Seleziona una pagina

I blintze sono uno dei piatti più popolari di Shavuot. A lungo associato alla cucina ashkenazita, l'abbraccio leggero e arioso del pancake blintz avvolge ripieni morbidi come formaggio contadino montato o composta di frutta. Chiamarla crepe è come chiamare zuppa di pollo consomm. Suona più elegante, ma manca della tradizione e del calore.

Per Florence Tabrys, una sopravvissuta all'Olocausto, i blintz erano un'ancora di salvezza per la sua vita precedente vicino a Radom, in Polonia. Ho parlato con Florence quando ho scritto il mio primo libro Recipes Remembered, a Celebration of Survival, un compendio di storie e ricette che ho raccolto dai sopravvissuti all'Olocausto. Ho appreso che da bambina Florence e sua sorella furono separate dai genitori nel 1942 e mandate a lavorare in una fabbrica di munizioni. Alla fine furono trasferiti a Bergen-Belsen dove rimasero fino alla liberazione da parte dell'esercito britannico. Florence non ha mai più rivisto i suoi genitori, ma i ricordi dei cibi preferiti della sua infanzia l'hanno sostenuta nel corso degli anni. I suoi blintzes dolci e cremosi al formaggio divennero una tradizione di famiglia; li preparava in grandi quantità e li congelava in modo che fossero sempre pronti.

Topping blintzs è sempre un gioco d'azzardo. Per coloro che sono cresciuti in Polonia, molto probabilmente era tutto ciò che era a portata di mano dalla colazione di ieri o dal pranzo del sabato. Hanna Wechsler, una sopravvissuta ad Auschwitz, ha descritto il naleshniki di sua madre come un incrocio tra una crepe sottile e un tradizionale blintz. Ricorda sua madre che le riempiva di confetture di fragole, noci tritate e un tocco di zucchero, quindi le guarniva con una salsa di fragole. Hanna mi ha descritto la sua esperienza ad Auschwitz nel modo più toccante. Sua madre sarebbe sgattaiolata fuori dalle baracche e avrebbe riportato il cibo che era stato rubato dalla cucina del campo per sostenere Hanna. Disse: Mia madre mi ha partorito ogni giorno che vivevamo ad Auschwitz, perché senza di lei non sarei sopravvissuta.

In omaggio a queste donne straordinarie, presento i blintz al formaggio cremoso di Florence Tabrys conditi con salsa di fragole Hanna Wechslers. Gustateli a Shavuot e tutto l'anno. E ricorda, il filo che tesse il cibo ebraico è vitale ma fragile e deve essere mantenuto amorevolmente.

Nota: la salsa di fragole si conserva per 1-2 settimane in frigorifero. Potete seguire la stessa preparazione anche utilizzando mirtilli o lamponi surgelati.

ingredienti

Per la pastella blintz:

  • 6 uova grandi
  • tazza di acqua tiepida
  • tazza di latte intero
  • 1 tazza di farina per tutti gli usi

Per il ripieno di blintz:

  • Confezione da 1 (4 once) di formaggio cremoso, ammorbidito a temperatura ambiente
  • Pacchetto da 1 tazza (7,5 once) di formaggio contadino
  • 1 cucchiaino di burro fuso
  • cucchiaino di cannella in polvere
  • tazza di zucchero
  • 1 uovo, sbattuto
  • burro per friggere

Per la salsa di fragole:

  • 1 sacchetto (16 once) di fragole congelate
  • 3 cucchiai di zucchero
  • tazza d'acqua
  • 1 cucchiaino di amido di mais
  • succo e buccia grattugiata di mezzo limone

Indicazioni

  1. Per preparare la salsa alle fragole, in una casseruola media, cuocete le fragole, lo zucchero, l'acqua e l'amido di mais, a fuoco medio-basso, fino a quando i frutti di bosco saranno molto morbidi, circa 15 minuti. Frullate i frutti di bosco e aggiungete il succo di limone e la buccia grattugiata. Servire caldo o freddo sopra i blintz.
  2. Preparate la pastella per blintz, sbattendo insieme tutti gli ingredienti. La pastella dovrebbe essere più sottile di una pastella per frittelle e un colore dorato. Mettete in frigo la pastella mentre preparate il ripieno.
  3. Per il ripieno, unire tutti gli ingredienti del ripieno e frullare delicatamente fino ad ottenere un composto liscio.
  4. Scaldare una noce di burro in una padella antiaderente da 8 pollici. Versare circa una tazza di pastella al centro della padella e girare rapidamente la padella con un movimento circolare per distribuire uniformemente la pastella. Friggere per 1 minuto e poi capovolgere i blintz. Cuocere per pochi secondi sul rovescio e rimuovere su un tovagliolo di carta in attesa. Coprire con un secondo tovagliolo di carta per evitare che i blintz si secchino. Pulite la padella dal burro residuo, aggiungete una patatina fresca e seguite lo stesso procedimento fino a quando non avrete utilizzato tutta la pastella.
  5. Quando è freddo al tatto, inizia a riempire i blintz. Dovrebbe bastare un cucchiaio abbondante messo proprio nel mezzo del blintz. Piegare il blintz portando le due estremità al centro, quindi piegare i due lati al centro, creando un piccolo pacchetto oblungo. La loro forma irregolare fa sapere alle persone che sono fatti in casa, quindi non preoccuparti se non sembrano perfetti. (Puoi congelare i blintz preparati e friggerli in un secondo momento.)
  6. Friggere i blintz ripieni. Riscaldare diverse noci di burro nella stessa padella e friggerle per alcuni minuti o fino a doratura.