Seleziona una pagina

La Pasqua è tra le feste ebraiche più celebrate. Mentre i particolari variano in modo significativo da comunità a comunità, e anche tra le singole famiglie, ci sono molte usanze pasquali che sono osservate in qualche forma da un gran numero di ebrei.

Evitare il pane lievitato

La Pasqua ebraica è la festa ebraica più severa quando si tratta di cibo. Per otto giorni (sette in Israele), gli ebrei evitano tradizionalmente di mangiare cibi a base di grano lievitato. Più significativamente, questo significa evitare qualsiasi pane o prodotto a base di pane, con alcuni ebrei che si astengono inoltre da qualsiasi prodotto a base di cereali, inclusi birra, pasta, farina d'avena e la maggior parte dei liquori.


Quando è la Pasqua 2022? Scopri tutto sulla vacanza qui.


Liberare la casa di Hametz

Oltre a non mangiare pane, alcuni ebrei liberano completamente le loro case dai prodotti del pane conosciuti in ebraico come hametz. Coloro che osservano rigorosamente questa usanza puliranno accuratamente la propria casa per assicurarsi che anche le briciole dietro il divano vengano rimosse. I prodotti a base di cereali che sono troppo difficili o costosi da rimuovere a volte vengono tenuti a casa ma venduti a un non ebreo per tutta la durata della vacanza.

Il digiuno del primogenito

Alcuni ebrei hanno l'abitudine che il primogenito di ogni famiglia digiuni alla vigilia della Pasqua dall'alba al tramonto. Questo digiuno è l'unico nel calendario ebraico che si applica solo a un segmento della comunità ebraica ed è stato istituito per ricordare come Dio risparmiò i primogeniti d'Israele uccidendo i primogeniti degli egiziani. Alcuni ebrei hanno l'abitudine di evitare il digiuno tenendo un pasto festivo all'inizio della giornata per celebrare il completamento di una parte dello studio della Torah.

Il Seder

Il fulcro della festa della Pasqua è il seder, una festa cerimoniale che si tiene a casa la prima notte della festa (alcuni ebrei che vivono fuori Israele tengono due seder, uno in ciascuna delle prime due notti). Il pasto del seder ha lo scopo di racconta drammaticamente la storia della liberazione degli antichi israeliti dalla schiavitù in Egitto ed è carico di cibi e rituali simbolici, tra cui il consumo di erbe amare (che simboleggiano le difficoltà della schiavitù) e l'immersione di una verdura verde nell'acqua salata (che simboleggia la bontà della stagione primaverile). Come per quasi tutte le osservanze ebraiche, il seder è preceduto dall'accensione di candele e dalla benedizione del vino.

Mangiare matzah

Soprannominato il pane dell'afflizione, il matzah è un cracker azzimo, solitamente a base di grano, che viene cotto rapidamente (in meno di 18 minuti) prima che la pastella abbia la possibilità di lievitare. Si mangia al seder e per tutta la festa in ricordo della fretta con cui gli ebrei lasciarono l'Egitto, senza lasciare il tempo per la lievitazione del loro pane. Matzah è il simbolo consumato della Pasqua, che a volte è indicato in ebraico come Chag Hamatzot la festa della matzah.

Servizi della sinagoga

Come tutte le feste ebraiche, la Pasqua ebraica ha uno speciale servizio sinagogale che include letture della Torah specifiche per la festa e il canto del Cantico dei Cantici, l'opera poetica attribuita al re Salomone. Anche il servizio commemorativo di Yizkor si tiene tradizionalmente nella sinagoga l'ultimo giorno della festa, una delle sole quattro volte durante l'anno in cui viene recitata.

Nessun lavoro

Durante i primi due e gli ultimi due giorni della Pasqua, molti ebrei tradizionalmente osservanti si asterranno dalla maggior parte delle stesse attività che evitano di sabato, senza guidare, lavorare, usare l'elettricità, accendere fuochi o spendere soldi. Nei giorni intermedi della vacanza denominata hol hamoed tali restrizioni non si applicano. Molte scuole ebraiche chiudono per l'intera durata delle vacanze.

Preparati per la Pasqua come un professionista con questa speciale serie di e-mail. Fai clic qui per iscriverti e riceverai una serie di e-mail utili, informative e belle che ti aiuteranno a ottenere il massimo dalla vacanza.

buongiorno

Pronunciato: KHOLE-ha-moe-EHD, Origine: ebraico, i giorni intermedi delle feste settimanali di Pasqua e Sukkot, che cadono tra i primi due giorni di ogni festività e gli ultimi due giorni di ogni festività.

Yizkor

Pronunciato: YIZZ-kur, Origine: ebraico, letteralmente che Dio ricordi, Yizkor è un servizio di preghiera in memoria dei morti, che si tiene durante lo Yom Kippur e l'ultimo giorno di ciascuna delle tre feste, Pesach, Shavuot e Shemini Atzeret .

hametz

Pronunciato: khah-METZ o KHUH-metz, Origine: ebraico, pane o qualsiasi alimento che è stato lievitato o contiene un agente lievitante. Hametz è vietato durante la Pasqua.

seder

Pronunciato: SAY-der, Origine: ebraico, letteralmente ordine; di solito usato per descrivere il pasto cerimoniale e il racconto della storia della Pasqua nelle prime due notti della Pasqua. (In Israele, gli ebrei hanno un seder solo la prima notte di Pasqua.)

Cosa non è consentito durante la Pasqua

Gli ebrei ashkenaziti, che sono di origine europea, hanno storicamente evitato riso, fagioli, mais e altri cibi come lenticchie ed edamame durante la Pasqua ebraica. La tradizione risale al 13° secolo, quando l'usanza dettava un divieto contro grano, orzo, avena, riso, segale e farro, ha detto il rabbino Amy Levin su NPR nel 2016.

Cosa dovresti fare durante la Pasqua

La Pasqua viene spesso celebrata con grande sfarzo e cerimonia, soprattutto la prima notte, quando si tiene uno speciale pasto familiare chiamato seder. Al seder si mangiano cibi di significato simbolico commemorativo della liberazione degli ebrei e si recitano preghiere e recitazioni tradizionali.

È consentito usare il telefono durante la Pasqua

Nonostante la legge ebraica tradizionale consideri i dispositivi vietati durante la Pasqua ebraica – gli ebrei rigorosamente osservanti si astengono dall'usare qualsiasi tipo di dispositivo elettronico nei giorni festivi, come fanno il sabato – decine di versioni dell'Haggadah sono ora disponibili in formato digitale, dove i miglioramenti al testo includi pop

Puoi lavorare durante la Pasqua

Gli ebrei possono lavorare durante la Pasqua? In Israele, gli ebrei cessano di lavorare per tutta la durata della festa. Nella maggior parte degli altri luoghi, gli ebrei ortodossi celebrano i primi due e gli ultimi due giorni della festa interrompendo tutti i lavori manuali, ma possono lavorare durante i giorni intermedi.