Seleziona una pagina

Il Giorno dell'Indipendenza di Israele viene celebrato il quinto giorno del mese di Iyar, che è la data ebraica dell'istituzione formale dello Stato di Israele, quando i membri del governo provvisorio hanno letto e firmato una Dichiarazione di Indipendenza a Tel Aviv. La data originale corrispondeva al 14 maggio 1948.

La maggior parte delle comunità ebraiche nel mondo occidentale ha incorporato questa festa moderna nei propri calendari, ma alcune comunità ebraiche nordamericane tengono le celebrazioni pubbliche la domenica successiva per attirare più partecipazione. Nello Stato di Israele è una festa formale, quindi quasi tutti hanno il giorno libero.

LEGGI: ​​Come celebrare l'indipendenza israeliana online durante il Coronavirus

Lo Yom Haatzmaut in Israele è sempre preceduto dallo Yom Hazikaron, il Giorno della Memoria in Israele per i caduti. Il messaggio che unisce questi due giorni è chiaro: gli israeliani devono la loro indipendenza all'esistenza stessa dello stato ai soldati che hanno sacrificato la loro vita per questo.

L'interruttore

I membri del gruppo giovanile Bnei Akiva ballano durante lo Yom Haatzmaut a Kfar Maimon, Israele, 2008. (Lahava Nature Center/PikiWiki Israel)

Il passaggio ufficiale da Yom Hazikaron a Yom Haatzmaut avviene pochi minuti dopo il tramonto, con una cerimonia sul monte Herzl a Gerusalemme in cui la bandiera viene innalzata da metà asta (a causa del Memorial Day) alla cima del palo. Il presidente di Israele pronuncia un discorso di congratulazioni e i soldati che rappresentano l'esercito, la marina e l'aviazione sfilano con le loro bandiere. Negli ultimi decenni questa sfilata su piccola scala ha sostituito la sfilata diurna su larga scala, che era l'evento principale negli anni '50 e '60. La sfilata serale è seguita da una cerimonia di accensione delle fiaccole (hadlakat masuot), che segna i successi del paese in tutte le sfere della vita.

Oltre alle cerimonie ufficiali, gli israeliani celebrano lo Yom Haatzmaut in vari modi. Nelle città i festeggiamenti notturni si possono trovare nelle vie principali. La folla si riunirà per assistere agli spettacoli pubblici offerti gratuitamente dai comuni e dal governo. Molti trascorrono la notte ballando danze popolari israeliane o cantando canzoni israeliane. Durante il giorno migliaia di famiglie israeliane escono per escursioni e picnic. I campi dell'esercito sono aperti ai civili per visitare e mostrare le recenti conquiste tecnologiche delle forze di difesa israeliane. Yom Haatzmaut si conclude con la cerimonia di assegnazione del Premio Israele che riconosce i singoli israeliani per il loro contributo unico alla cultura, alla scienza, alle arti e alle discipline umanistiche del paese.

Il carattere religioso di Yom Haatzmaut è ancora in via di formazione ed è ancora oggetto di dibattito. Il Gran Rabbinato dello Stato (che è composto da rabbini ortodossi) ha deciso che questo giorno dovrebbe essere segnato con la recita di Hallel (salmi di lode), simile ad altre gioiose festività, e con la lettura di una speciale haftarah (parte profetica) . La maggior parte degli ebrei ultraortodossi, in Israele e all'estero, non ha accettato questa sentenza e alcuni ebrei ortodossi cantano i salmi Hallel senza la benedizione che lo precede.

D'altra parte, HaKibbutz HaDati (Movimento Kibbutz Ortodosso Moderno) ha avviato una versione della preghiera Al HaNissim (Riguardo ai miracoli) da aggiungere all'Amidah (la preghiera centrale recitata in piedi) su Yom Haatzmaut, come è su Hanukkah e Purim.

Questa speciale aggiunta alla liturgia del giorno non è stata approvata dal Gran Rabbinato, ma è stata adottata dalle congregazioni Masorti (conservatrici) e progressiste (riformate) in Israele. Alcuni rabbini sostengono che Yom Haatzmaut dovrebbe essere considerato insieme a Hanukkah e Purim, poiché tutti e tre commemorano una vittoria miracolosa degli ebrei su un nemico di potenza militare superiore. Va notato che la maggior parte degli israeliani non considera affatto Yom Haatzmaut una festa religiosa.

Per gli ebrei americani

Per gli ebrei americani, celebrare Yom Haatzmaut è stato un modo per esprimere solidarietà allo stato di Israele e rafforzare la loro alleanza con esso. In molte comunità, è una delle poche occasioni in cui organizzazioni ebraiche e sinagoghe di diverse ideologie e denominazioni cooperano per formare una celebrazione comune. In molte congregazioni nordamericane, la celebrazione pubblica congiunta è spesso accompagnata da un servizio religioso. In alcuni casi, ciò si sarebbe verificato durante lo Shabbat più vicino allo Yom Haatzmaut e consisterebbe in letture aggiuntive aggiunte al servizio e, di solito, nel canto dell'Hatikvah (l'inno nazionale israeliano).

Il libro di preghiere standard della riforma, Gates of Prayer ( Shaarei Tefillah ), include un servizio per Yom Haatzmaut, mentre il libro di preghiere conservatore, Sim Shalom include Hallel e Al Hanissim da recitare in questa occasione.

Non esiste ancora una tradizione accettata su come celebrare questa festa e solo il tempo dirà se certi costumi, cibi, preghiere e melodie saranno collegati nella mente ebraica con questa festa, come con le festività emerse molti secoli prima dello Yom Haatzmaut . Per gli ebrei di tutto il mondo, unirsi agli israeliani per celebrare lo Yom Haatzmaut è diventato un collegamento concreto nel legame ebraico con la terra d'Israele.

Hanukka

Pronunciato: KHAH-nuh-kah, anche ha-new-KAH, una festa di otto giorni che commemora la vittoria dei Maccabei sui Greci e la successiva ridedicazione del tempio. Cade nel mese ebraico di Kislev, che di solito corrisponde a dicembre.

Shabbat

Pronunciato: shuh-BAHT o shah-BAHT, Origine: ebraico, il Sabbath, dal tramonto del venerdì al tramonto del sabato.