Seleziona una pagina

I responsa sono le risposte date dalle autorità nel diritto ebraico alle domande loro poste (in ebraico sheelot u-teshuvot, domande e risposte).

Dal periodo geonico

Nel Talmud ci sono riferimenti occasionali a lettere inviate da un rabbino a un altro chiedendo informazioni in materia di diritto, ma l'attività vera e propria dei Responsa risale al periodo dei Geonim, quando si sviluppò la pratica degli studiosi che rivolgevano domande ai capi del grande babilonese comunità a Sura e Pumbedita in Babilonia, le principali autorità in questo periodo.

Furono raccolte raccolte del Geonic Responsa, in particolare quelle di Sherira Gaon e suo figlio Hai Gaon, ma sebbene queste raccolte fossero note alle autorità medievali non apparvero in stampa fino al diciannovesimo secolo.

In sostanza, le domande dei Responsa riguardano problemi che sorgono da nuove condizioni, per i quali non è possibile trovare risposte dirette nel Talmud, l'ultima autorità del diritto ebraico. I principali Convenuti nel corso dei secoli, di fronte a nuove domande, hanno cercato di scoprire analogie nel Talmud e nei Codici successivi e di tanto in tanto le risposte nei Responsa sono servite come fonti per nuovi Codici.

Dare un senso alle nuove realtà

Due esempi, tra i tanti, possono essere forniti di come funziona il processo. Quando è stata inventata la stampa, è sorta la domanda se dovesse essere considerata come scrittura ai fini della legge ebraica. Era valida una carta di divorzio (get) stampata, dal momento che il Talmud parla di un documento scritto? Le copie stampate della Bibbia godono della stessa santità di un testo scritto per banda?

Poiché la stampa era sconosciuta ai tempi del Talmud, nessuna guida diretta su queste domande poteva essere fornita dal Talmud. Gli intervistati dovettero arrivare alle loro decisioni studiando attentamente la definizione talmudica della scrittura.

Allo stesso modo, quando l'elettricità è stata scoperta e imbrigliata ai bisogni umani, è sorta la domanda se accendere una luce elettrica significhi accendere un fuoco ed è quindi vietato di sabato. Anche questo è stato considerato dai resistenti esaminando la definizione talmudica di accendere il fuoco.

Oltre alla loro importanza per il diritto ebraico, le raccolte Responsa (di cui sono state pubblicate circa duemila) non sono solo importanti per il diritto ebraico, ma servono agli storici come una ricca fonte per lo studio della vita sociale degli ebrei che si riflette in questo particolare fonte affidabile poiché i dettagli sono menzionati in modo incidentale.

Tra le domande a cui si rivolgono gli intervistati contemporanei ci sono: l'inseminazione artificiale; andare in automobile di sabato; autopsie; trapianti di cuore; e spegnere una macchina di supporto vitale.

Va tenuto presente che gli intervistati non sono stati nominati da alcun tipo di organismo ufficiale. Un rabbino era qualificato per agire come convenuto semplicemente perché i suoi pari lo consideravano un'autorità affidabile. Inutile dire che gli intervistati spesso differivano nelle loro decisioni, tanto che si trovano dibattiti tra gli intervistati, spesso condotti con veemenza: ad esempio, sulla questione se la matzah fabbricata a macchina possa essere utilizzata per la Pasqua o se debba essere cotta al forno a mano.

I Responsa sono stati pubblicati non solo da rabbini ortodossi, ma anche da rabbini conservatori e riformati i cui Responsa riflettono la loro particolare filosofia.

Ristampato da The Jewish Religion: A Companion , pubblicato da Oxford University Press.

Louis Jacobs, rabbino e teologo britannico, prestò servizio come rabbino della Sinagoga di New London. Il rabbino Jacobs insegna all'University College di Londra e alla Lancaster University. Ha scritto numerosi libri, tra cui Jewish Values, Beyond Reasonable Doubt e Chassidic Prayer. © Louis Jacobs, 1995. Pubblicato da Oxford University Press. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo materiale può essere archiviata, trasmessa, ritrasmessa, prestata o riprodotta in qualsiasi forma o supporto senza il permesso di Oxford University Press. –>

Talmud

Pronunciato: TALL-mud, Origine: ebraico, l'insieme degli insegnamenti e dei commenti alla Torah che costituiscono la base della legge ebraica. Composto dalla Mishnah e dalla Gemara, contiene le opinioni di migliaia di rabbini di diversi periodi della storia ebraica.

Cosa si intende per ebraismo rabbinico

L'ebraismo rabbinico ha le sue radici nell'ebraismo farisaico e si basa sulla convinzione che Mosè sul monte Sinai abbia ricevuto da Dio sia la Torah scritta (Torah she-be-Khetav) che la Torah orale (Torah she-be-al Peh). La Torah orale, trasmessa oralmente, spiega la Torah scritta.

Cos'è il midrash rabbinico

Nella sua accezione più ampia, midrash è l'interpretazione di qualsiasi testo; in senso stretto, designa l'interpretazione biblica rabbinica, i modi di esegesi, nonché i corpora specifici della letteratura rabbinica dall'antichità al periodo altomedievale.

Cosa significa rabbinico nella Bibbia

Definizione di rabbinico

1: di o relativi ai rabbini o ai loro scritti. 2 : di o preparazione per il rabbinato. 3: comprendente o appartenente a uno qualsiasi dei numerosi insiemi di caratteri ebraici più semplici delle lettere ebraiche quadrate.

Qual è il movimento rabbinico

Il movimento rabbinico era composto da circoli di uomini pii e dotti che vissero in Palestina e in Mesopotamia tra il II e il VII secolo d.C.