Seleziona una pagina

Il rabbino Yehuda HaNasi (Giuda il principe) era un importante leader ebreo vissuto nel secondo secolo dell'era volgare ed è accreditato di essere l'editore della Mishnah. Il titolo nasi si riferisce al suo aver servito come capo del Sinedrio, la più alta corte rabbinica nell'antico Israele. Il rabbino Yehuda HaNasi è stato il primo leader ebreo ad avere quel titolo aggiunto al suo nome. È anche conosciuto in tutto il Talmud come Rebbe (il mio maestro) e Rabbeinu Hakadosh (il nostro santo maestro), titoli che testimoniano la sua singolarità tra gli antichi rabbini.

Le storie della pietà e della generosità del rabbino Yehuda HaNasis, per non parlare delle sue innumerevoli posizioni su questioni di diritto ebraico, sono disseminate nella prima letteratura rabbinica. Ma è il suo status di redattore della Mishnah, il più antico e più influente codice di diritto ebraico, a stabilire maggiormente il suo significato nella storia ebraica. La compilazione di quest'opera monumentale, un distillato di un vasto corpus di tradizioni orali che si dice risalgano alla rivelazione al Sinai, ha richiesto più di un secolo ed è stata opera di molti autori. Ma il rabbino Yehuda HaNasi è accreditato di essere l'editore finale dei lavori, sebbene alcune sezioni siano state aggiunte dopo la sua morte. (Una misnah nel Tractate Sotah menziona persino la sua morte, notando che dopo di essa l'umiltà e la paura del peccato cessarono.)

La Mishnah sarebbe diventata la base del Talmud e, per estensione, la metodologia che avrebbe guidato secoli di rabbini a enigmi attraverso le complessità della legge ebraica. Contribuì anche a preservare le tradizioni che rischiavano di andare perse in seguito alla distruzione del Secondo Tempio. Secondo Maimonide Introduzione alla Mishnah, prima di Rabbi Yehuda, queste tradizioni erano state tramandate oralmente, da insegnante a studente. Ma il rabbino Yehuda visse in un periodo di intensa persecuzione sotto il dominio romano e temeva che la tradizione sarebbe andata perduta.

Ha raccolto tutti gli insegnamenti, tutte le leggi e tutte le spiegazioni e i commenti che furono ascoltati da Mosè, il nostro maestro, e che furono insegnati dai tribunali in ogni generazione riguardo all'intera Torah, scrisse Maimonide. Da tutti questi compose il testo della Mishnah. Lo insegnò in pubblico ai saggi e lo rivelò al popolo ebraico, che lo scrisse tutti. La diffondevano in ogni luogo affinché la Legge Orale non venisse dimenticata dal popolo ebraico.

Come altri rabbini del periodo, molto di ciò che sappiamo della vita del rabbino Yehuda HaNasis proviene da storie del Talmud e altri scritti rabbinici. Si diceva che fosse nato lo stesso giorno in cui il rabbino Akiva morì di morte violenta (intorno al 135 d.C.) per mano dei romani. Una storia raccontata da uno dei commentatori talmudici racconta che il padre del rabbino Yehuda, il rabbino Shimon Ben Gamliel, lo circoncise nonostante un editto romano ne proibisse la pratica. Quando la notizia giunse alle autorità romane, alla madre del rabbino Yehuda fu ordinato di presentarsi con il bambino davanti all'imperatore a Roma, ma una donna romana che aveva appena partorito lei stessa ebbe pietà di loro e accettò di scambiare il suo bambino con il rabbino Yehuda.

Il bambino romano crebbe fino a diventare l'imperatore Antonino e lui e il rabbino Yehuda godettero di un'amicizia per tutta la vita. Il Talmud (Avoda Zarah 10b) racconta molte storie su di loro, descrivendo come Antonino mandava sacchi d'oro al rabbino Yehuda ogni giorno e lo visitava attraverso un tunnel sotterraneo che andava direttamente alla casa del rabbino Yehuda. Antonino avrebbe anche servito personalmente il rabbino Yehuda, dandogli cibo e bevande e aiutandolo a letto.

Non viene mai chiarito se la generosità di Antonino sia la fonte della ricchezza di Rabbi Yehuda, ma è chiaro da molti passaggi talmudici che era estremamente a suo agio. Come Antonino, a casa del rabbino Yehuda HaNasis non mancavano mai ravanelli, lattuga o cetrioli, indipendentemente dalla stagione. Durante un periodo di siccità, il rabbino Yehuda una volta mise a disposizione degli affamati le proprie scorte di cibo. E aveva un bestiame così abbondante, anche il suo stalliere era più ricco di un re.

Il rabbino Yehuda trascorse gran parte dei suoi ultimi anni in cattiva salute. Il Talmud riporta che soffriva di scorbuto, disturbi intestinali e calcoli renali, con questi ultimi che causavano un tale disagio che le sue urla di dolore potevano essere udite in mare. Anche le circostanze della sua morte sono descritte a lungo. Mentre soffriva della sua malattia, i suoi colleghi hanno pregato intensamente per la sua guarigione. Ma il servitore del rabbino Yehuda vide il suo dolore e lanciò una brocca dal tetto della casa, distogliendo momentaneamente i rabbini dalle loro preghiere, a quel punto morì. Il giorno del suo funerale, afferma il Talmud, una voce divina chiamò dal cielo dicendo che chiunque fosse presente al funerale di Rabbi Yehuda era destinato alla vita nel mondo a venire.

Mishnah

Pronunciato: MISH-nuh, Origine: ebraico, codice di diritto ebraico compilato nei primi secoli dell'era volgare. Insieme alla Gemara, costituisce il Talmud.

Talmud

Pronunciato: TALL-mud, Origine: ebraico, l'insieme degli insegnamenti e dei commenti alla Torah che costituiscono la base della legge ebraica. Composto dalla Mishnah e dalla Gemara, contiene le opinioni di migliaia di rabbini di diversi periodi della storia ebraica.

Torah

Pronunciato: TORE-uh, Origine: ebraico, i cinque libri di Mosè.