Seleziona una pagina

I sette trattati di Nashim, il terzo ordine della Mishnah, esaminano e classificano gli impegni umani intimi, compresi i vincoli del matrimonio e le categorie speciali create dalla presa dei voti. Presenta una discussione sulla legge religiosa, le consuetudini sociali, le circostanze storiche e commenti e narrazioni sia direttamente che tangenzialmente correlati. Nashim offre una riflessione intricata sul tentativo rabbinico di creare standard comuni adatti all'intersezione della vita pubblica e privata dei suoi membri.

Un progetto per una società ideale

Nashim decostruisce i valori fondamentali, i rituali e le funzioni dei legami e degli obblighi umani. Come guida per le categorie sociali e le decisioni personali destinate a influenzare la maggior parte dei membri della comunità, il testo formula un modello per le relazioni nella società ideale della Mishnah.

Sebbene Nashim presenti valori che gli ebrei contemporanei possono trovare sessisti e ingiusti, in particolare per quanto riguarda il ruolo delle donne, una panoramica del testo suggerisce che la sua preoccupazione principale è garantire sistemi sociali che proteggano le persone che vi partecipano.

Yevamot (matrimoni levirati)

Yibbum (pl. yevamot) è il matrimonio levirato, reso necessario dalla difficile situazione di una donna il cui marito muore senza lasciare un figlio come erede. Deuteronomio 25: 5-10 e Rut 4 forniscono esempi biblici delle condizioni che richiedono lo yibbum e la possibile attuazione dell'halitzah , un rituale in base al quale un fratello del marito defunto annulla il suo obbligo di sposare la vedova e si vergogna pubblicamente per questa decisione. Sebbene l'obbligo di un cognato sopravvissuto di sposare la moglie del fratello morto apparentemente serva alla famiglia del defunto, consentendo loro di mantenere la sua proprietà e perpetuare il suo nome, serve anche direttamente alla vedova.

Il mondo in cui vivono i rabbini della Mishnah offre poche opzioni alla donna matura e non sposata. Che a una vedova debba essere fornita un'alternativa utile dopo che è rimasta senza la convalida né del partner né del figlio (le figlie femmine non adempiono agli obblighi familiari in questo periodo) parla del tema ricorrente della protezione dei deboli a Nashim. A coloro che sono nella cerchia più ampia della crisi comunitaria di una vedova è comandato di aiutare la sua causa: se lascia indecisa la sua decisione non lo ascoltano, ma gli dicono: Il dovere ricade su di te» (Yevamot 4, 6).

Ketubot (Contratti di matrimonio)

Basato sull'editto biblico relativo al denaro in base al prezzo del matrimonio delle vergini (Esodo 22:16), la discussione sul ketubot delinea il contenuto, il modo di presentazione e il valore fiscale finale del contratto di matrimonio ebraico standard. Il trattato Ketubot offre informazioni essenziali sulla proprietà e l'eredità delle donne nel mondo rabbinico. Queste discussioni includono commenti dettagliati sui doveri reciproci di mariti e mogli.

Ad esempio, la Mishnah di Ketubot cita il punto di vista del rabbino Eliezer: Questi sono i doveri che una moglie deve svolgere per suo marito: macinare la farina e cuocere il pane, lavare i panni e cucinare il cibo, allattare il figlio, rifare il letto e lavorare la lana. se gli porta cento servi, dovrebbe costringerla a lavorare la lana, perché l'ozio porta all'immoralità (Ketubot 5:5). Ci sono numerose discussioni sulle condizioni che consentono anche alle donne di chiedere il divorzio, inclusa la mancanza di rapporti sessuali (Ketubot 5:6) e vari difetti fisici nel marito (Ketubot 7: 9-10).

Nedarim (I voti) e Nazir (L'asceta)

Come è vero per tutti i principali argomenti di Nashim, nedarim (voti) e nezirut (lo status di nazir) hanno radici bibliche. (Un nazir è qualcuno che assume volontariamente per tutta la vita la rinuncia a determinati comportamenti, incluso ogni contatto con il frutto della vite o qualsiasi impurità rituale, così come la rinuncia al taglio dei capelli.) Se un uomo fa un voto al Signore o fa un giuramento che si impone un obbligo, non infrange la sua promessa; deve compiere tutto ciò che ha attraversato le sue labbra (Numeri 30,3).

I voti in generale, e il nezirut in particolare, non sembrano appartenere agli altri argomenti trattati in Seder Nashim. Ma includere un'ampia discussione sui criteri per i voti e gli impegni personali, nel mezzo di questo seder apparentemente dedicato alle questioni delle donne e delle relazioni coniugali, ha senso, perché la Torah enuncia diritti speciali al marito sul potere di pronunciare i voti di sua moglie.

Tractate Nedarim è particolarmente interessato ai voti che emergono a causa di uno squilibrio emotivo temporaneo. I Saggi dichiararono che quattro tipi di voti non erano vincolanti: voti di incitamento, voti di esagerazione, voti fatti per errore e voti che non possono essere adempiuti a causa di pressioni esterne (Nedarim 3:1). Il tono sia di Nedarim che di Nazir scoraggia gli impegni estremi, raccomandando cautela e stabilendo linee guida chiare per invalidare i voti presi in condizioni inadeguate.

Sotah (La sospetta adultera)

In uno dei testi più difficili della Bibbia ebraica, un sacerdote presenta una sospetta adultera davanti al Signore (Numeri 5:18) per un processo per determinare la sua innocenza o colpa. Al suo interno, questa legge difficile è in conflitto con il sistema rabbinico, che mantiene una netta antipatia per l'affidamento all'intervento divino in materia di comportamento umano, come notato nel famoso caso di un bambino che cade da una scala traballante. E ovunque sia sempre presente il potenziale di danno, non facciamo affidamento sui miracoli (Talmud babilonese Kiddushin 39b).

La Mishnah pone le basi per un'eventuale rielaborazione completa di questo rituale da parte dei rabbini del Talmud. Introduce anche ciò che nel Talmud diventerà un'ampia discussione sui modi in cui le donne possono proteggere e migliorare se stesse nella società impegnandosi nella pratica più amata dai rabbini: lo studio. Pertanto, ben Azzai disse: Un uomo dovrebbe dare a sua figlia la conoscenza della Torah in modo che se deve bere l'acqua amara sappia che il merito acquisito sospenderà la sua punizione (Sotah 3:4).

Oltre ad affrontare la questione della dipendenza dall'intervento divino, la Mishnah più in generale sostiene almeno un ideale dietro il sistema della sotah. Mettere una moglie in una posizione in cui un marito geloso o comunque inaffidabile può mentire sulla trasgressione, in tribunale o in un altro forum pubblico, contrasta il principio rabbinico di proteggere entrambi i membri in una relazione. I rabbini sottolineano un rituale molto pubblico esclusivamente nelle mani dei sacerdoti, non in quelle di un marito squilibrato. Sebbene la Mishnah non annulli del tutto il processo per calvario della sospettata adultera, ne riduce la forza e ne sottolinea le numerose debolezze.

Gittin (Certificati di divorzio) e Kiddushin (Fidanzamenti)

A get (pl. gittin ) si riferisce a uno stile di documento legale impiegato sia nei procedimenti di divorzio che nel rilascio degli schiavi. Basandosi sulla citazione biblica di gittin nella Bibbia ebraica (Deuteronomio 24:1-4), l'obiettivo principale della discussione mishnaica di gittin è la corretta composizione e consegna del documento, non le cause emotive o sociali o i risultati della dissoluzione di un'unione .

I dettagli del Tractate Kiddushin, una delle sezioni più studiate e discusse della Gemara e dei successivi commenti, hanno pochi precedenti biblici. Sia Gittin che Kiddushin seguono uno schema di focalizzazione sulle distinzioni legali e tecniche di documenti e transazioni specifici e sulle categorie delle persone interessate da essi.

Come una vedova o una persona che prende un voto, le persone che entrano o escono da un vincolo matrimoniale non devono essere autorizzate a rimanere con il loro status transitorio o indefinito. Sebbene l'intensità della preoccupazione per lo stato legale possa trascurare il pedaggio emotivo di queste transizioni, una parte importante dell'intenzione della Mishnah è quella di proteggere le persone in transizione dall'avere uno stato personale poco chiaro (e quindi problematico), o dall'offuscare o influenzare in modo improprio lo stato sociale di altri.

L'importanza di Seder Nashim per gli ebrei contemporanei

Sebbene il lettore contemporaneo possa sentirsi a disagio con i tentativi dei seder di regolare le connessioni e gli obblighi umani, così come il punto di vista maschile dei testi, in particolare per quanto riguarda i vari ruoli sociali delle donne, Nashim fornisce una finestra affascinante sul tentativo rabbinico di mappare il terreno mutevole tra il privato vita e diritto comunale.

Fornendo una guida per la grammatica intima dell'intersezione delle categorie sociali e delle decisioni personali, Nashim fornisce anche una certa coesione di intenti per la società ideale della Mishnah. Nashim sottolinea che le comunità ebraiche sono membri eccezionali di estranei come vedove, ricercatori troppo zelanti e stranieri e non ebrei. Non solo la considerazione degli estranei è necessaria nella costruzione di un modello sociale; l'altro fornisce il contesto necessario affinché anche l'insider comprenda il suo stato.

Gemara

Pronunciato: guh-MAHR-uh, Origine: aramaico, un compendio di scritti e discussioni rabbiniche dei primi secoli dell'era volgare. Il Talmud comprende Gemara e Mishnah, un codice di diritto su cui elabora Gemara.

Midrash

Pronunciato: MIDD-rash, Origine: ebraico, il processo di interpretazione mediante il quale i rabbini hanno riempito le lacune riscontrate nella Torah.

Mishnah

Pronunciato: MISH-nuh, Origine: ebraico, codice di diritto ebraico compilato nei primi secoli dell'era volgare. Insieme alla Gemara, costituisce il Talmud.

seder

Pronunciato: SAY-der, Origine: ebraico, letteralmente ordine; di solito usato per descrivere il pasto cerimoniale e il racconto della storia della Pasqua nelle prime due notti della Pasqua. (In Israele, gli ebrei hanno un seder solo la prima notte di Pasqua.)

Talmud

Pronunciato: TALL-mud, Origine: ebraico, l'insieme degli insegnamenti e dei commenti alla Torah che costituiscono la base della legge ebraica. Composto dalla Mishnah e dalla Gemara, contiene le opinioni di migliaia di rabbini di diversi periodi della storia ebraica.

Torah

Pronunciato: TORE-uh, Origine: ebraico, i cinque libri di Mosè.

Qual è il significato di nashim

Nashim, (ebraico: "Donne"), la terza delle sei principali divisioni, o ordini (sedarim), della Mishna (codificazione delle leggi orali ebraiche), a cui fu data la sua forma finale all'inizio del 3° secolo dC da Judah ha -Nasi. Nashim copre principalmente aspetti della vita coniugale.

Quali sono i sei ordini della Mishnah

I sei ordini della Mishnah sono:

  • Zera'im ("Semi"): 11 trattati.
  • Mo'ed ("Festival"): 12 trattati.
  • Nashim ("Donne"): 7 trattati.
  • Neziqin ("Torts"): 10 trattati.
  • Qodashim ("Cose sacre"): 11 trattati.
  • Tohorot ("Purezza"): 12 trattati.