Seleziona una pagina

L'Olocausto è stata la persecuzione e l'omicidio sistematici e sponsorizzati dallo stato di sei milioni di ebrei da parte del regime nazista e dei suoi alleati e collaboratori. L'Olocausto è stato un processo in evoluzione che ha avuto luogo in tutta Europa tra il 1933 e il 1945.

L'Olocausto viene talvolta chiamato anche Shoah, la parola ebraica per catastrofe. Colpì quasi tutta la popolazione ebraica europea, che nel 1933 contava 9 milioni di persone.

Quando salirono al potere in Germania, i nazisti non iniziarono immediatamente a compiere omicidi di massa. Tuttavia, iniziarono rapidamente a utilizzare il governo per prendere di mira ed escludere gli ebrei dalla società tedesca. Il regime ha perseguitato altri gruppi a causa della politica, dell'ideologia o del comportamento. I nazisti affermarono che i Rom, le persone con disabilità, alcuni popoli slavi (soprattutto polacchi e russi) e i neri erano biologicamente inferiori. Altri gruppi perseguitati includevano comunisti, socialisti, testimoni di Geova, gay e persone che i nazisti chiamavano asociali e criminali professionisti.

7 MAGGIO 1919: Trattato di Versailles

Delegati tedeschi a Versailles (Archivi federali tedeschi/Wikimedia Commons)

Il Trattato di Versailles che pone fine alla prima guerra mondiale viene presentato alla Germania. Tra le sue disposizioni, il trattato costringe la Germania ad assumersi la responsabilità della guerra e ad impegnarsi in enormi risarcimenti, un'umiliazione vista come la preparazione del terreno per l'ascesa di Adolf Hitler e la sua promessa di ripristinare la grandezza tedesca.


27 FEBBRAIO 1925: Hitler riformula il partito nazista

Hitler con i membri del partito nazista nel 1930 (Archivi federali tedeschi/Wikimedia Commons)

Hitler dichiara la riformulazione del partito nazista e si insedia come leader in una dichiarazione alla birreria di Monaco dove guidò un fallito colpo di stato contro il governo tedesco nel 1923.


30 GENNAIO 1933: Hitler diventa Cancelliere della Germania

Adolf Hitler posa con un gruppo di membri delle SS a Berlino subito dopo la sua nomina a cancelliere, febbraio 1933. (United States Holocaust Memorial Museum)

I nazisti assumono il controllo della Germania con la nomina di Hitler a cancelliere.
DALL'ARCHIVIO JTA (1933): Hitler prestò giuramento come cancelliere tedesco


28 FEBBRAIO 1933: incendio del Reichstag e conseguenze

Hitler appare al nuovo Reichstag a Berlino, 23 marzo 1933 (Archivio federale tedesco/Wikimedia Commons)

Il giorno dopo un incendio nel Reichstag, l'edificio del parlamento tedesco, il presidente tedesco Paul Von Hindenburg approva il decreto sugli incendi del Reichstag, un decreto di emergenza che sospende i diritti individuali e il giusto processo di legge.
L'ARCHIVIO JTA (1933): la polizia aiutata dai nazisti cerca i locali dell'Unione centrale dopo l'incendio del Reichstag


22 MARZO 1933: Viene istituito il primo campo di concentramento

Prigionieri che lavorano sotto sorveglianza a Dachau, giugno 1938. (Archivio federale tedesco/Wikimedia Commons)

Le SS, un gruppo paramilitare nazista, istituiscono il primo campo di concentramento per incarcerare prigionieri politici vicino alla città di Dachau.
L'ARCHIVIO JTA (1933): avvocato ebreo torturato dai nazisti nel campo di concentramento


1 aprile 1933: i nazisti boicottano le imprese ebraiche

I nazisti appongono un cartello al negozio ebraico esortando gli acquirenti a non frequentarlo, 1933. (Archivi federali tedeschi/Wikimedia Commons)

La leadership nazista mette in scena un boicottaggio economico che prende di mira le imprese di proprietà ebraica e gli uffici di professionisti ebrei.
ARCHIVIO JTA (1933): il comunicato nazista annuncia il boicottaggio delle attività ebraiche in tutto il paese


15 SETTEMBRE 1935: Leggi di Norimberga

Grafico che spiega le leggi di Norimberga. (Wikimedia Commons)

Il parlamento tedesco (Reichstag) approva le leggi di Norimberga, istituzionalizzando molte delle teorie razziali naziste e fornendo le basi legali per la persecuzione degli ebrei in Germania.
Leggi il testo completo qui .


1 AGOSTO 1936: Apertura delle Olimpiadi di Berlino

All'interno dello Stadio Olimpico di Berlino, estate 1936. (Archivio federale tedesco/Wikimedia Commons)

I Giochi Olimpici Estivi si aprono a Berlino, fornendo al governo nazista un grande successo propagandistico consentendogli di presentarsi come un membro rispettabile della comunità internazionale.


11 MARZO 1938: la Germania annette l'Austria

Folle esultanti salutano l'arrivo di Hitler a Vienna, 15 marzo 1938. (Archivio federale tedesco/Wikimedia Commons)

La Germania invade l'Austria e la incorpora nel Reich tedesco, provocando un'ondata di violenza di strada contro gli ebrei a Vienna.
ARCHIVIO JTA (1938): Anschluss proclamato in plebiscito


29 SETTEMBRE 1938: L'accordo di Monaco

Firma dell'accordo di Monaco [Archivio federale tedesco/Wikimedia Commons)

Viene firmato l'accordo di Monaco, che cede i Sudeti, una regione della Cecoslovacchia con una numerosa popolazione di etnia tedesca, alla Germania e spinge il primo ministro britannico Neville Chamberlain a dichiarare il raggiungimento della pace per il nostro tempo.
ARCHIVIO JTA (1938): Il patto di Monaco abbandona le minoranze al terrore nazista


9 NOVEMBRE 1938: Kristallnacht

Negozi ebraici il giorno dopo la Notte dei Cristalli a Magdeburgo, in Germania. (Archivio federale tedesco/Wikimedia Commons)

Una notte di violenti pogrom antiebraici, nota come Kristallnacht, porta alla distruzione di centinaia di sinagoghe, al saccheggio di migliaia di aziende di proprietà di ebrei e alla morte di quasi 100 ebrei. L'evento, a cui è seguita la promulgazione di decine di leggi antiebraiche, è considerato un punto di svolta nella persecuzione degli ebrei tedeschi.
ARCHIVIO JTA: 25.000 ebrei arrestati sulla scia del peggior pogrom nella storia tedesca moderna, 4 morti


2 DICEMBRE 1938: Iniziano i Kindertransports

I bambini ebrei profughi, che sono membri del primo Kindertransport dalla Germania, arrivano ad Harwich, in Inghilterra, il 2 dicembre 1938. (United States Holocaust Memorial Museum, per gentile concessione dell'Instytut Pamieci Narodowej)

Il primo Kindertransport, un programma per portare i bambini rifugiati fuori dalla Germania nazista, arriva in Gran Bretagna, portando circa 200 bambini ebrei da un orfanotrofio di Berlino distrutto sulla Kristallnacht. Migliaia di bambini rifugiati sarebbero stati portati in Inghilterra a bordo di tali trasporti tra il 1938 e il 1940.
ARCHIVIO JTA (1999): Gli ex rifugiati di Kindertransport si riuniscono per un'ultima riunione su vasta scala


13 MAGGIO 1939: Partenza del St. Louis

I profughi ebrei si radunano sottocoperta sulla MS St. Louis, maggio o giugno 1939. (Museo commemorativo dell'Olocausto degli Stati Uniti, per gentile concessione di Betty Troper Yaeger)

Il transatlantico St. Louis parte da Amburgo, in Germania, e si dirige verso Cuba trasportando 900 passeggeri, quasi tutti ebrei in fuga dalla Germania nazista. Alla barca viene negato l'ingresso a Cuba e poi negli Stati Uniti, costringendola a tornare in Europa. Alcuni furono accolti dal Regno Unito, mentre gli altri furono ammessi nei paesi dell'Europa occidentale che sarebbero stati successivamente occupati dai nazisti. Duecentocinquantaquattro passeggeri sarebbero stati infine uccisi durante l'Olocausto.


1 SETTEMBRE 1939: la Germania invade la Polonia

Le truppe tedesche sfilano attraverso Varsavia, Polonia, settembre 1939. (Amministrazione degli archivi e dei registri nazionali degli Stati Uniti/Wikimedia Commons)

La Germania invade la Polonia, scatenando la seconda guerra mondiale. La Gran Bretagna e la Francia hanno risposto con una dichiarazione di guerra due giorni dopo.


Maggio 1940: la Germania invade la Francia

Invasione delle truppe tedesche a Parigi in Avenue de Foche, 14 giugno 1940. (Archivio federale tedesco/Wikimedia Commons)

La Germania inizia la sua invasione di Francia, Paesi Bassi e Belgio. I Paesi Bassi e il Belgio si arrendono a maggio e Parigi viene occupata il 14 giugno. In un accordo di armistizio del 22 giugno, alla Germania viene assegnato il controllo della Francia settentrionale, mentre il governo collaborazionista francese di Vichy controlla il sud.
ARCHIVIO JTA (1940): ebrei in fuga dalla Francia mentre Hitler detta i termini dell'armistizio


20 MAGGIO 1940: Auschwitz viene fondata

Binari del treno che portano al campo di sterminio di Auschwitz. (Wikimedia Commons)

La Germania istituisce il campo di concentramento di Auschwitz, la più grande struttura del suo genere costruita dai nazisti, a circa 43 miglia a ovest di Cracovia, in Polonia.


15 NOVEMBRE 1940: ebrei di Varsavia confinati nel ghetto

Bambini ebrei nel ghetto di Lodz nel 1940. (Bundesarchiv/Wikimedia Commons)

Le autorità tedesche ordinano la sigillatura del ghetto di Varsavia. È il ghetto più grande sia per area che per popolazione, confinando più di 350.000 ebrei (circa il 30 per cento della popolazione della città) in un'area di circa 1,3 miglia quadrate.


22 GIUGNO 1941: La Germania invade l'URSS

Donne ebree deportate in Russia nel luglio 1941. (Wikimedia Commons/Archivio federale tedesco)

La Germania nazista invade l'Unione Sovietica con l'operazione Barbarossa. Unità mobili tedesche della polizia di sicurezza e funzionari dell'SD (intelligence nazista), chiamate Einsatzgruppen, identificano, radunano e uccidono ebrei, compiendo sparatorie di massa durante l'ultima settimana di giugno 1941.

ARCHIVIO JTA (1941): 500.000 ebrei sulla via delle forze naziste che invadono la Russia
ARCHIVIO JTA (1941): i nazisti lanciano Radio Drive, esortano le truppe russe a girare le baionette sugli ebrei


1 SETTEMBRE 1941: ebrei costretti a indossare le stelle gialle di David

Una coppia ebrea che indossa la stella gialla posa in una strada a Salonicco nel 1942 o 1943. (United States Holocaust Memorial Museum, per gentile concessione di Flora Carasso Mihael)

Tutti gli ebrei di età superiore ai sei anni residenti nei territori sotto il controllo tedesco sono tenuti a indossare una stella di David gialla con la parola ebreo incisa al suo interno sui loro indumenti esterni.

ARCHIVIO JTA (1941): gli ebrei nel Reich iniziano il nuovo anno indossando stelle gialle


7 DICEMBRE 1941: Pearl Harbor attaccata, gli Stati Uniti entrano nella seconda guerra mondiale

Corazzate della Marina degli Stati Uniti a Pearl Harbor il 7 dicembre 1941. (Archivi nazionali degli Stati Uniti/Wikimedia Commons)

Il Giappone lancia un attacco a sorpresa alla flotta degli Stati Uniti del Pacifico a Pearl Harbor, spingendo gli Stati Uniti ad entrare nella seconda guerra mondiale.

ARCHIVIO JTA (1941): il presidente ebraico della U Judah L. Magnes cabla FDR Day After Pearl Harbor per offrire un servizio


GEN. 20, 1942: Soluzione finale pianificata a Wannsee

La Conferenza di Wannsee si riunisce in una villa fuori Berlino. I piani per coordinare una soluzione finale alla questione ebraica vengono presentati ai principali funzionari tedeschi e nazisti.


23 luglio 1942: i nazisti iniziano le operazioni di gassatura a Treblinka

La deportazione degli ebrei polacchi nel campo di sterminio di Treblinka dal ghetto di Siedlce, 1942, occupò la Polonia. (Wikimedia Commons)

Lì sarebbero stati uccisi circa 925.000 ebrei e un numero imprecisato di polacchi, rom e prigionieri sovietici.
ARCHIVIO JTA (1943): i nazisti soffocano gli ebrei in gruppi di 500 in speciali camere a vapore


19 APRILE 1943: inizia la rivolta del ghetto di Varsavia

Gli ebrei catturati vengono condotti dai soldati tedeschi delle Waffen SS al punto di raccolta per la deportazione, maggio 1943. (Rapporto Stroop/Wikimedia Commons)

Per quasi un mese, piccoli gruppi di ebrei hanno combattuto le forze tedesche più grandi e meglio armate prima di essere finalmente sconfitti.
ARCHIVIO JTA (30 aprile 1943): gli ebrei nel ghetto di Varsavia chiedono cibo e armi per continuare la resistenza
ARCHIVIO JTA (16 maggio 1943): i nazisti bruciano 200 case nel ghetto di Varsavia, giustiziano ostaggi ebrei


20 settembre 1943: migliaia di ebrei danesi iniziano a fuggire in Svezia

I profughi ebrei vengono traghettati fuori dalla Danimarca a bordo di pescherecci danesi diretti in Svezia, ottobre 1943. (United States Holocaust Memorial Museum, per gentile concessione di Frihedsmuseet)

Con l'aiuto di combattenti della resistenza e cittadini comuni, circa 7.200 ebrei danesi iniziarono la loro fuga nella neutrale Svezia.
ARCHIVIO JTA (1943): i pescatori istituiscono un servizio regolare di traghetti per i rifugiati tra la Danimarca e la Svezia


19 MARZO 1944: la Germania occupa l'Ungheria

Donne ebree arrestate a Budapest, ottobre 1944. (Archivio federale tedesco/Wikimedia Commons)

La Germania occupa l'Ungheria. Meno di due mesi dopo, inizia la deportazione di 440.000 ebrei ungheresi, per lo più ad Auschwitz.
ARCHIVIO JTA (1944): negozi ebraici a Budapest saccheggiati, ebrei fuggono dalle case, cercano una fuga dall'Ungheria


7 OTTOBRE 1944: Prigionieri ad Auschwitz Ribelle

Donne ebree della Russia subcarpatica che sono state selezionate per i lavori forzati ad Auschwitz-Birkenau, marciano verso le loro baracche dopo la disinfezione e la rasatura della testa, maggio 1944. (Museo commemorativo dell'Olocausto degli Stati Uniti, per gentile concessione di Yad Vashem)

Gli ebrei arrivano ad Auschwitz nel 1944. (Archivio nazionale tedesco/Wikimedia Commons) I prigionieri di Auschwitz si ribellano ei tedeschi reprimono la rivolta, uccidendo quasi 250 prigionieri durante i combattimenti.


27 gennaio 1945: i sovietici liberano Auschwitz

Fotografia di prigionieri ad Auschwitz-Birkenau durante la liberazione, gennaio 1945. (Wikimedia Commons)

Con l'avanzata delle forze sovietiche, la Germania inizia, il 17 gennaio, l'evacuazione finale di Auschwitz, marciando quasi 60.000 persone a ovest verso la Germania in quelle che divennero note come marce della morte. Chiunque fosse rimasto indietro o non potesse continuare è stato colpito da colpi di arma da fuoco. Dieci giorni dopo, le forze sovietiche entrarono nel campo e liberarono i restanti 7.000 prigionieri.

30 APRILE 1945: Hitler si suicida

Posizione del bunker di Hitler, dove si suicida. (Wikimedia Commons)

Con le forze sovietiche che si avvicinano al suo bunker di comando nel centro di Berlino, Adolf Hitler si suicida.
ARCHIVIO JTA (1945): gli ebrei di Mosca si rallegrano per la notizia della morte di Hitler


7 MAGGIO 1945: La Germania si arrende

Celebrazione del VE Day a Londra, 8 maggio 1945 (Imperial War Museum/Wikimedia Commons)

La Germania si arrende incondizionatamente agli Alleati. le forze armate si arrendono incondizionatamente a ovest. La vittoria in Europa, VE Day, viene proclamata il giorno successivo.
ARCHIVIO JTA (1945): il capitano dei rifugiati tedesco funge da interprete dei nazisti in Italia Resa


20 NOVEMBRE 1945: leader nazisti accusati di crimini contro l'umanità

Maria Dolezalova, una dei bambini rapiti dai tedeschi dopo aver distrutto la città ceca di Lidice, ha prestato giuramento come testimone dell'accusa al processo RuSHA, 30 ottobre 1947. (United States Holocaust Memorial Museum, per gentile concessione di Hedwig Wachenheimer Epstein )

Un tribunale internazionale di Norimberga accusa 21 leader nazisti di crimini contro l'umanità. Alla fine, dodici nazisti sarebbero stati condannati a morte.

ARCHIVIO JTA: Leader nervosi come procuratori alleati al processo di Norimberga Elenco crimini contro gli ebrei


4 LUGLIO 1946: Almeno 42 ebrei assassinati a Pogrom in Polonia

Persone in lutto che portano ghirlande e stendardi si addolorano al funerale delle vittime del pogrom di Kielce, luglio 1946. (Museo commemorativo dell'Olocausto degli Stati Uniti, per gentile concessione di Leah Lahav)

Una folla di soldati, agenti di polizia e civili polacchi uccide almeno 42 ebrei e ne ferisce oltre 40 nella città polacca di Kielce, un evento che convince molti sopravvissuti all'Olocausto che non hanno futuro in Polonia e devono emigrare in Palestina o altrove.


15 DICEMBRE 1961: la corte israeliana condanna il criminale di guerra nazista Adolf Eichmann

I giudici del processo di Adolf Eichmans (da sinistra a destra) Benjamin Halevi, Moshe Landau e Yitzhak Raveh. (Ufficio stampa del governo israeliano/Wikimedia Commons)

Un tribunale israeliano condanna il criminale di guerra nazista Adolf Eichmann, a seguito di un processo molto pubblicizzato. Eichmann viene giustiziato il 15 giugno 1962.

ARCHIVIO JTA (1961): Eichmann ritenuto colpevole, la lettura del giudizio per concludere domani

Adattato con il permesso dello United States Holocaust Memorial Museum.