Seleziona una pagina

Un divorzio ebraico funziona più o meno così: dopo che tutti i tentativi di riconciliazione sono falliti, e marito e moglie hanno ottenuto il divorzio civile o hanno concordato reciprocamente di richiederne uno, si organizzano per comparire davanti a un beit din , un tribunale ebraico . Il beit din è composto da tre rabbini, ognuno dei quali è un esperto delle intricate leggi del gittin, il divorzio ebraico.

Poiché il divorzio ebraico non è un decreto del tribunale ma piuttosto una transazione tra due parti, diverse autorità sostengono che un solo esperto sia sufficiente. (L'usanza prevalente in America è di richiedere un solo rabbino.) In entrambi i casi devono essere presenti anche un sofer (scriba) e due testimoni maschi. La moglie spesso porta con sé un'amica per aiutarla a superare il momento difficile; così sarà il marito. L'appuntamento con il rabbino beit din o officiante può essere fissato dal proprio rabbino, avvocato, o dalle parti stesse.

Scrivere il Get

Per prima cosa lo scriba deve scrivere l'atto di divorzio. Prima di iniziare la scrittura vera e propria, però, fa un dono formale dei suoi materiali al marito, che deve autorizzare la stesura della ricevuta per suo conto. Il marito solleva il materiale per scrivere e lo restituisce al sofer, dicendo: Ti do questa carta, inchiostro, penna e tutto il materiale per scrivere, e ti ordino di scrivere per me per divorziare da mia moglie.

Il più sofer scrive a mano il get, compilando i dettagli come i nomi dei due partiti, la città, l'ora e il testo standard dell'atto di divorzio in cui il marito attesta di divorziare dalla moglie e di averla liberata sposare un altro uomo. In genere ci vuole un'ora perché lo scriba scriva la get in caratteri ebraici, durante il quale l'uomo e la donna da divorziare di solito aspettano in stanze separate.

Interrogare i partecipanti

Dopo che il sofer ha terminato il suo compito di scrittura, lui e i testimoni lasciano un segno distintivo sul getto. I testimoni leggono il documento e vi appongono le loro firme. Uno dei tre rabbini del beit din farà quindi le seguenti domande:

Al sofer:

  • È questo il get che hai scritto?
  • C'è un segno speciale con cui puoi identificarlo?
  • Il marito ti ha detto di scrivere il get?
  • I testimoni erano presenti, almeno durante il periodo in cui hai scritto la prima riga?

Ai testimoni:

  • Hai sentito il marito ordinare al sofer di scrivere un get per sua moglie?
  • Questa è la tua firma?
  • Il marito ti ha detto di firmarlo?

Quindi il get viene letto di nuovo.

Al marito:

  • Lo dai di tua spontanea volontà?
  • Hai forse fatto una dichiarazione che potresti aver dimenticato che potrebbe cancellare tutte le altre affermazioni che hai fatto?

Alla moglie:

  • Accetti questo ottenere di tua spontanea volontà?
  • Hai fatto qualche dichiarazione o giuramento che ti costringerebbe ad accettare questa cosa contro la tua volontà?
  • Hai fatto qualche affermazione che annullerebbe il get?

Ai presenti: Se c'è qualcuno che vuole protestare, lo faccia ora.

Consegnare il Get

Il marito quindi invita i testimoni ad assistere alla consegna del get. Il rabbino dice alla moglie di togliersi tutti i gioielli dalle mani e di tenere le mani unite con i palmi aperti, rivolti verso l'alto, in modo da ricevere il bottino. Il sofer piega il getto e lo porge al rabbino. Il rabbino lo porge al marito che, con entrambe le mani, lo lascia cadere nel palmo della moglie [deve stare seduta su una sedia e non gemere poiché è vietato trasferire il gettone a una donna che si muove]. Dice: Questo è il tuo diritto, e con esso d'ora in poi sei separato da me, così che sei libera di diventare la moglie di qualsiasi uomo. La moglie alza le mani con la presa, fa qualche passo e torna.

Consegna la ricevuta al rabbino, che la rilegge insieme ai testimoni a cui viene chiesto ancora una volta di identificare la ricevuta e le firme. Il rabbino pronuncia un antico divieto contro coloro che tentano di invalidare un get dopo che è stato trasferito. Quindi i quattro angoli del getto vengono strappati, in modo che non possa essere riutilizzato. Viene messo negli archivi del beit din per la custodia, ei rabbini consegnano a ciascuna parte uno shetar piturin , un documento di rilascio, in cui si afferma che il passaggio da X a Y è effettivo e che ciascuno è ora libero di risposarsi.

Se una delle parti non può o non desidera essere presente, può nominare un agente che sostituisca. Il marito deve consegnare il procuratore che ha autorizzato e che è stato scritto per lui dal sofer nelle mani dell'agente, che procede a consegnare il get alla donna o al suo agente in un giorno specificato nel get. Le leggi dell'agenzia sono piuttosto complesse, motivo per cui i rabbini del beit din preferiscono la presenza di entrambe le parti. Tuttavia, quando necessario, vengono utilizzati agenti per i principali.

Estratto con il permesso dell'autore da Jewish Divorce Law in Lilith Magazine, Estate, 1977.

più tranquillo

Pronunciato: SO-fair (ai come nei capelli), Origine: ebraico, uno scriba, uno che trascrive opere religiose, in particolare la Torah.

Come si entra nel giudaismo

Tradizionalmente, solo un marito può avviare il processo di "ottenimento". Tuttavia, alcune correnti del giudaismo ora consentono alle donne di chiedere a un rabbino oa un tribunale rabbinico di avviare il processo di ottenere per convincere un marito a dare un get. Per iniziare il processo di acquisizione come donna, puoi parlare con il tuo rabbino.

Puoi uscire con l'ebraismo

Corteggiamento del libro Incontri: Nelle famiglie ebree osservanti, la datazione è spesso prescritta da regole tradizionali lontane dalle usanze americane. Di tutte le misteriose affermazioni del Talmud, una delle più note afferma che trovare un vero partner nella vita è difficile quanto separarsi dal Mar Rosso.