Seleziona una pagina

Undici anni fa, arrivò sul mercato un nuovo elettrodomestico da cucina che poteva fare tutto. Era un cuociriso, un bollitore per le uova, una yogurtiera, una pentola a cottura lenta, una pentola a pressione e una padella tutto in uno. Butta via quei vecchi gadget e fai spazio a uno solo nuovo. L'Instant Pot, progettato da Robert Wang, è stato un miracolo del 21° secolo. Ma le persone avevano paura di usarlo.

Allora un oracolo sorse in mezzo a noi. Era un ragazzo normale, viveva in un appartamento nel Queens. Non ha mai frequentato una scuola di cucina, la sua cucina era piccola, ma aveva modi cordiali e simpatici. Poteva cucinare pasti deliziosi, veloci e sani senza fare pasticci o usare un milione di pentole.

Dal suo primo video autoprodotto nel 2017, in cui mostrava agli spettatori come preparare maccheroni e formaggio cremosi in pochi minuti, Jeffrey Eisner è diventato il profeta non ufficiale dell'Instant Pot. Quel primo video ha raccolto due milioni di visualizzazioni. Più di quattro milioni di persone hanno visto il suo tutorial sulla preparazione dell'arrosto. E il mese scorso è uscito con il suo secondo libro Instant Pot in 12 mesi. La settimana in cui è stato pubblicato The Lighter Step-by-Step Instant Pot Cookbook, è stato il primo nella lista dei bestseller di Publishers Weekly per i libri tascabili venduti negli Stati Uniti.

Jeffrey Eisner è un simpatico ragazzo ebreo che si autodefinisce di Long Island. Ha imparato a cucinare dalla nonna di Odessa, Lil. La sua stufa, disse Eisner, era la mia scuola di cucina. La gioia che trasuda in cucina e nei suoi tutorial online sono un colpo diretto di nonna Lil. La sua felicità stava nel cucinare il suo famoso cavolo ripieno e nel portare la famiglia intorno alla tavola per buon cibo e conversazione.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Pressure Luck (@pressureluckcooking)

Quel primo video di YouTube è diventato virale e le persone ne chiedevano di più. Così Eisner ha creato il blog Pressure Luck Cooking e il canale YouTube dove ha condiviso ricette semplici e appetitose. Gli editori ne hanno preso atto e due anni fa è stato avvicinato da Little Brown. Il suo primo libro, The Step-by-Step Instant Pot Cookbook , doveva uscire il 13 aprile 2020. Avevano pianificato un enorme tour del libro. E poi, ha detto Eisner, il mondo ha smesso di girare. Il tour del libro, ovviamente, è stato cancellato.

Alla fine della giornata, disse Eisner, il libro era l'ultima delle preoccupazioni di tutti. Io e il mio compagno abbiamo avuto il COVID all'inizio di marzo. Avevo paura di morire prima che il mio libro uscisse.

Lui e il suo partner stanno bene e il libro ha preso una piega inaspettata. È uscito in un momento in cui le persone ne avevano più bisogno. Il suo approccio semplice e visivo (il libro include foto per ogni passaggio di una ricetta) ha reso i cuochi sicuri di coloro che non avevano mai cucinato prima.

Eisner ha sperimentato un senso di scopo. Ho sentito che, nel cuore della pandemia, ero in grado di aiutare e fornire qualcosa alle persone. Puoi preparare un pasto che potrebbe avere il sapore di un pasto in uno dei tuoi ristoranti preferiti, ristoranti in cui non puoi andare adesso.

Attualmente ci sono mezzo milione di copie del suo primo libro in stampa, più di quanto lui o il suo editore abbiano mai creduto possibile. Il suo secondo libro contiene ricette più leggere del primo. Eisner, come nonna Lil, ha avuto problemi di peso per tutta la vita. In questo secondo libro, mostra ai suoi lettori come possono tenere sotto controllo il loro peso e continuare a mangiare bene.

Quando ha scritto il suo primo libro, Eisner ha ritenuto fondamentale includere le ricette della sua eredità. C'è il cavolo ripieno di sua nonna, il petto ebreo di sua madre e una zuppa di pollo sostanziosa e sostanziosa che secondo lui è la migliore zuppa di pollo del mondo perché mia madre, una madre ebrea, dice che è migliore della sua. Più una versione Instant Pot dello shawarma di pollo che ha mangiato in diversi viaggi in Israele.

Ciò che mi eccita, ha detto Eisner, è che ci sono persone che usano i miei libri di cucina che non hanno mai incontrato un ebreo prima o forse non hanno mai sentito parlare del cibo israeliano. Attraverso il mio libro, sono in grado di portare un po' di Israele nella casa di qualcuno.

Credito fotografico: Aleksey Zozulya

Questa motivazione è evidente anche nel suo ultimo libro, che include una ricetta per Bubbes Jewish Chicken Pot, un piatto di pollo fragrante e impertinente che gli ricorda qualcosa che faceva sua nonna.

La mia missione, ha detto Eisner, è mostrare alla gente che non sono uno chef professionista e posso farlo. Cucinare dovrebbe essere divertente. E creare un pasto delizioso può farti sentire incredibilmente realizzato.