e Sara e della loro famiglia come portatori del patto di Dio. Le storie di conflitti tra fratelli e le lunghe narrazioni di Giacobbe e del suo figlio prediletto Giuseppe si concludono con la dimora della famiglia in Egitto.

Exodus (The Road Out)/Shemot (Names) racconta di come la famiglia di Giacobbe crebbe e poi fu ridotta in schiavitù in Egitto. Il piccolo Mosè, nato da israeliti ma adottato dal faraone, diventa profeta di Dio che, dopo aver abbattuto 10 piaghe sull'Egitto, conduce gli israeliti attraverso il Mar Rosso alla libertà e alla rivelazione sul monte Sinai. La storia degli israeliti che adorano il vitello d'oro, che segue subito dopo la rivelazione sul monte Sinai, è quasi oscurata da lunghi materiali sulla costruzione di un santuario (tabernacolo) nel deserto.

Levitico (Leggi dei Leviti)/Vayikra (E Dio chiamato) si occupa principalmente delle leggi del culto sacrificale israelita. Le regole correlate includono le basi per le leggi alimentari ebraiche ( kashrut ) e le questioni di purezza e impurità. Il codice di santità, che descrive una vita comunitaria santificata, è un punto culminante del libro.

Numbers (The Census)/Bamidbar (Nel deserto) inizia con un censimento degli israeliti e della tribù di Levi. Un gruppo di israeliti esplora il paese di Canaan; il loro rapporto scoraggiante li rimanda nel deserto per altri 38 anni, durante i quali gli israeliti continuano a comportarsi male, ribellandosi all'autorità di Mosè e di suo fratello Aaronne, e intrattenendo relazioni illecite con le donne moabite.

Deuteronomio (Seconda Legge)/Devarim (Parole) è il messaggio finale di Mosè al popolo di Israele prima che attraversasse il fiume Giordano in Israele. Mosè ricorda al popolo come Dio ha redento il popolo dall'Egitto e i dettagli dell'alleanza tra Israele e Dio. In un linguaggio crudo, Mosè descrive le ricompense per l'osservanza delle leggi del patto e la punizione per la disobbedienza. Infine, Mosè trasmette la sua autorità a Giosuè che condurrà il popolo nel paese.

parshat hashavuah

Pronunciato: par-SHAHT ha-sha-VOO-ah, Origine: ebraico, la porzione settimanale della Torah. (Ogni settimana, la comunità ebraica legge una parte specifica della Torah.)

parsha

Pronunciato: PAR-sha o par-SHAH, Origine: ebraico, porzione, solitamente riferita alla porzione settimanale della Torah.

Cosa significa Parsha in ebraico

: un passaggio della Scrittura ebraica che tratta un unico argomento in particolare: una sezione della Torah assegnata alla lettura settimanale nel culto sinagogale.

Qual è il parsha in Israele

La parashah è una sezione della Torah (Cinque libri di Mosè) usata nella liturgia ebraica durante una particolare settimana. Ci sono 54 parsha, o parashiyot in ebraico, e l'intero ciclo viene letto nel corso di un anno ebraico.

Qual è l'ultimo parsha della Genesi

Vaychi, Vayechi o Vayhi (וַיְחִי‎ – ebraico per 'e visse', la prima parola della parashah) è la dodicesima porzione settimanale della Torah (פָּרשָׁה‎, parashah) nel ciclo ebraico annuale di lettura della Torah e l'ultima nel Libro della Genesi.

Qual è il parasha più corto

La parashah costituisce Esodo 18:1 – 20:23. La parashah è la più breve delle porzioni settimanali della Torah nel Libro dell'Esodo ed è anche una delle più brevi nella Torah. È composto da 4.022 lettere ebraiche, 1.105 parole ebraiche e 75 versi.